Anonimo
Anonimo ha chiesto in SaluteSalute dell'uomo · 8 anni fa

Consigli di masturbazione?!?

CHi mi dice come masturbarmi senza il solito "su e giu",AVRA' 10 PT SICURI!!!!!!!!!!

5 risposte

Classificazione
  • Anonimo
    8 anni fa
    Risposta preferita

    LUOGHI ALTERNATIVI AL COMUNE DIVANO E AL CLASSICO LETTO. Poiché la bellezza della **** è di gran lunga migliore se di tanto in tanto è il luogo a cambiare, perché limitare un’esperienza tanto auto appagante a due semplici mobili come il divano e il letto, personale o dei genitori? Dall’esperienza del sottoscritto e da quella degli amici della “Scuola Post Lezione di Ginnastica” scopriamo come innumerevoli siano i possibili posti fantasiosi ed ameni alla personale soddisfazione; non solo il letto e il divano ma anche i meno noti:

    - water

    - doccia

    - pavimento

    - scale

    - sedia o sedia con annesso computer collegato a YouPorn o simili, comprese foto

    - tavolino basso

    - bagno della scuola

    - bagno degli spogliatoi o spogliatoi medesimi

    - luogo all’aperto, quale prato incolto o giardino pubblico o personal privato

    - camera d’albergo

    - vasca da bagno

    - lavandino

    - lavatrice

    - bidet

    - cantina

    - palo stradale

    - rifugio di montagna

    - sauna

    - bagno pubblico (dal bar al meganegozio)

    - divano-letto (un mix perfetto fra classico e innovativo)

    - panchina nel bosco

    - deposito della legna

    senza dimenticare…

    I LUOGHI ALTERNATIVI PER LO “SPRUZZO” FINALE. Anch’essi assai numerosi e ben diversificati dai comuni fazzoletti, condom o “mani a coppetta”. Perché l’eiaculazione post masturbazione è meravigliosa da eseguirsi anche in contenitori quali:

    - bacinelle e secchi

    - provette vuote

    - bottiglie vuote

    - portaombrelli tradizionali o portaombrelli già incorporati e staccati dalla sede originale

    - porta sorprese delle uova di cioccolato (vuoto)

    citando inoltre…

    LE POSIZIONI ALTERNATIVE PER LA “PRATICA”. Variegate anch’esse, partendo dalla comune posizione sdraiati o seduti alle più fantasiose:

    - posizione in piedi

    - posizione a cagnolino

    - posizione rovesciata

    - posizione sdraiata con schiena inarcata

    - posizione in ginocchio

    Ma stiano tranquilli anche i “vogliosi” perché l’arte masturbatoria serba per i suoi affiliati, oltre che decine di pose e di luoghi, anche decine di veri e propri metodi.

    Come…

    I METODI DELLA “SCUOLA DI WEEDS” MAGGIORMENTE NOTI COME “METODI WEEDS”. Per cui, come direbbe zio Andy, se avete voglia di stropicciarvi il cetriolino usufruite di calzini, ma poiché essi sono molto costosi e danno problemi alle tubature optate soprattutto per:

    - bucce di banana (tiepidamente riscaldate per i più raffinati)

    - maglietta vecchia

    - asciugamano pulito

    - mano cosparsa di olio di oliva

    - mano cosparsa di margarina

    - mano cosparsa di sputo

    - mano cosparsa di balsamo per capelli

    - mano cosparsa di vasellina

    Anche se maggiori restano i metodi derivanti dalla tradizione popolare, che ci insegna:

    METODI DI GRUPPO (detti più volgarmente metodi da **** party). Consigliati a soli “apprendisti” poiché caratterizzati ed etichettati spesso (e a ragione) come riprovevoli e al quanto…”omo”, ma “accettabili” per chi si è appena consacrato a codesta arte millenaria e gode per altro di età giovane.

    - masturbazione di gruppo reciproca

    - masturbazione di gruppo allineati contro il muro (in lingua africana: kachapati)

    - masturbazione di gruppo in cerchio (in lingua anglosassone: circle jack)

    METODI DI COPPIA. Ovviamente preclusi ai single, quali:

    - masturbazione classica da parte del partner

    - masturbazione con i piedi (o footjob)

    - masturbazione con il seno (detta titjob o spagnola)

    METODI CON ACCOMPAGNAMENTO DI OGGETTI. Impegnativi unicamente sul lato della “costruzione” o del “ritrovamento”, ma divertenti poiché comprendenti:

    - masturbazione con vagina artificiale (comodamente costruibile a casa)

    - masturbazione con giornale arrotolato o tubo di cartone o plastica (utile in diverso modo anche al gentil sesso)

    - masturbazione “a struscio” (con struscio continuo fra il pene recluso ancora nelle mutande e le superfici morbide e altro)

    - masturbazione con guanto con nervature

    - masturbazione “ad incastro” (in buchi, crepe o superfici apribili e richiudibili)

    METODI ALTERNATIVI. Come la famosa:

    - masturbazione con bistecca e calorifero (che personalmente sconsiglierei per evitare inutili sprechi)

    Fonte/i: Dal fanta-libro STORIE DI ***** (edizione 2012) ©® di LP Conte di MensHealth Tutti i diritti riservati. Vietata la divulgazione del testo o delle parti ai non autorizzati, pena la segnalazione. Il sottoscritto non è responsabile dell’applicazione o meno dei metodi descritti né di eventuali incidenti, danni o problemi legati ad essi. In collaborazione con Weeds©
  • 8 anni fa

    Su questo sito c'é tutto con immagini video e spiegazioni.

    http://gameshands.blogspot.it/

    Please x i 10 punti

    Fonte/i: Fidati di me.... ho goduto molto!
  • dragon
    Lv 4
    8 anni fa

    allora ti svelo questa tecnica che ho scoperto per caso un paio d'anni fa: allora prima di tutto devi essere sotto la doccia, bastano queste semplici operazioni: regola il getto d'acqua ad un unico getto e mettilo al massimo della potenza... poi lascia che il getto ti colpisca il pene... lascia il pene sotto il getto e ti accorgerai di come si arraperà subito... lasciandolo ancora un po sentirai l'eccitazione salire pian piano fino a quando non raggiungerai l'orgasmo... fidati sto metodo è infallibile e decisamente meglio delle ***** anche perchè godi il triplo te lo assicuro e l'orgasmo dura di più... be che dirti ora... ciao e buon divertimento ;D

    Fonte/i: esperienza personale
  • 8 anni fa

    tu sta pop mal

    prova a leccartelo

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • Anonimo
    8 anni fa

    Prova il "giù e su".

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.