Chi se la cava con la traduzione dall'italiano all'inglese senza l'inutile aiuto di google?

Non penso veramente quello che c'è scritto. E' solo che devo fare una sorta di elenco di stereotipi in modo da controbatterne la veridicità. Però purtroppo è lunghetto. Le frasi sono:

Vaticano: la residenza del diavolo che veste Prada.

San Marino: italiani che se la tirano.

Svizzera: tedeschi francesi e italiani opportunisti evasori fiscali, uniti solo dall'interesse economico.

Francia: gli uomini sono tutti gay e le donne antipatiche e con la puzza sotto al naso, probabilmente perché sono a secco di banane.

Principato di monaco: minuscolo stato privato di una famiglia italiana che si è arricchita grazie al gioco d'azzardo.

Germania: ubriaconi, nazisti e senza cuore. Artefici della grande crisi europea per colpa delle loro banche sùcchia sangue. Le donne sembrano uomini con la parrucca bionda.

Svezia: sarà pure un buon modello sociale ma intanto la qualità IKEA fa schifo. E' il paese che premia coi nobel, cioè premi che gli ebrei conferiscono solo ad altri ebrei.

Finlandia: tante saune e ragazze facili. A volte sono talmente biondi che sembrano avere i capelli bianchi anche a 20 anni.

Gran Bretagna: non si lavano mai!

Israele: assassini dei palestinesi

Palestina: arabi, quindi terroristi

Bosnia-Erzegovina: fautori bugiardi e pazzi del turismo religioso inventato a tavolino. Promotori dell’ignoranza e delle allucinazioni collettive.

Paesi bassi: la patria dei drogati e delle zòccole in vetrina.

Russia: oppressori della libertà, burattini (anzi matriosche), solitari ubriaconi di vodka con tendenze suicide.

USA: Depressi obesi che pensano troppo alla pornografia, alla tv spazzatura e al cinema banale, tanto che si sono rimbecilliti al punto da non rendersi conto che il paese è gestito da una élite di ricchi ebrei.

Cina: proprietari di negozi di abbigliamento cancerogeno. Cucinano cani e gli uomini ce l'hanno piccolo.

Malta: siciliani che conoscono l'inglese.

Brasile: la terra dei trans dalla voce profonda.

Romania: stupratori, rapinatori, ladri, sfruttatori di donne, trafficanti di armi, fuoriclasse della prostituzione di strada.

1 risposta

Classificazione
  • 7 anni fa
    Migliore risposta

    Stereotipi? Alcune cose sono verissime.

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.