mi è sorto un dubbio sulla costruzione di una mini turbina eolica....?

premetto che non capisco nulla di energia elettrica e motori...

e navigando su internet ho trovato questo sito:

http://miaplacidusedaltriracconti.blogspot.it/2010...

Che fornisce una spiegazione molto sommario sulla costruzione della pala eolica.

Oltre al generatore si utilizza una batteria ed un inverter per avere 220v in alternata...

Non si potrebbe, invece, montare direttamente un alternatore che produca 220 V in ca?????

la corrente prodotto potrebbe essere utilizzata ad esempio per far funzionare una tv o un pc???

10 punti al più chiaro...

2 risposte

Classificazione
  • 7 anni fa
    Risposta preferita

    Per avere un dimensonamento "conveniente" bisogna partie con un rotore dai 3 ai 5 metri di diametro a 3 pale, rotori pù grandi se il vento è meno veloce ed una altezza dal suolo di almeno 15 metri. (s può ridurre in collina)

    La batteria (con lo specifico carica batterie per non sprecare la COSTOSA energia eolica dei piccoli impianti) servee per dare un poco di "capacità di spunto" all'impianto essendo il complesso elettromeccanico rotore/generatore a inerzia molto bassa (nonostante un discreto pD^2 la velocità angolare è bassa quindi l'energia immagazzinata è bassa) e anche a stabilizare i regolatori dell'inverter.

    L'inverter a 50 Hz con sistema di gancio di fase e partitore di carico in rete è obbligatorio in quanto la frequenza degli alternatori sono funzione del numero di giri e pure la tensione di uscita è funzione del numero di giri. Ninete alternatore asse, quindi, pena un sistema di regolazione di velocità meccanico o elettromeccancico penalizzante in termini di rendimenti e di costi (manutenzione inclusa)

    Mettendo in parallelo alla rete il disposititvo tu usufruisci dell'effetto tampone della rete, che permette di sostenere spunti notevolissimi (un banale impianto da 3 kW sostiene uno spunto da 12 kW se non fa proprio pena), mentre un impianto ad "isola" sostiene uno spunto dal 100 al 230% la sua potenza di erogazione, forse neppure sufficiente ad avviare l'accensione di un computer.

    Fonte/i: Elettrotecnica generale, impianti in c.a. con generatori e paralleli fra generatori da 35 kW a 12600 kW per unità
    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • 7 anni fa

    Io conosco un sito su youtube che e rulof 87 spiega in maniera semplice come costruire cose in casa vacci e

    Buona fortuna luca ciao !!!

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.