Smartphone: come far durare di più la batteria?

Belli, comodi, utili, ma quante volte ci siamo lamentati della batteria che dura troppo poco? Se è così anche per voi, diteci i vostri trucchi e consigli per far durare di più la batteria dei vostri smartphone.

La risposta migliore sarà selezionata dal team di Y! Screen per realizzare il prossimo video di Domanda Risposta. Guardate qui le puntate con le risposte della community: http://it.screen.yahoo.com/domanda-risposta/?cmp=d...

36 risposte

Classificazione
  • Matteo
    Lv 7
    8 anni fa
    Risposta preferita

    Buongiorno team!

    Per prima cosa bisogna abbassare la luminosità e disabilitare la luminosità automatica.

    Bisogna disattivare il wifi e il bluetooth, i sistemi di geo localizzazione vanno disattivati perché consumano tanta batteria!

    Bisogna disabilitare il controllo automatico della mail cioè ogni minuti(stabiliti dall' utente) controlla la casella mail.

    Bisogna accedere al multitasking (Dove ci sono le applicazioni ancora in funzione e presenti nella memoria RAM) e terminare le applicazioni, così oltre ad un aumento delle prestazioni del vostro cellulare aumenterete anche la durata della batteria!

    Inoltre bisogna sempre essere sicuri che il vostro smartphone abbia il software aggiornato perché spesso gli aggiornamenti risolvono bug legati alla batteria.

    L' ultimo consiglio che do è quando non usate il vostro smartphone mettetelo in modalità stand-by cioè il dispositivo viene messo in una modalità chiamata "attesa".

  • Io ho da poco acquistato uno smartphone android..... devo dire che i primi giorni la batteria mi durava pochissimo, allora ho cercato dei consigli e li ho messi in pratica, ad esempio...

    Disattivare il Bluetooth, e tenerlo acceso solo quando serve. Tenerlo acceso senza utilizzarlo, come fanno in molti, porta solo a un inutile dispendio di batteria.

    Disattivare il Wi-Fi, se non si stausando una rete wireless per navigare, meglio spegnere momentaneamente il Wi-Fi

    Non usare live wallpaper, gli sfondi animati sono belli e attraenti, ma consumano parecchie risorse. Meglio un classico sfondo statico se vuoi risparmiare carica.

    Eliminare widget superflui – Sono complementi utili per il desktop del cellulare, ma come i live wallpaper consumano preziose risorse. Rimuovi quelli non necessari

    Evitare l’uso di giochi – Se si è condizioni critiche e non si può ricaricare il cellulare evitare di giocare, allora! I videogame, specie quelli più complessi, sono un killer per l’autonomia residua.

    Ridurre il tempo per attivare lo standby.

    È possibile modificare questa impostazione dai 15 secondi ai 30 minuti (i valori possono differire in base al firmware). Vai su Impostazioni > Display > Timeout Schermo e scegli il valore minimo (15 secondi) per evitare il dispendio di batteria.

    Ridurre la luminosità del dispositivo, e aumentandola solo se serve

    Disattivare la sincronizzazione perché la sincronizzazione automatica dei dati eseguita dalle applicazioni può incidere sulla durata della batteria. Se sei a corto di batteria, disabilitala. Per farlo, vai su Impostazioni > Account e sincronizzazione > Sincronizzazione automatica ed elimina il segno di spunta.

    Eliminare app indesiderate all’avvio – All’avvio del sistema, Android carica in esecuzione automatica diverse applicazioni e servizi. Non tutti i processi, però, sono necessari. Che fare? Usa Startup Cleaner e potrai terminare dall’avvio le app indesiderate che utilizzano inutilmente la batteria.

    Juice Defender è un’utile app che consente di creare profili di configurazione ottimizzati per il risparmio della batteria. Un po’ ostico da configurare, ma molto efficiente.

