promotion image of download ymail app
Promoted

Vi piace il mio racconto? Ditemi cosa ne pensate :)?

A quell'ora della notte, la stanchezza lo aveva pervaso. Doveva trovare un albergo. Era notte fonda ed in quelle vie si vedeva solo un anima camminare senza metà. Solo un centinaio di metri più avanti c'era un piccolo Bed and Breakfast, di quelli economici, il cui aspetto mostrava un certo squallore, ma l'unico che aspettava clienti a quell'ora di notte. Il cartello diceva ''L'Intreccio''. Era un nome particolare per un B&B , ma proprio per questo Steve ne fu incuriosito e decise di entrare. All'entrata, c'era un cancello in ferro arrugginito che si aprì al solo tocco. Steve alzò lo sguardo e vide una signora anziana dietro i vetri del locale, con quegli occhi che ti guardano con un misto di gioia e malinconia dicendo ''entra, accomodati''. Steve si bloccò ed esaminò la struttura. Un vecchio edificio, in precedenza una casa popolare, con il tetto spiovente, le mura di un rosa pallido, il quale in precedenza era stato un rosa acceso, ma ormai consumato dal tempo. Un altra cosa strana, secondo Steve, era che il tutto era circondato da una vasta quantità di piante rigogliose, ben curate, in questo completamente distanti dal resto. La stanchezza lo pervade, entra, sale gli scalini, freddi e scuri come quella notte. Qualcosa sfiora la sua gamba, abbassa lo sguardo, un gatto. Si fa avanti, entra nel locale, si trova in una piccola stanza , una fila di scarpe e giubbotti. La signora si affaccia e dice :- è pregato di togliersi le scarpe, se desidera anche il giubbotto-

Steve perplesso toglie le scarpe, il giubbotto preferisce lasciarlo. La signora lo accoglie, lo accompagna in una stanza più grande dove c'è un camino, un piccolo tavolo con delle sedie di legno sulle quali sono seduti dei vecchi. Giocano a qualcosa, Steve non comprende, loro lo guardano, alcuni sorridono, riprendono il gioco. Sul pavimento un tappetto, di quelli economici, facilmente reperibili. Paga il conto, una notte, la mattina ha in programma di ripartire. Va verso la stanza a lui assegnata, passa per delle scale di legno che scricchiolano al suo passaggio, apre la porta della stanza, entra, chiude la porta dietro di se. Si guarda intorno. Sul pavimento, lo stesso tappeto della stanza dei vecchietti, un letto con lenzuola nuove, si sente dal profumo, un mobile accanto al letto con sopra un orologio e una lampada, un paio di quadri alla parete, tutto qui. Chiude la finestra, si butta sul letto, si addormenta subito. Si sveglia, apre gli occhi ed è ancora buio. Sente un brivido, la finestra è aperta, una corrente di aria fredda entra, esce dalla porta. Com'è possibile? Steve gira gli occhi verso la porta, uno spiraglio di luce si vede, come una lampada, dietro di essa, una figura umana. Si gira, la luce scompare, la figura pure. Richiude la finestra, si avvicina cautamente alla porta, la chiude, torna a letto, ma non riesce ad addormentarsi. Esce dalla stanza, vede una porta aperta con dentro la vecchietta che parla con un signore.

:- Si era svegliato, me ne sono andata, non potevo farmi scoprire- dice lei.

:- Lo so, lo so, ma lo dobbiamo uccidere entro stasera, sennò domani mattina parte, e addio-risponde lui.

Steve sente il suo sangue gelarsi, la porta scricchiola, le due figure si girano e lo vedono. Si alzano di colpo, Steve scappa, corre giù per le scale, non riconosce più quelle stanze. Dove si trova? Vede un corridoio, corre, altre porte, altre stanze, altri quadri. tutte le stanze uguali, tutte le stanze vuote, lo stesso tappeto, lo stesso mobile, si è perso, non riesce a trovare l'uscita. Si gira, le due figure sono sulla soglia, fuori dalla finestra vede degli alberi, si butta. Rotola per una discesa, vede le due figure corrergli dietro, sbatte contro un albero. Si sveglia. ''Era solo un sogno, un brutto sogno''. Si gira, vede sua moglie che dorme, con quel viso d'angelo, sorride, la bacia, si riaddormenta. Non si è accorto di quel qualcuno fuori dalla finestra.

