Il sistema bancario totale è destinato a implodere? Quando torneremo al BARATTO?

I complottisti dicono che le Banche praticano il Signoraggio e altri tipi di creazione del denaro dal nulla con la pratica degli INTERESSI, la leva del 10% e tutte le altre cose che sappiamo, abbiamo letto riletto e bla bla bla...

Premetto che non vorrei credergli, ma ormai lo dicono in tanti. A che scopo lo fanno? Cosa gliene entra in tasca a terrorizzare la gente?

Comunque la si veda (o riesca a vedere, solo i più colti ci riescono , e io no ahimè) nel mondo ci sono in giro dieci volte i soldi virtualmente creati. Non ci sono banconote a sufficienza per pagare tutti i debiti che esistono nel mondo.

http://it.answers.yahoo.com/question/index?qid=201...

Quindi la domanda non è SE, ma QUANDO terminerà questo sistema capitalistico-monetario che da 300 anni ha tolto il potere ai vari sovrani di stampare la moneta e lo ha dato alle Banche nazionali le quali CREANO denaro dal nulla. Stampano carta e creano gli interessi che riceveranno... dal nulla. Ma non vi terrorizza questo fatto? Perchè la RAI non fa un ciclo di trasmissione per spiegare BENE al popolo cosa è la moneta e tranquillizzarci una volta per tutte sull'Euro?

Aggiornamento:

@Cigno Nero, grazie delle tante analogie. Spero che sia davvero come dici tu: il Debito può crescere all'infinito... "Ai posteri l'ardua sentenza".

3 risposte

Classificazione
  • 8 anni fa
    Risposta preferita

    Ci guadagano che la gente acquista un sacco di romanzi di stampo complottista, ci guadagnano dalle pubblicità dei siti Internet, ci guadagnano dalle trasmissioni televisive a cui vengono invitati.

    La stampa di moneta non può seguire il valore dei beni, per due semplici ragioni:

    1. stampare moneta diminuisce il valore di mercato della moneta stessa rispetto alle altre monete, e crea inflazione;

    2. dal momento che alcuni beni hanno una volatilità molto elevata sui mercati, non sarebbe possibile stabilire esattamente la moneta da stampare (prendi alcuni beni come le materie prime, hanno oscillazioni di borsa anche del 5% al giorno).

    I debiti vengono fatti (o dovrebbero, anche se in Italia e in altri stati non è andata così) con lo scopo di ottenere un ristorno nel medio/lungo periodo.

    Se oggi un imprenditore fa un mutuo per acquistare un macchinario, lo fa perchè non ha abbastanza soldi per acquistarlo subito, e quindi lo pagherà a rate, nel tempo.

    La stessa cosa vale per gli stati (chiaro, se si fa il debito per pagare gli stipendi agli statali assunti dalla sinistra, diventa un problema, ed è quello che è successo in Italia.

    Il signoraggio bancario esiste, ma è diverso da come lo dipingono i complottisti. Lo stampaggio di denaro, oggi, può avvenire solo da parte della Bce, che però deve coprire la stampaggio con l'acquisto di Titoli di stato (con scadenza superiore ai 3 anni, mi pare, ma non ci metto la mano sul fuoco). La Bce, per ottenere la liquidità necessaria ad acquistare i Titoli, offre agli investitori dei pronti-contro-termine, ovvero, dei prodotti finanziari attraverso cui la Bce si impegna, a fronte di un pagamento di una cifra oggi, di riconsegnare ad una certa data (normalmente dopo 6 mesi) una cifra maggiore. Le cedole dei Titoli di stato che la Bce ha acquistato, a questo punto, non finiscono nelle tasche della Bce e delle banche, come vorrebbero far credere i complottisti, ma nelle tasche degli stati, a seconda della loro partecipazione nell'U.E.

    Faccio uno schema esemplificativo.

    1. La Bce deve stampare denaro

    2. La Bce fa un'asta di pronti contro termine a 6 mesi con rendimento lordo annuo dello 0,60%

    3. Gli investitori acquistano i pronti contro termine

    4. La Bce, con i soldi ottenuti dai pronti contro termine, acquista dei titoli di stato

    5. La Bce può stampare denaro per l'ammontare del valore sul mercato secondario dei titoli di stato acquistati

    6. La Bce, dopo 6 mesi, ripaga i pronti contro termine agli investitori

    7. La bce ottiene la cedola dei titoli di stato acquistati (per i Btp ce n'è una ogni 6 mesi, e si aggira tra i 2 ed i 3 € a Btp)

    8. La Bce distribuisce i soldi ottenuti agli stati dell'Eurozona, a seconda della loro percentuale di partecipazione nella Bce (dipende dal Pil, per l'Italia è attorno al 25%)

    Come puoi capire, è un sistema che non finirà mai, a meno che l'€ non dovesse crollare.

    Ultima cosa: gli interessi dei titoli di stato non è la Bce a stabilirli, ma sono i mercati.

