? ha chiesto in Auto e trasportiAuto e trasporti - Altro · 8 anni fa

Risarcimento danni dopo sinistro stradale?

Ciao...un paio di anni fa un mio amico è stato investito mentre attraversava la strada al di fuori delle strisce pedonali e ci ha quasi rimesso la pelle...era un tardo pomeriggio di agosto e lui per attraversare uno stradone molto largo e rettilineo (di fronte al quale ci sono dei supermercati) si è fermato al centro lungo la linea divisoria delle corsie per aspettare che passasse una macchina che sopraggiungeva e che sembrava non voler rallentare...Questa macchina, infatti, oltre a non rallentare ha deviato la traiettoria e lo ha preso in pieno (forse credeva che lui stesse attraversando e voleva superarlo senza fermarsi)... il tizio è risultato anche positivo all'alcool-test...Il mio amico ha subito fratture al cranio e ematoma cerebrale da contraccolpo oltre a varie escoriazioni sul volto (oltremodo gonfio) sugli arti e sul busto (a quanto pare ha fatto un bel volo) e momentanea perdita di una parte del campo visivo...E' normale che dopo circa due anni (un anno e 7 mesi per essere precisi) non ci sia ombra di risarcimento? A quanto dovrebbe ammontare la somma del risarcimento e quanto peso può avere il fatto che lui non stesse attraversando sulle strisce?

1 risposta

Classificazione
  • 8 anni fa
    Risposta preferita

    Ciao Sara,

    ci vorrebbero maggiori dettagli per rispondere alla tua domanda.

    Per quanto riguarda l'entità del risarcimento non credo che qualcuno possa pronunciarsi con precisione, visto che solo un medico legale, dopo un'accurata visita ed analisi della documentazione, potrebbe dire una cifra.

    Per quanto riguarda il tepo trascorso, c'è da capire se vi è una controversia in Tribunale in corso o no.

    Ma non ha ricevuto neanche un pagamento parziale a titolo di acconto?

    http://www.avvocatomaniglia.it/

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.