Anonimo
Anonimo ha chiesto in Scienze socialiStudi di genere · 7 anni fa

Posso comunicarvi che non ascolterò metal per 2-3 mesi?

Aggiornamento:

Bear Grylls è comprensibile.

4 risposte

Classificazione
  • 7 anni fa
    Risposta preferita

    allora parliamo di paura della morte...

    La paura della morte è comune alla maggior parte delle culture. Il carattere spaventoso e terrorizzante della morte è legato al fatto che ne conosciamo l’ineluttabilità: essa infatti porrà drammaticamente fine alla possibilità di essere felici, non potremo più soddisfare i nostri desideri, raggiungere i nostri obiettivi, oppure semplicemente provare piacere.

    Una prima distinzione riguarda il fatto che alcuni di noi potrebbero avere paura per la propria morte, mentre altre persone possono temere maggiormente la morte di una persona cara.

    Una seconda distinzione è legata al rapporto opposto tra le due date importanti della nostra vita:

    1) Data di nascita

    E’ caratterizzata da una grande attesa dell’evento, soprattutto nei giorni prima del parto. Nel momento della nascita iniziano gli abbondanti festeggiamenti al neonato. Ci sarà poi una grande festa in occasione del primo compleanno, un anno dopo.

    2) Data di morte

    Non c’è attesa per questo evento, anzi si spera avvenga il più tardi possibile. Quando muore una persona cara proviamo un’enorme tristezza, e di quel giorno ricorderemo solo la sofferenza. Poiché l’essere umano è abituato ad organizzare la propria vita scandendo le fasi annuali, un anno dopo la data di morte della persona cara diventa un anniversario estremamente triste.

    Una terza distinzione necessaria per comprendere la paura della morte andrebbe poi fatta tra quelle persone che temono eccessivamente la fine (propria o altrui) e chi invece non teme quasi per nulla la morte e quindi adotta una serie di comportamenti decisamente pericolosi (ad es. sport estremi, utilizzo di sostanze, ecc.). Diverse persone possono vivere contemporaneamente queste due posizioni: molti di noi ad esempio possono sentirsi da un lato estremamente terrorizzati all’idea della propria morte, ma paradossalmente dall’altro lato continuiamo a correre con l’automobile oppure a fumare inconsci del rischio legato a questi comportamenti.

    :)

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • ?
    Lv 6
    7 anni fa
    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • 7 anni fa

    bravo.

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • Kikka
    Lv 4
    7 anni fa

    ne prendiamo atto

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.