AIUTO!! 10 PUNTI E 5 STELLE ASSICURATI !!!!?

MI Spiegate cosa sono le reti vpn..poi.. cosa sono le reti gsm-wcdma-3g-2g

1 risposta

Classificazione
  • 8 anni fa
    Risposta preferita

    Caro amico eccoti una breve spiegazione:

    In telecomunicazioni una VPN o Virtual Private Network è una rete di telecomunicazioni privata, instaurata tra soggetti che utilizzano un sistema di trasmissione pubblico e condiviso, come per esempio Internet. Lo scopo delle reti VPN è di offrire alle aziende, a un costo inferiore, le stesse possibilità delle linee private in affitto sfruttando reti condivise pubbliche. Si può vedere una VPN come l' estensione, a scala geografica, di una rete locale privata aziendale che colleghi tra loro siti interni all'azienda stessa variamente dislocati su un ampio territorio sfruttando una rete IP pubblica per il trasporto su scala geografica e realizzando una rete LAN, detta appunto virtuale e privata, logicamente del tutto equivalente ad una infrastruttura fisica di rete (ovvero link fisici di collegamento) appositamente dedicata.

    con il termine W-CDMA (Wideband Code Division Multiple Access) si indica una particolare tecnologia di accesso multiplo al canale radio per reti cellulari di terza generazione (3G). Il W-CDMA è il protocollo di trasmissione usato dal sistema giapponese FOMA e dall'UMTS, il sistema di terza generazione (3G) sviluppatosi come evoluzione delle reti 2G GSM diffuse, al di fuori del Giappone e degli Stati Uniti, in quasi tutto il mondo.

    Più tecnicamente, il W-CDMA è un' interfaccia a banda larga e spettro espanso (spread spectrum) basata sulla tecnologia di accesso multiplo a divisione di codice CDMA (Code Division Multiple Access). La tecnica W-CDMA permette di raggiungere velocità di trasmissione per utente superiori rispetto alla tecnica di accesso mista TDMA/FDMA utilizzata nella rete GSM/GPRS.

    il termine 3G (acronimo di 3rd Generation) indica le tecnologie e gli standard di terza generazione.

    I servizi abilitati dalle tecnologie di terza generazione consentono il trasferimento sia di dati "voce" (telefonate digitali) che di dati "non-voce" (ad esempio, download da internet, invio e ricezione di email ed instant messaging anche se la killer application utilizzata come traino dal marketing degli operatori 3G per l' acquisizione di nuova clientela è la videochiamata).

    Le iniziali prospettive di forte crescita del mercato hanno portato, soprattutto in Europa, ed in Italia in particolare, a far sì che le aste tra gli operatori di telefonia mobile per la concessione delle licenze per l' utilizzo della banda siano state viste dai governi nazionali come possibili fonti di introito ed abbiano effettivamente richiesto agli operatori aggiudicatosi le gare grossi investimenti (nell'ordine di milioni di euro); questo fatto – unito alla necessità degli ulteriori notevoli investimenti necessari all'implementazione delle reti di telecomunicazioni 3G – ha portato diversi operatori a trovarsi in difficoltà finanziarie e, come conseguenza, ha ritardato l' effettiva operatività dei servizi di terza generazione in molti paesi.

    Il primo paese ad introdurre la tecnologia 3G su scala commerciale è stato il Giappone: nel 2005 circa il 40% delle utenze erano esclusivamente su reti 3G e la transizione della maggior parte delle utenze da reti 2G a 3G dovrebbe essere conclusa dal 2006.

    L' esperienza giapponese ha inoltre mostrato che la videotelefonia è lungi dall'essere la killer-application delle reti 3G ed occupa solo una frazione dei servizi offerti e fruiti su tali reti; tra i servizi di maggiore interesse per gli utenti vi è, ad esempio, il downloading di file musicali, l' utilizzo di servizi video a contenuto generato dall'utente, quali videoblog e moblog, e di servizi di incontri in video, denominati video dating.

    Indice

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.