Maaaao ha chiesto in SaluteSalute mentale · 8 anni fa

Perchè si usa la parola emo?

per indicare una persona che semplicemente compie l'autolesionismo?

Non penso che dire emo voglia significare questo termine.

Secondo me quelli che ammettono di essere emo e il tagliarsi le vene la considerano come conseguenza siano solo dei bambinetti stupidi.

Uno può essersi tagliato, io per esempio, lo ammetto, ma non mi ritengo assolutamente emo.

Sono una semplicissima persona che ha avuto un momento di...stupidità (?) è ha fatto quel che ha fatto. Ma se ne vergogna, lo nasconde e non lo va a sbandierare a mezzo mondo come per vantarsi.

Aggiornamento:

Simona, io non la vedo così.

Perchè ci sono passata. E ok, mi sento una stupida, anche perchè so di aver fatto una cavolata, ma è quello che mi sono sentita di fare. Quando senti che tutto va per il peggio e ti senti morire dentro pensi che sia meglio così. E commenti di gente, scusa il termine, sciocca come te contribuiscono solo ad aumentare la poca fiducia in se stessi. E non va bene, sopratutto se sei in questa situazione. Credimi, non ne avevo bisogno ;) Anche perchè tu non sai quel che mi è successo.. Quindi gente come te è solo da evitare.

6 risposte

Classificazione
  • 8 anni fa
    Risposta preferita

    Stai confondendo un fenomeno culturale con una patologia che qualche volta, ma non necessariamente, hanno dei punti in comune. Infatti usi un linguaggio inappropriato, tipico dell'uomo della strada, che è del tutto approssimativa. La parola "emo" indica semplicemente un fenomeno culturale, nato dapprima come stile musicale (all'interno del punk) e poi, tra i suoi seguaci, si è diffuso con una certo modo di vestire e certi atteggiamenti esistenziali, e via dicendo. Etimologicamente la parola deriva dall'inglese "emo-core", e ingloba, riassumo velocemente e banalmente, chi si riconosce in atteggiamenti di repulsione verso la società, inquietudine sociale, tristezza, solitudine e via dicendo, che in altre epoche sarebbero state bollate come tardo romanticismo; questo si può vedere anche nel modo di vestire, con predilezione verso gli abiti scuri, trucco scuro e amore verso il macabro, che tende ad essere esposto; atteggiamenti inquieti, distacco verso la società e via dicendo. L'autolesionismo è invece un'altra cosa: una precisa patologia che si manifesta prevalentemente (ma non solo: diciamo che questo è il modo più "plateale") con dei tagli sugli arti e ha delle cause e delle conseguenze precise (mi permetto di dire che chi ne soffre non è ne un mongoloide, come dice l'idiota che ti ha risposto, né uno stupido, come credi tu: che dietro la prima affermazione ci sia un superficiale non ci vuol molto a capirlo, ma che tu ti senta una stupida per averne sofferto lo capisco un po' meno... non si sceglie di tagliarsi, e lo sai bene). Concludo, molto velocemente, il mio discorso: che tra gli "Emo" ci siano, viste le premesse, molti autolesionisti, non c'è da stupirsi: l'autolesionismo esisteva come "malattia", ovviamente, anche prima di essere diagnosticata (come tra i romantici esistevano molti depressi e molti suicidi, che venivano considerati, invece che dei malati, delle anime belle e degli esempi da imitare: tra i lettori delle "Ultime lettere di Jacopo Ortis" e di Goethe i depressi erano a frotte, oggi magari questi si vestirebbero di nero e si metterebbero una catena, qualche orecchino e magari anche qualche croce al collo. D'accordo. Ma quel che dici oltre è sbagliato. I fenomeni culturali esistono, e non sono composti solo da bambinetti stupidi solo perché la pensano diversamente da noi, o solo perché dietro c'è l'ombra del nostro passato (e te lo dico senza essere mai stato emo). E non c'è nulla di cui vergognarsi neanche ad essere stata una autolesionista. Mi sembra un atteggiamento così sbagliato nei confronti di te stessa. Dovresti vivere nell'orgoglio di quello che sei nel tuo presente, e invece vivi nella vergogna di quello che eri nel tuo passato, e tanto ti duole che perdi pure tempo a rispondere alle offese di un'imbecille.

  • ?
    Lv 6
    8 anni fa

    anche io ho avuto episodi di autolesionismo ..

    GLI EMO PERO ( CHI SI SPACCIA PER TALE) lo fa per attirare attenzione per far vede che lui e depresso in modo che gli dicano poverino..

    in realta la gente che sta VERAMENTE male e ha intenzione di suicidarsi non lo sbandiera si spara 1 colpo in testa .. se avessero almeno l' idea di cosa significa avere fame la smetterebbero di fare i finti depressi .. e penserebbero a lavorare un pò

    aggiungo io ho tentato il suicidio 2 volte sono stato 3 anni in cura da una psichiatra e ho preso roba per ste cose . ho avuto epidsodi di autolesionismo durante l' adolescenza ^^

    non parlo di te ma chi si definiva emo era cosi al 95% delle volte chi e depresso non sene vanta non e una cosa di vanto se ti sei sentita presa in causa io non mi riferivo a te ;)

  • emocore.

  • 8 anni fa

    Emo... Boh mi fa ricordare la parola emoglobina... Sangue... Mi dispiace se hai passato momenti brutti o tristi... Ti capisco.. Anche io purtroppo tempo mi feci autolesionismo da sola e oggi ne porto i segni... Credo sia per cercare di attirare l attenzione... Chiedere aiuto qualcuno che possa sentirci... Beh neanche io a dire la verità ne è passato di tempo e non l ho mai detto a nessuno... Spero che le cose adesso ti vadano meglio e tu possa stare bene!!! Un abbraccio!

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • Non mi piace assolutamente... scusa ma...

  • 8 anni fa

    io la vedo come un abbreviazione di MOngoloidi

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.