Stefania ha chiesto in SaluteSalute della donna · 8 anni fa

come è possibile che risonanza mammaria sia negativa e mammografia evidenzia microcalcificazione?

Salve, sono una donna di 49 anni ho effettuato una mammografia di controllo dove si evidenzia un piccolo focolaio di microcalcificazione di mm3 situato all'incrocio fra i quadranti inferiori, ho eseguito poi anche una risonanza magnetica mammaria che ha dato esito negativo con assenza di aree di enhancement patologico.La dottoressa però insiste per farmi eseguire un prelievo microistologico,mi devo preoccupare? visto la risonanza negativa è proprio necessario?

Grazie Mille a tutti

2 risposte

Classificazione
  • Rouge
    Lv 7
    8 anni fa
    Risposta preferita

    Le lesioni dubbie come alcune microcalcificazioni vengono sottoposte all'esame citologico al fine di evitare inutile chirurgia demolitiva in caso di benignità oppure di programmare tempestivamente l'intervento in caso di malignità, Inoltre, in molti casi di carcinoma in situ la risonanza spesso risulta negativa, perché la parte in questione è scarsamente vascolarizzata.

    Ho letto inoltre la risposta che hai dato a un'altra utente riguardo la tua storia clinica; credo proprio che la tua dottoressa voglia stare super-tranquilla, ecco perché ti propone il prelievo istologico.

    Io ti consiglio di farlo, così state serene in due, non credi?

    In bocca al lupo!

  • 8 anni fa

    Strano, quello che evidenzia la mammografia dovrebbe essere maggiormente delineato dalla risonanza magnetica.

    La risonanza magnetica funziona meglio perché è in grado di visualizzare la morfologia interna del tessuto, evidenziando ad esempio i vasi sanguigni che in caso di ipervascolarizzazioni potrebbero far pensare al tumore, così come nel caso di calcificazioni.

    E' chiaro ed assodato che, rispetto alla mammografia e alla ecotomografia, la risonanza magnetica presenta sensibilità molto più elevata nell’individuare componenti mammarie sospette dal punto di vista neoangiogenetico.

    Ora, non conoscendoti, esprimere pareri su answers non mi sembra corretto, anche perchè non sono un medico, ma mi baso su conoscenze personali. Certo che una risonanza magnetica negativa, se ben fatta, dovrebbe essere risolutiva e rassicurante.

    Comunque se il tuo medico intende vederci più chiaro e se hai fiducia in lei, fa quello che ti consiglia, un prelievo microistologico non fa male ed eventualmente servirà a farti sentire più sicura.

    La sicurezza non è mai troppa. Ciao e vedrai che tutto si risolverà positivamente.

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.