Anonimo
Anonimo ha chiesto in ViaggiAustraliaAustralia - Altro · 8 anni fa

Per tutti quelli che vogliono venire qui in Australia, non fatevi abbindolare?

Scrivo perché non caschiate nel tranello d'illusione che ci propinano di continuo e per speranza o che, ci sono cascata ma poi ho dovuto fare i conti con la realtà.

Tutti vi dicono che qui si trova lavoro facilmente. Sì ma sottopagati e lavori duri davvero, la competizione è altissima, ci sono un sacco di stranieri e qui chiedono un sacco di esperienza anche per fare il cameriere e se improvvisate che ce l'avete, beh lo fanno tutti, vi sgamano. Spesso mettono in nero, specie se provate nei ristoranti italiani (cosa che vi sconsiglio vivamente, non fate comunella con altri italiani, altrimenti statevene a casa) anche gli indiani pagano male magari però ti mettono in regola. Spesso non vi accettano solo perché avete il WHV, mal visto, davvero, se cercare come concierge receptionist, segretarie, commesse state freschi avrete possibilità solo nelle hospitality ossia la ristorazione e non si prende molto e ripeto ci vuole L'ESPERIENZA. Quindi lavapiatti camerieri e baristi all'opera! Io non riesco a trovare nemmeno in questo campo perché non ho nessun tipo di esperienza, ho fatto 3 giorni in un bar di un autolavaggio, il primo giorno training non pagato e gli altri due a 11,99 dollari mi hanno detto che mi avrebbero richiamato a lavorare e invece niente più da due settimane.

Ora? consegno le pagine gialle, 7 ore sotto il sole 25cent a pagina gialla consegnata, due ore di viaggio andata ritorno dal lavoro a casa 70 dollari di mezzi a settimana e un affitto caro come il fuoco per solo una stanza. E questo è il meglio che mi stanno proponendo e nonostante la fatica, mi piace.

Ricapitolando:

pro: vedere un nuovo posto, nuova cultura (io non la capisco né condivido, sembrano tutti molto cordiali ma è una cordialità superficiale e quasi da presa in giro, ti salutano sempre con un: hi how are you? chiunque, pure al supermercato, come se davvero gli freghi qualcosa di come stai)

pro: esperienza dura che fa fare le ossa a chiunque e questo credo sia sempre un bene.

pro: impari cose nuove e vedi mobilità lavorativa.

contro: il whv ha troppe limitazioni, i 6 mesi con lo stesso datore di lavoro, i troppi stranieri con lo stesso visto che cercano lavoro (competizione alta) ed è mal visto da chi deve assumere.

contro: lavoretti spesso sottopagati e poca scelta di ambire a svariati tipi di lavori, o hospitality o delivery o farm.

contro: costa cara l'australia quindi si magari si guadagna di più che in italia ma il costo della vita è anche più alto, se volete mettere da parte qualcosa, o avete fortuna a trovare un lavoro ben pagato oppure sacrifici e vivere col minimo indispensabile.

contro: troppi backpackers appunto, siamo infiniti.

contro: se non sapete la lingua ancora peggio, ma anche se la sapete non è facile, io non ne so una, ne so 4 di lingue eppure faccio fatica, fate conto che con me lavorano un fisico e un ingegnere a lasciare le pagine gialle!

non contate di rimanere molto, hanno chiuso tutto, a meno che non abbiate quel tipo di mansione specifica (con determinate skills) che cercano qui in au allora avreste uno spiraglio (in genere ingegneri, informatici o medici) ma anche lì non è facile ottenere lo sponsor, il governo aus deve fare determinati controlli, vedere se per quel posto non ci sia un residente aussie disponibile (prima i residenti poi gli stranieri), e dovete pagare un tot per averlo.

