Anonimo
Anonimo ha chiesto in Scienze socialiStudi di genere · 8 anni fa

TU! Sì, tu. Lo sai che, noi gente sporca, abbiam sete come (e forse pure di più) te?

Dunque, Answeronzoli, quando vi vengono a lavorare in casa; è educazione e cortesia offrire da bere.

Cos'è, non hai pagato la bolletta dell'acqua? e allora come pensi di pagarmi? maremmabastarda.

Aspirata dal cliente di oggi.

Aggiornamento:

Mia: fosse il primo... gentaccia proprio.

Aggiornamento 2:

Anja: spiace non mangio cinese. :)

Aggiornamento 3:

Dr: a quelli così, dopo un pò, mi giro e gli dico: "vuoi farlo tu? io ritiro gli attrezzi e vado a casa." :)

Aggiornamento 4:

Dr: uddio... e vogliam parlare di quelli che si fottono il parcheggio carico/scarico... da rigargli la macchina. Non lo faccio solo perché per me è un peccato capitale...

4 risposte

Classificazione
  • 8 anni fa
    Risposta preferita

    Ho sempre odiato fare i lavorettini in casa degli altri.

    Ma spesso e volentieri, tipo prima delle ferie d'agosto, dove le ditte erano chiuse, via via c'era un cliente che voleva lo scaffalino in casa.

    Ok.... andiamo a montare lo scaffalino in casa.

    E li, con il caldo, a sudare perché la signora ha i ghiaccioli incorporati nelle mutande e quindi non soffre il caldo, e l'aria condizionata? cos'è????

    ma fosse solo il caldo, la signora stessa, che ti si mette a mo di piantone nel tuo spazio vitale, ti guarda, ti osserva, controlla le tue mosse, e se ti sguscia il martello e subito pronta a dirti " si, ma però faccia attenzione né" e tu sei li che pensi a posti tropicali per scansare qualsiasi pensiero omicida.

    Ma non solo la signora, arriva anche il bimbino, il nipotino che per coincidenza è in casa con i nonni, ha finito di studiare, carico di energie, deve sfogarsi, e come un gatto attaccato alle palline si mette lì, accanto a te, che intanto per fare attenzione a non sgusciare con il martello, te lo sei dato sul dito, che ti domanda "perché? a che serve? cosa fai?" con un intervallo di 5 domande al minuto.

    Alla fine riesci a montare lo scaffalino, perfettamente in bolla, senza uno sgraffio, tu lì a guardarlo, vittorioso come se avessi scalato l'everest, ti giri verso la signora sperando anche in un minimo complimento che ricompensi quella fatica, ma da acida vecchiaccia quale è senti solo " eh si che siete profressionisti, 1 ora per montare uno scaffaletto"...uno scaffaletto, 10 metri lineari di scaffale in un ora, cosa da record è uno scaffaletto....

    come non capire il fatto che preferivo tanto andare a 10 metri di altezza, sulle travi del capannone, magari con ratti che ti ballano vicino, con tagli sulle mani da Saw l'enigmista anziché montare lo scaffaletto per la burbera signora....

    ----------

    Hai capito di che tipo di cliente parlo ;) e non sono tanto rari.

    ti racconto anche sto pezzo, ero ad arredare un tabaccaio su nelle zone di volterra, fai conto ero con un telonato mercedes, quello con la centina.Manovre per entrare nel porticato ed agevolare los carico, mentre facevo retro mi sento urlà " FERMOOOOOOOOOOOOOOOOOO"

    dé, tra me e me penso " dio bono, oh che è successo, mi starò tirando dietro qualcosa"

    scendo dal furgone e trovo il proprietario sotto il furgone vicino alle ruote, io lo guardavo, questo esce da sotto con una farfalla tra le dita e mi fa

    "no, che se la schiacci e mi macchia il cotto........"

    puoi immaginà il mi viso.

    --

    Beh! quelli ovvio , anche a mettere i bancali sulla zona scarico see, te li spostano...

  • 8 anni fa

    ahahahahaha maledetto cliente di oggi.....

    dove diavolo sono finite le buone maniere?!?!?!?!....

  • Marghe
    Lv 7
    8 anni fa

    Lezzo.. Ma quanto ti lamenti figlio mio!!!

    :))

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.