promotion image of download ymail app
Promoted
­
Lv 7

Perchè gli animali in formaldeide di Hirst costano così tanto? Ma soprattutto perchè vengono considerati arte?

Dato che non sono nemmeno opere iniziative, siccome i musei sono da sempre pieni di animali in formaldeide...

Aggiornamento:

ma mix segreto non penso, si sa come conservare gli animali nella formalina.

e il fatto di "farlo" non vuol dire arte.. se no qualsiasi cosa che una persona fa è arte no

Aggiornamento 2:

@Pat- sì ma come ho detto ste cose esistevano già da una marea di tempo, vai in un museo di storia naturale e vedi le stesse cose, meno "truccate" magari, ma in sostanza non ha fatto nulla di nuovo, non ha osato proprio niente..

Aggiornamento 3:

@ Marta io non credo...un opera d arte deve essere iniziatica-deve essere originale-e deve trasmettere.

questi sono i criteri, se no non si fa arte..si fa artigianato forse.

Aggiornamento 4:

@Marta- no no, con trasmettere intendo qualsiasi cosa, e non intendo necessariamente trasmettere al prossimo, anche perchè non è grafica pubblicitaria..ma almeno che l artista trasmetta qualcosa alla sua creazione onestamente. anche senza farlo apposta ma questo deve venir fuori.

i bambini impiccati di cattelan cosa stanno a significare se non "ehi guardate che io sono qui eh! -->faccio<-- l artista!" quello per me non ha nulla a che fare con l arte, ma solo con il LAVORO di "artista".. per non parlare poi del dito medio...che tra parentesi lui ha scritto la sua idea e l ha mandata a costruire giù a carrara o dove non lo so va be..

io rispetto l arte concettuale, ecco- se l idea di cattelan per esempio fosse stata arte davvero, per me poteva anche scrivere il suo bigliettino con l idea e nemmeno farla realizzare, ma presentare il bigliettino stesso come opera d arte concettuale..rispettava tutti parametri del genere se aveva il contenuto vero.

quello che dico

Aggiornamento 5:

è che mancano i contenuti in questo genere di opere.

Aggiornamento 6:

no no che degli antichi pezzi d artigianato si possano trovare nelle aste d arte, non lo metto in dubbio...ma l artigiano, anche l alto artigianato è una cosa..l arte è un altra cosa, è una cosa molto più "grave".

Aggiornamento 7:

no ma io non metto dei paletti sui contenuti che devono per forza attenersi all etica o alla morale assolutamente, la mia domanda è proprio questa- che c*zzo c hanno in mente i critici? Come la ragionano?..io non ho una competenza scolastica dell arte ma, come leggere un opera sta alla base anche più tecnica del lavoro di un critico, e se si attiene alla lettura di queste opere che ho citato vorrei davvero capire con quale ragionamento siano arrivati a definire opere d arte quelle cose e farle pagare una marea di soldi..per me sono prese per il cùlo queste cose, almeno fino a prova contraria..

6 risposte

Classificazione
  • Emme
    Lv 4
    7 anni fa
    Risposta preferita

    Sono arte perchè lui ha deciso che fossero tali.

    E comunque Beuys diceva 'ogni uomo è artista'

    E Nauman diceva che ogni cosa che faceva (o succedeva) nel suo studio era arte.

    Il semplice fatto di fare qualcosa è arte, ma va fatto con la giusta intenzione.

    Aggiungici la critica d'arte e la fama che lo consacrano.

    Ecco l'opera d'arte contemporanea: operazione mentale.

    (è la stessa operazione che compiva Duchamp)

    Ma se guardi ci sono molte opere che sono considerate opere d'arte senza che esse trasmettano necessariamente un'emozione. Molto spesso è importante l'operazione concettuale e basta. Molto spesso comunque dietro a queste opere d'arte c'è una riflessione non indifferente che va ad indagare sulla storia dell'arte precedente per poi presentare delle citazioni.

    non so se tu quando parli di 'trasmissione' ti riferisci solo ad una trasmissione emozionale. se è così non sono d'accordo. una semplice trasmissione di emozioni è per me troppo limitante ed è un concetto dell'arte un pò romantico. al giorno d'oggi secondo me l'arte non può essere limitata alla trasmissione di sentimenti (che è soggettiva e non universale). E nemmeno può essere limitata alla trasmissione di idee di carattere socio-politico. Al giorno d'oggi, dopo tutto lo svilluppo dell'arte che c'è stata nel passato (e dopo le vicende storiche), l'arte deve essere anche concettuale.