contro: qui richiedono certificati per qualsiasi cosa: servire alcolici: rsa, guidare certi macchinari, fare le pulizie in casa a qualcuno o per aziende di pulizia, per fare le baby siiter(nannies) o per fare l'aiuto cucina ecc, insomma anche questo limita le opzioni, se volete vi prendete questi attestati, alcuni dei quali non costano molto, ma se intendete fare corsi che vi insegnino una professione costano parecchio e durano pochissimo e non è detto che v assumano con questi certificati perché nella scuola non ti insegnano ad essere veloci a fare i caffè come l'esperienza in un bar può fare, quindi si riparte con la solita storia: o esperienza o speri di trovare qualcuno che ti aiuti a imparare (e sono davvero pochi)

5 risposte

Classificazione
  • 8 anni fa
    Risposta preferita

    LEGGI PLINIO IL VECCHIO

    http://it.answers.yahoo.com/question/index?qid=201...

    adesso comunque L'Australia sta passando di moda e arriva il turno della Nuova Zelanda, alcuni giornali hanno pubblicato un'articolo dicendo "il lavoro c'è ma in nuova zelanda"

    scrivendo che il governo sta cercando lavoratori oltreoceano rilasciando 1000 WHV per gli Italiani (come se Wellington avesse 1000 posti di lavoro per gli italiani) quello è un visto che c'è da anni e non è fatto per dare lavoro ma è per dare l'opportunità di cercarlo!

    sti giornalisti non dovrebbero essere presi a sberle?

    poi forniscono pure informazioni errate i visti sono a numero aperto e non 1000 come dice l'articolo e poi non parla di terremoti, mancanza della rete ferroviaria (rimpiango i ritardi di trenitalia)e che la crisi si sente pure qua (ha chiuso la falegnameria a thames -150 posti)

    questo non viene detto

  • ?
    Lv 7
    8 anni fa

    Buongiorno Marta: innanzitutto complimenti per come stai prendendo con filosofia questa esperienza difficoltosa. Proprio un paio di giorni fa ho parlato con un ragazzo che è partito con un WHV ed è tornato indietro dopo 4 mesi perché è stato particolarmente sfortunato con i lavori, anche lui non ha trovato niente di buono.

    Ti metto però in guardia su una cosa: per molto meno di quel che hai detto tu io mi sono preso insulti di tutti generi, c'è stato anche chi mi ha detto che sono pagato dal governo Italiano per non far andare via la gente, pensa a che punto può arrivare la stupidità umana.

    Quindi se vorrai restare qui a portare la tua esperienza sei la benvenuta ma ti metto in guardia, in genere prima di partire sono tutti bravissimi a smentire chi li mette in guardia accusandoti, con impeto di guerresca memoria, di disfattismo.

    Per alcuni aspetti è curioso, perché la maggior parte delle persone viene a chiedere qui mostrando di essere armati di buoni propositi, ma appena li metti in guardia si mettono sulla difensiva e cominciano ad apostrofarti accusandoti di raccontare frottole per scoraggiarli.

    Non ti dico poi le reazioni se dico che io, pur avendo il doppio passaporto, ho preferito scegliere di vivere qui, pur avendo vissuto e lavorato lì (e considera che io non ho il problema del WHV, ho lavorato li da Australiano): ovviamente non ti credono perché in Italia fa tutto schifo e all'estero è tutto figo: se qui lavori tanto e ti pagano poco è sfruttamento se lo fai lì è gavetta. I datori di lavoro bastardi e sfruttatori poi, sono una prerogativa solo Italiana, guai a dire che ci sono anche in Australia, non è ammissibile una affermazione del genere.

    Dire che, nonostante tutto, l'Australia mi piace molto, ho tanti amici lì e ci vado spesso, non serve a nulla, la gente si ricorda solo delle cose che non vuole sentirsi dire.

    Quindi preparati!

    Eccoti solo l'ultimo in ordine cronologico:

    http://it.answers.yahoo.com/question/index;_ylt=Ap...

