il mio lavoro mi ha tolto la serenità. E' giusto cambiare aria?

Ciao ragazzi ho 26 anni ed è da quando ne avevo 19 che lavoro per il noto marchio automobilistico FORD. Quando nel 2007 ho cominciato a lavorare ero felicissimo volevo crescere e diventare una colonna per il concessionario per il quale lavoro. Sembrava di essere arrivato nel paese dei balocchi dove tutto era perfetto, anche lo stipendio che sfiorava i €3000,00 euro al mese. Con gli anni le cose hanno cominciato a cambiare peggiorando da quando lo stato ha tolto la rottamazione. Le vendite sono crollate e il clima in concessionaria è diventato insostenibile. L' aria di tensione la si respira già dal primo mattino i titolari ovviamente sono cambiati e la pressione nei nostri confronti è quadruplicata quasi ad impedirci di lavorare. Gli stipendi base abbassati del 25%, i sabati e le domeniche non sono più considerati straordinari. Il mio responsabile anziché tutelarmi cerca di tagliarmi le gambe ogni volta che ne ha un' opportunità cercando di mettermi soprattutto in cattiva luce davanti ai titolari. Dovremmo darci una mano tutti, ma in realtà non è così. Tutti mi dicono :<<ringrazia che almeno tu ce l' hai un posto di lavoro>>, ma nessuno può capire quello che io sto vivendo in questo momento. Il mercato dell' auto è quello più colpito dalla crisi insieme al mercato immobiliare, e la sera quando esco dal lavoro sono talmente arrabbiato e sconfortato che faccio veramente una fatica pazzesca a non farlo pesare a chi mi sta accanto. Ho un contratto a tempo indeterminato ma voglio andarmene, cambiare completamente settore anche a costo di emigrare. Faccio bene secondo voi? Grazie in anticipo. Claudio.

7 risposte

Classificazione
  • ?
    Lv 6
    8 anni fa
    Risposta preferita

    sincereamente x quanto io comprenda il tuo scontento x la situazione di stress ke si è venuta a creare io ti sconsiglio di prendere decisioni affrettate.....la crisi è in tutti i campi....percio' un contratto a tempo indeterminato oggi è un sogno x molti.....abbi pazienza nella speranza si sblocchi un po' la situazione del paese....anke emigrare con la certezza di trovare buone possibilita' di lavoro non è semplice...percio' valuta bene

  • 8 anni fa

    Certo, fai bene, ma copriti le spalle e fai in modo di trovare un altro lavoro prima di abbandonare questo. Meglio pagare la penale per il mancato preavviso piuttosto che rischiare di stare mesi e mesi a casa.

    Se davvero sei disposto a emigrare e fare un'esperienza all'estero, guarda il portale Eures: è un sito di mobilità professionale a livello europeo. In bocca al lupo!

  • Anonimo
    8 anni fa

    ciao claudio...ti capisco davvero...e magari peccando di superficialita' io ti direi fallo...perchè il lavoro ok ma quando ti sta rovindo la vita no...quello che io ti direi è che devi essere pronto a tutto per seguire i tuoi sogni e se nn ti senti realizzato piu' in questo lavoro molla...pero' devi essere consapevole di quello che stai facendo...della difficolta' che incontrerai nel trovare un altro lavoro e pronto a prendere in considerazione di andare fuori dall'italia!!! è brutto davvero ma questa è la realta'...è una mossa azzardata lasciare tutto davvero pero quello che io voglio dirti è che ci stanno persone che riescono a farsi bastare uno stipendio minimo in un lavoro che li gratifica e sono felici....tu nn puoi continuare in questi clima...hai 26 anni cavolo hai tutto il tempo per cambiare tutto!!!pero devi essere pronto a tutto...in bocca al lupo spero di esserti stata utile ;)

  • 4 anni fa

    HO LO STESSO PROBLEMA TUO : NON RIESCO A CONCENTRARMI BENE QUANDO STUDIO PERCHÈ HO ALTRO consistent with l. a. TESTA. DICIAMO CHE CIO DIPENDE ANCHE DA COME MI SENTO QUANDO CERCO DI STUDIARE : SE HO l. a. TESTA INVASA DA MILIARDI DI PENSIERI CAMPA CAVALLO !!! ALTRIMENTI FACCIO UN PICCOLO SFORZO.. IL CONSIGLIO CHE TI DO QUANDO TI ACCADONO COSE DEL GENERE È DI LIBERARE l. a. TUA MENTE DA QUESTI PENSIERI,MAGARI FACENDOTI UN RIPOSINO ...E POI METTERTI A STUDIARE O DEDICARTI PRIMA DELLO STUDIO advert UN 'ATTIVITA COSTRUTTIVA CHE TI LIBERI l. a. TESTA DAI PENSIERI (DI SICURO NE AVRAI QUALCUNA,NO ? PALESTRA,DISEGNARE,hobby ECC....) DI SOLITO FUNZIONA. CIAO =)

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • guarda io sono nella tua STESSA situazione con la sola differenza che lavoro in una fabbrica..anche lì c 'è crisi e il clima è insostenibile..anche i ritmi di lavoro..poi gli orari anche ..io sto cercando di avere le idee più chiare poi voglio cambiare e trasferirmi anche se so che non è un bel momento ma la serenità prima di tutto ..

  • Ale
    Lv 6
    8 anni fa

    si..se il posto di lavoro deve diventare fonte di ansia e stress...è giusto cambiare..probabilmente non sarà facile trovare un altro posto immediatamente e con contratto indeterminato..ma il posto di lavoro è il luogo dove si passa metà della propria giornata,se non vita..e se si sta male,se bisogna alzarsi al mattino con l'angoscia di andarci..penso sia giusto provare a cercare altro..

  • Irene
    Lv 6
    8 anni fa

    Prima trova un nuovo lavoro. Dopo ... che cosa ti impedisce di cambiare?

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.