  • 8 anni fa

    Le Banche Centrali di oggi sono enormemente più affidabili dei paesi sovrani nel periodo in cui erano padroni di stampare moneta (e quindi indebitarsi ); un'infinità dei paesi sovrani è stato insolvente ! e l' iperflazione oggi vi è solo dove la banca centrale non è indipendente ! La BCE o altre non stampano moneta a casaccio! lo fanno per comprare titoli sul mercato : è come se prestassero i soldi a se stessi per fare investimenti ! E quasi sempre ottengono profitti dalle loro operazioni ! sono il Guardiano del Sistema , il prestatore ultimo , a tutela del funzionamento dei mercati. Finché i mercati funzioneranno e i tassi saranno compresi fra all'incirca 0% e 5/6% non c'è limite all'indebitamento !!!! Una volta si credeva che gli Stati dovessero chiudere i Bilanci in pareggio , che sotto un certo livello di disoccupazione l'inflazione sarebbe inevitabilmente salita , che l'inflazione era l'unica arma per ridurre il debito ... i Fatti smentiscono certe Teorie : prendi gli USA e in parte il Giappone pagano interessi reali negativi , di fatto non gli costa niente l'enorme debito ; qualche anno fa dicevano di scappare da tali paesi ! Saliresti a bordo di un'auto ( =Stato) stacarico di bagagli (=debito) ma col motore potente ed efficiente (=crescita economica) o su un'auto , senza alcun carico ma col motore che balbetta ? Presteresti i tuoi risparmi a chi ha già debiti ma un'azienda leader o ad un neo imprenditore che deve ancora farsi le ossa ? Ci sono istituzioni che non hanno limmite al debito proprio perché hanno dimostrato di essere affidabili, altre con un decimo di debito falliscono ! Facciamo questo paragone : debiti e massa monetaria sono come l'alcol alle feste ! in teoria più ne porti e più c'è il rischio che la festa si tramuti in scazzottata. Ci sono delle feste in cui per quanto alcol metti a disposizione non si corre nessun rischio mentre in altre feste finisce in scazzottata anche senza alcol. Siamo in un momento storico di prudenza , timori per il futuro ecc che per quanto alcol servi ai tavoli nessuno si ubriaca ! Anzi , forse c'è n'è poco ! La BCE ha il compito di rallegrare le festa che ora è un mortorio ( e non credere che la BCE abbia fatto poco per sostenere la crescita economica ! )! Se guardi il tavolo pieno di bottiglie ti accorgi che ce n'è come mai in passato ma la festa è tutt'altro che animata. Potresti pensare che tanto alcol (=denaro) farà morire tutti di cirrosi epatica (=fallimenti) salvo poi fare le analisi del sangue (=inflazione) e ti accorgi che non ci sono pericoli. Se ci fosse un serio pericolo per l' Euro non sarebbe a tale livello di concambio con le altre valute ! Nessun pericolo per l'Euro , nessuno per il debito delle banche centrali e per stati come Germania , Usa o UK. Il problema è la crescita che non c'è , la mancanza di competitività in paesi come Italia, Grecia o Spagna . Potresti anche scaricare tutti i bagagli per alleggerire tali auto , ma se non si fanno riforme , il motore continua a balbettare , a consumare troppa benzina ed andare più piano della Audi anche se fosse stracarica

    Fonte/i: Lavoro nel settore
  • Torukh
    Lv 4
    8 anni fa

    Mai, il baratto è un modo di distribuzione ormai antiquato ed incapace di distribuire l'enorme massa di merci prodotte all'intera collettività.

    Tengo a precisare che il capitalismo è stata una tappa necessaria, fondamentale dell'evoluzione della società umana, non solo, ha anche portato enormi miglioramenti nella qualità della vita, nella comprensione del mondo e dei fenomeni che in esso accadono.

    E' stato quindi un enorme passo avanti da molti punti di vista per la nostra specie debellando per sempre il fenomeno della carestia.

    Per questo motivo non è sensato tornare indietro ma andare avanti.

    La società umana evolve in risposta all'evoluzione tecnologica, quella sociale e quella culturale, tuttavia quando un nuovo sistema si manifesta necessario esso non può essere realizzato in modo graduale perché nella nostra società esiste la divisione in classi che determina una netta distinzione tra le condizioni materiali dei facenti parte di una classe o dell'altra.

    Le 2 classi oggi esistenti sono in perenne scontro e non potrebbe essere altrimenti perché sono le regole della società stessa che costringono le 2 classi in una continua lotta reciproca in cui da una parte, la classe dominante, la borghesia spinge per maggiorare i profitti, mentre la classe dominata il proletariato spinge per ritagliare la propria fetta della torta, quel poco che le è indispensabile per la sussistenza.

    In un simile contesto appare evidente che la classe dominante non può essere intenzionata a garantire un graduale passaggio ad una società differente dal capitalismo, in cui le classi svaniscono.

    Il comunismo è quella società futura che il proletariato deve conquistare affinché venga rivoluzionata la società liberando l'umanità dai problemi sistemici della società capitalistica.

    I complottisti, nella diffusione delle loro teorie, hanno da guadagnare ad esempio verso le proprie manie di protagonismo, non per forza solo dei guadagni economici anche se questi sono il motivo primario che li spinge a diffondere teorie strampalate.

    Le loro teorie, nel migliore dei casi sono monche perché semmai le banche traessero ingenti guadagni dalla creazione di moneta rigettando i costi sugli stati questa è e rimane una pecca intrinseca del capitalismo.

    I teorici del complotto devono garantirsi un tornaconto economico non realizzare le basi per migliorare la società per questo le loro teorie sono intricatissime, piene di nozioni da imparare ma totalmente prive di conclusioni materiali da mettere in essere.

    I complottisti non fanno in modo da cambiare il mondo che denunciano, si limitano a denunciarlo quindi in fin dei conti quel mondo che tanto denunciano gli sta bene così com'è.

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.