    Ho fatto attenzione a non scoraggiarlo troppo ben sapendo che ha una probabilità su un milione di riuscire nei termini da lui esposti ( forse facciamo una su un miliardo?), eppure ecco quel che mi sono guadagnato: e ti assicuro che questa è una bazzecola, te la segnalo solo perché ultima in ordine cronologico, almeno qui non siamo sfociati sulle accuse più assurde e nel mero insulto.

    X Blake: scusa, ma io non ho visto il punto in cui Marta dice che gli italiani che vanno lì sono degli sfaticati. Mi pare che lei dica solo che il lavoro che si trova, se si trova, non è il massimo. Io ti confermo che ho appena parlato con uno che è tornato dopo 4 mesi perché non trovava più lavoro e devo dirti che questa è un po' una novità per me, perché fino ad ora non era difficile trovare un lavoretto con un WHV: evidentemente le cose stanno cambiando anche lì, complice l'invasione di ragazzi con il WHV.... mi sa che entro breve metteranno anche loro dei limiti come già fa il Canada.

    Se vuoi partire chiedilo alla svelta, perché lì ci mettono 5 minuti a fare la nuova legge, spesso anche con effetti retroattivi non è come da noi che ci impiegano un anno solo a discuterne!

    Fonte/i: Doppio passaporto Italia - Australia
  •  
    Lv 5
    8 anni fa

    Tu potresti avere totalmente ragione, e ti sono grato per avermi messo in guardia delle difficolta' che ci sono. Sbagli pero' in una premessa: consideri tutti quelli che vanno li come degli sfaticati che vogliono subito il lavoro da 1000 euro la settimana. Io sto seriamente valutando la possibilita' di andarci, per non dire che ci voglio andare (ovviamente ci pensero' su ancora molto), senza l'intento di rimanere, e credimi che a me basta lavorare. Ho fatto 2 mesi come manovale a spostare cose ben piu' pesanti di kili di fogli, il tutto all'incredibile prezzo di 500 euro, per tutti e due i mesi, ma sai.cosa? Mi e' piaciuto, forse sono un 18 enne pazzo ma preferisco fare lavori duri all'aperto che fare lavorettini al chiuso. Ovviamente la paga era bassissima ma poiche' non avevo nulla da mantenere ho accettato. Hai ragione se pensi che sbattero' il muso prima o.poi, ma avro' sempre la possibilita' di cambiare lavoro. In sintesi: sono d'accordo con te, ma solo uno stupido puo' pensare che l'australia e poi estendendo, ogni paese straniero (per primo gli USA) sono la.terra promessa. Io volevo andare in america ma era solo perche' non sapevo com'era: sono fiero di essere italiano, anche con i vari berlusconi e clown vari, dopo essermi informato di come vanno gli USA. Come Pintupi sa, avendo risposto ad una mia domanda, io dovrei stare zitto, non essendoci ancora stato, tuttavia non difendo l'australia, come c'e schifo qui c'e' schifo anche li ma per cambiare un po' va bene non credi? Comunque grazie per gli ulteriori avvertimenti.

    Fonte/i: @Pintupi: forse ho frainteso io, ma se marta dice che sono lavori duri e sottopagati, solo chi e' schizzinoso non li accetta, forse ho sbagliato termine e forse non ho conoscenze adeguate. Lo so quello che hai detto, ho una gran paura anche io che possano chiudere le frontiere a tutti. Il fatto e' che mi.manca ancora un anno di scuola e se non la finisco i miei genitori non mi danno i fondi. E' per questo motivo che mi.premeva sapere se la faccenda dei soldi era vera. Comunque mi sembra strano che.possano.togliere questa opportunita' di sfruttare la gente, in una societa' di impianto capitalistico ormai radicato, come in tutto il resto del mondo, quale opportunita' migliore di sfruttare la gente se non la schiavitu' stessa?
  • 8 anni fa

    Grazie, ma andare in australia era l'ultimo dei miei desideri.

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • Em
    Lv 5
    8 anni fa

    A me hanno parlato bene delle farm jobs, come funzionano? Pagano bene?

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.