Maria*
Lv 4
Maria* ha chiesto in Società e cultureLingue · 8 anni fa

Correzione testo in inglese?

Ciao, mi aiutate a correggere questo testo per favore?

The American literature of XX century was overwhelmed by a spirit of rebellion and anticonformism that found its master in the writer and poet Jack Kerouac.

Born in Lowell in 1922, for the young Kerouac was very difficult to find his “place in the world” and this led him to reject the traditional values of American dream, of wellness and happiness that American Way of Life promised. His writings reflect this desire to get rid of stifling social conventions and give meaning to his existence, a sense of liberation he sought in religion, in alcoholism, in the use of drugs and in his hectic travels in search of a place that could give him stability.

Stylistically, Kerouac’s work represent an important innovation in international literature. He launches a new style, totally innovative: the spontaneous prose. This style, with no apparent rules, follows some fundamental principles that provide mental freedom for deriving the lexical freedom.

Kerouac is inspired by the mystical poetry of Sir William Blake, biblical tones of Walt Whitman, oriental tradition and rhythms and improvisation of jazz. The main themes of his work are love, the conflict of a group of friends and the research of truth through all forms of art.

Jack Kerouac and his hipster writings are considered the precursors of lifestyle of youth of ‘60s, the Hippy, who shook American society and inspired the pacifist movements of May 1968 and the anti-militarism against the Vietnam war.

Kerouac’s ideas were shared by other three boys he met at the Columbus University, Neal Cassidy, William Burroughs and Allen Ginsberg, which became the fathers of the revolutionary movement of Beat Generation.

This movement is the result o fan utopic idea of a group of friend, lovers of literature and totally full of their own society, whit its rules and its taboos.

“The Beat Generation is a group of children in the street corner who are talking about the end of world”

(Jack Kerouac)

The coinage of the expression is claimed by Kerouac, who introduced it during an interview in 1948 to describe, with a play on words, his own “beat generation” and that a decade of years later he reinterpreted with the meaning of “blessed generation”.

Beaten, defeated: the inevitable defeat comes from society, its constrictions, its imposed schemes; beat is the recall to the free life and the awareness of the moment.

Beat as rebellion.

Beat as pulsation.

Beat as rhythm.

Beat is the discovery of themselves, of the life on the road, of sex freed from prejudices, of drugs, of human values, of collective consciousness. Beat is not religion. Beat is not political. Beat is the freedom to be defeated, but more likely “beat” is one of those words that only some hipsters can understand because it hasn’t a real semantic meaning, but a mystical meaning.

The movement was seen not only like a break in the literary context, but also towards the contemporary consumer society, with its suffocating conventional bourgeois values. In the lifestyle, the desire of rebellion was manifested through the choice of a vagabond existence on the roads and the trains of America (for this reason the novel “On the road” by Jack Kerouac, its travels’ diary, is considered the manifesto of Beat Generation) and through the sexual freedom, the community life and the research of inspiration in oriental religions and philosophies and the abuse of alcohol and drugs.

The Beat Generation is a too fast race, but leaves its mark: few have been able to stop before the no return point. A wasted youth.

Aggiornamento:

Avrei bisogno della CORREZIONE, non della traduzione!

1 risposta

Classificazione
  • Anonimo
    8 anni fa
    Risposta preferita

    La letteratura americana del XX secolo, è stato sopraffatto da uno spirito di ribellione e anticonformismo che ha trovato il suo padrone nello scrittore e poeta Jack Kerouac.

    Nato a Lowell nel 1922, per il giovane Kerouac era molto difficile trovare il suo "posto nel mondo", e questo lo ha portato a rifiutare i valori tradizionali del sogno americano, del benessere e della felicità che American Way of Life promesso. I suoi scritti riflettono questo desiderio di sbarazzarsi di soffocare convenzioni sociali e dare un senso alla sua esistenza, un senso di liberazione che cercava nella religione, l'alcolismo, l'uso di farmaci e nei suoi viaggi frenetici alla ricerca di un luogo che poteva dargli stabilità.

    Stilisticamente, il lavoro di Kerouac rappresenta un'importante innovazione nella letteratura internazionale. Egli lancia un nuovo stile, del tutto innovativo: la prosa spontanea. Questo stile, senza regole apparenti, segue alcuni principi fondamentali che garantiscono la libertà mentale per derivare la libertà lessicale.

    Kerouac si ispira alla poesia mistica di Sir William Blake, i toni biblici di Walt Whitman, la tradizione orientale e ritmi e improvvisazione del jazz. I temi principali del suo lavoro sono l'amore, il conflitto di un gruppo di amici e la ricerca della verità attraverso tutte le forme d'arte.

    Jack Kerouac ei suoi scritti vita bassa sono considerati i precursori dello stile di vita dei giovani degli anni '60, l'Hippy, che scosse la società americana e ha ispirato i movimenti pacifisti del maggio 1968 e l'anti-militarismo contro la guerra in Vietnam.

    Kerouac idee sono state condivise da altri tre ragazzi che incontrava presso l'Università Columbus, Neal Cassidy, William Burroughs e Allen Ginsberg, che divennero i padri del movimento rivoluzionario della Beat Generation.

    Questo movimento è il risultato o fan idea utopica di un gruppo di amici, amanti della letteratura e completamente pieni della loro società, briciolo sue regole ei suoi tabù.

    "La Beat Generation è un gruppo di bambini all'angolo della strada che parlano della fine del mondo"

    (Jack Kerouac)

    Il conio dell'espressione viene rivendicato da Kerouac, che ha introdotto nel corso di un colloquio nel 1948 per descrivere, con un gioco di parole, il proprio "Beat Generation" e che un decennio di anni più tardi reinterpretato con il significato di "generazione beata" .

    Battuto, sconfitto: l'inevitabile sconfitta viene dalla società, le sue costrizioni, i suoi schemi imposti, beat è il richiamo alla vita libera e la consapevolezza del momento.

    Battere come ribellione.

    Battere come pulsazione.

    Battere come ritmo.

    Beat è la scoperta di se stessi, della vita sulla strada, del sesso liberato dai pregiudizi, della droga, dei valori umani, della coscienza collettiva. Beat non è religione. Beat non è politica. Beat è libertà di essere sconfitti, ma più probabilmente "beat" è una di quelle parole che solo alcuni hipsters in grado di capire, perché non ha un vero significato semantico, ma un significato mistico.

    Il movimento è stato visto non solo come una pausa nel contesto letterario, ma anche verso la società dei consumi contemporanea, con il suo soffocante tradizionali valori borghesi. Nello stile di vita, il desiderio di ribellione si è manifestata attraverso la scelta di un'esistenza vagabonda sulle strade ei treni d'America (per questo motivo il romanzo "On the road" di Jack Kerouac, diario il suo viaggio ", è considerato il manifesto del Beat Generation) e attraverso la libertà sessuale, la vita comunitaria e la ricerca di ispirazione nelle religioni e filosofie orientali e l'abuso di alcol e droghe.

    La Beat Generation è una gara troppo veloce, ma lascia il segno: pochi sono stati in grado di fermare prima del punto di non ritorno. Un giovane sprecato.

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.