    e poi perchè l'artigianato non dovrebbe essere arte? l'arte nel medioevo era proprio una creazione artigianale. Giotto quando dipingeva non stava facendo un'opera d'arte, stava rispondendo alle richieste di un committente, stava facendo artigianato. e quello che oggi è considerato artigianato o arte minore in altre culture non lo è. per esempio in oriente anche un ventaglio o una tazzina creato da un artigiano è considerato opera d'arte (e infatti questo fa si che Yayoi Kusama, famosa artista/perfomer abbia creato per Louis Vuitton)

    il fatto che Cattelan sia un artista, l'ho sentito mettere indiscussione durante i vari discorsi che sento, anche dai professori e da quelli del settore. ma guarda che io non sto dicendo che presentare i bambini impiccati o animali impagliati sia una cosa eticamente corretta, anche a me danno disgusto e sono contraria a questa forma d'arte. sto solo dicendo che nell'attuale contesto artistico questo è consentito, e molto spesso (purtroppo) sono anche il nome dell'artista e la critica a fare molto. è un Cattelan o è un Hirst, questo basta, la critica lo ha consacrato. non dico che questo genere di contenuti sia giusto, ma sto solo dicendo che oggi questo è consentito e che se quella è considerata arte, un motivo c'è.

    si sono d'accordo, ma alla base dell'arte figurativa tipo pittura scultura e pittura c'è comunque un'atto e una conoscenza artigianale, e come sostenevo prima, dietro all'opera d'arte c'è un'intenzione che va in quel senso. era solo una puntualizzazione e dimostra anche il fatto che il concetto di "Arte" è molto ampio e cambia a seconda della cultura di un popolo e dell'epoca storica.

    per me è importante l'operazione mentale che sta dietro le opere. molte opere non sono nemmeno vendibili (per esempio il ramo della performance, dove l'unica cosa che si può vendere è una documentazione). la valutazione economica è secondaria. ormai il mercato approfitta di tutto e l'arte è diventata una merce e probabilmente alla base c'è anche il nome dell'artista. su questa questione della valutazione non saprei darti un'opinione precisa perchè spesso non me lo spiego nemmeno io come certe opere d'arte possano essere vendute e comprate. Ma ti faccio un esempio. Duchamp, prima di esporre urinatoi, ruote e badili, era un pittore (cubista, se non sbaglio) e questo gli ha consentito di crearsi un nome e di avere conoscenze nel campo. dopodichè espone un ready made tratto dalla vita quotidiana, presentato così com'è. e siccome è esposto nel giusto contesto diventa automaticamente arte. ora, se la fama di duchamp è abbastanza grande e uno ha la possibilità di comprare un pezzo di Duchamp, cosa gli cambia se è un cèsso o un dipinto? è sempre "un Duchamp". e se questo può essere acquistato, può venir creato un mercato dell'arte di questo genere e far lievitare i prezzi all'inverosimile.

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • Rouge
    Lv 7
    7 anni fa

    La particolarità in Arte è sapersi spirito lascivo e fanciullo, credere ancora nella propria eccezionalità in questo mondo di poca Natura viva e tanta Natura morta.

    Di fatto l'arte non esiste, esiste solo un modo di difendere criticamente le cose che facciamo.

    [personalmente la tecnica dell'imbalsamazione con& formaldeide non mi piace, e non mi rende l'impossibilità fisica della Morte, tema che personalmente amo e tratto attrraverso altre forme].

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • Anonimo
    7 anni fa

    Mi hai fatto venire in mente "Body worlds".

    https://www.google.it/search?q=body+worlds&aq=f&um...

    Se da una parte la trovo una cosa molto affascinante dal punto di vista medico, pensare che quelle una volta erano persone vive mi fa alquanto impressione. Trovo meno impressionanti un'autopsia o un feto in un vasetto, forse perché non sono destinati ad un pubblico vasto.

    Fonte/i: Che cosa strana il cervello umano.
    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • 7 anni fa

    guarda, io credo che ti sbagli. ció non é arte

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • 7 anni fa

    ormai è diventato tutto troppo scontato, per tutti... non si accontentano più di un quadro, di un dipinto, di un paesaggio da colori strepitosi, osano sempre di più, altrimenti si annoiano...

    e da qui i teschi, gli animali in formaldeide, le cose "schifose" (lo metto tra virgolette altrimenti mi vengono a dire che vedere un feto morto non è schifoso ma naturale) tipo la ***** d'artista, le opere provocanti...

    sembra più una gara a chi osa di più, anziché a quale opera sia, oltre che più elaborata, anche più bella visibilmente e ricca di significati nella sua staticità.

    Ho capito, ma, anche se l'esempio non è appropriato, prendi un quadro.. da cosa è formato? da colori e dalla tela, cose sempre state...le metti insieme e puoi creare un capolavoro... qua, prendi le tipiche cose che tutti già conoscono (pure i teschi li vedi e son conosciuti) le unisci a un prezzo alto in listino e a una buona scenicità, ed è fatto..

    che poi, di solito ciò che è sotto agli occhi non viene considerato minimamente, se non te lo fanno notare, un po' come i capi d'abbigliamento e la moda...

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • 7 anni fa

    Perché il mix è segreto e l'arte è quella di farlo

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.