Aggiornamento:

Grazie mille :) Volevo dei pareri.. Ancora non è finito.. Ora mi sono messa a scrivere un libro, per questo ho interrotto un pò il racconto xD Un libro giallo :D Comunque grazie anche per i giudizi negativi, sono costruttivi ;) :)

7 risposte

Classificazione
  • 7 anni fa
    Risposta preferita

    Si mi piace, però se posso dirti una cosa senza offenderti, all'inizio hai descritto il posto e il racconto scorreva, ma poi hai iniziato ad elencare le azioni che compiva Steve, come se stessi scrivendo la lista della spesa.. Secondo me dovresti rivedere quel pezzo e scriverlo con maggior trasporto, come gai fatto all'inizio del racconto..

    è una critica costruttiva, non un giudizio negativo!

    Mi è piaciuto brava..

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • Shana
    Lv 4
    7 anni fa

    Innanzi tutto hai iniziato il racconto scrivendo al passato, per poi passare al presente, dovresti mantenere una coerenza dei tempi.

    Dovresti arricchire il vocabolario utilizzato, un racconto che non varia termine, e usa sempre gli stessi ad un certo punto viene a noia.

    Verso l' inizio dici che Steve è stanco morto e la locanda è è l' unica ad aspettare clienti, data la premessa del protagonista stanchissimo, è improbabile che se non fosse stato incuriosito sarebbe passato oltre, quindi stona la nota "Steve ne fu incuriosito e decise di entrare"

    Invece di elencare le azione a mo di enumerazione, e poi in questa parte di racconto che hai scritto le viste fondamentali sono l'esterno dell'edificio, il salone con i vecchi, e la camera in cui pernotta, quindi dovresti fornire una descrizione esaustiva di questi posti, ad esempio: Entrato in camera si guarda attorno: una stanza poco arredata. Al centro della stanza (evita di usare di nuovo camera, sarebbe una ripetizione non richiesta) notò lo stesso tappeto visto al piano di sotto nel salone, di fronte alla finestra cera il letto , Steve si avvicinò ad esaminarlo e con piacere si constatò che le lenzuola erano nuove, o per lo meno fresche di lavaggio visto che emanavano un profumo delicatissimo, non si aspettava tanta cura da un posto trasandato come quello in cui era capitato. Di fianco al letto un grosso mobile in legno, tarlato e usurato, con grossi cassetti che a stento scorrevano sui binari, erano tutti vuoti, con piccole maniglie d' ottone. A completare il povero arredamento della stanza una lampada, che Steve provò ad accendere e che con sua grossa sorpresa funzionò, e un orologio, entrambi poggiati sul mobile di legno, l' orologio era uno di quei apparecchi a cucù con piccole figure in legno intagliato a descrivere una qualche situazione, quell'orologio (ripetendo per la terza volta "orologio" si attenzione il lettore all'oggetto e si lascia intendere che sia importante) lo raccapriccio non poco, dato che le statuette descrivevano una macabra scena dove una delle due tagliava via la testa all'altra. Poco durò la sua attenzione a quel singolare orologio perché, stremato, decise di abbandonarsi al materasso e ben presto si addormentò.

    Fonte/i: Letture varie
    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • 7 anni fa

    Alcuni errori nella punteggiatura, ma un bel racconto.

    Cerca di lavorare di più sui momenti di spannung e suspense.

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • 7 anni fa

    dilungati un po' su alcune cose, come gli oggetti. Metti colori, disegni, azioni di cose (un pendolo ad esempio). L'ultima frase è carina, ma stona. Prendi qualche minuto per inserirla, aggiungendo un po' di effetto tipo: Richiuse gli occhi, anche se scossa dal sogno. Le tenebre calarono. Una figura si mosse veloce dalla finestra.

    Fonte/i: MM
    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • 7 anni fa

    molto bello complimenti :) un tempo anche io avevo passione x la scrittura e stavo provando a scrivere un racconto che poi non ho terminato..continua cosi e davvero una bella dote quella che possiedi :)

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • Anonimo
    7 anni fa

    Cavolo, fantastico, bellissimo, soprattutto il pezzo che dice "Sente un brivido, la finestra è aperta, una corrente di aria fredda entra, esce dalla porta. Com'è possibile? Steve gira gli occhi verso la porta, uno spiraglio di luce si vede, come una lampada, dietro di essa, una figura umana."

    Cavolo e come vedere la scena. Devi pubblicarlo subito e non postarlo su intefnet o te lo rubano.

    Brava brava, ho le lacrime.

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • 7 anni fa

    Pl smile?

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.