    Usare la rete 2G – Se si vive in una zona scarsamente coperta dal segnale 3G, puoi provare a disabilitare la connettività 3G. Per farlo vai su Impostazioni > Wireless e reti > Reti mobili > Usa solo reti 2G (opzione non disponibile su alcuni dispositivi).

    spero di avervi aiutato, a me con questi accorgimenti la batteria mi dura un bel po' di ore in più

  • 8 anni fa

    io riesco a farla durare per mesi !!!

    c'è un tasto "spegni" basta premerlo e il telefono fa tutto da solo...

    provato funziona sicuro al 1oo%

  • 5 anni fa

    http://vashlabs.com/consulenza-informatica/communi...

    http://vashlabs.com/consulenza-informatica/communi...

    io con questi due articoli ho migliorato abbastanza la situazione batteria (Samsung S6)

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • Andrea
    Lv 4
    5 anni fa

    spegnilo tutte le notti

  • Anonimo
    6 anni fa

    Secondo me è meglio spegnere la connessione dati quando non serve, il GPS se presente, e altro ancora e impostare a risparmio energetico la batteria. Poi è chiaro che gli smartphone attuali e la durata delle loro batterie non può essere paragonata a quella dei cellulari di una volta.

  • 6 anni fa

    Arriva il primo smartphone senza schermo http://dailycrazy.com/arriva-il-primo-smartphone-s...

  • 8 anni fa

    E' abbastanza paradossale, nel 2013, avere "smartphone che fanno anche il caffè", e poterli usare davvero poco. E' un problema comune indipendentemente dall'OS che questi montano: la vasta quantità di funzioni e tecnologie nuove comporta un dispendio di energia decisamente dannosa per la vita quotidiana e non della batteria che montano all'interno. Questa oltretutto è quasi sempre integrata, non più removibile, quindi oltre a non arrivare a fine giornata bisogna fare un ragionamento basato sul lungo periodo, ovvero annuale.

    Qualche consiglio utile per evitare che il vostro smartphone si "addormenti" troppo facilmente? Vediamone qualcuno:

    1. Servizi inutilizzati: è davvero difficile per la nuova generazione di utenti non sfruttare spesso gli svariati servizi offerti dai chip dei nuovi smartphone. Il primo responsabile di batteria che se ne va, e rovinosamente, è il chip radio, quello addetto alla distribuzione di pacchetti per la navigazione su internet.

    I social network e i servizi di messaging istantanea sono la vera morte degli smartphone. Si comunica spesso tramite Facebook, Twitter, Whatsapp, Viber, e quant'altro, e questa è una cosa che fino ad un paio di anni fa non era considerata dalle aziende produttrici. La batteria dei nuovi smartphone, anche se più capiente (non è purtroppo il caso di iPhone 5), non arriva fino al pomeriggio inoltrato perché l'abuso di notifiche, messaggi, chiamate VOIP e simili, è ESAGERATO.

    Cercate quindi sempre di moderare l'utilizzo di Bluetooth, Wi-Fi, Rete cellulare, NFC e simili, se non li state utilizzando.

    2. Applicazioni in background: altra piaga per la batteria. Il multitasking sugli smartphone è una cosa gestita ancora in modo abbastanza poco intuitivo, che lascia all'utente la libertà di non andare a svuotare la memoria RAM al contrario di come avviene su computer desktop. Su quest'ultimo, "chiudere finestre" è una cosa che viene manuale da fare, anche per non avere ingombro sul display; su smartphone la cosa non avviene purtroppo, e tutto finisce nel dimenticatoio. Sarebbe invece bene gestire e chiudere tutte le applicazioni aperte rimaste inutilizzate.

    3. Luminosità automatica: evitatela, spesso è controproducente per la batteria, soprattutto su iOS.

    4. Software di terzi: evitate le personalizzazioni estreme anche se offrono un servizio ghiotto. Avere numerosi software di terzi sempre pronti ad entrare in esecuzione ed essere richiamati dalla CPU è deleterio. Limitate quindi tweak e widget se non sono indispensabili.

    5. Ricariche di salute: errore grave è quello di caricare il telefono al computer. I dispositivi sono nati per ricaricarsi tramite presa, e solo quando sono estremamente scarichi. Evitate di tenere gli smartphone sotto carica a lungo, poiché le celle contenute all'interno della batteria si usurano per ovvie cause fisiche. Due o tre volte al mese, è bene effettuare una carica di salute, consistente nello scaricamento totale del dispositivo e della carica piena da spento. Tale pratica allunga anche la vita della batteria, guadagnando fino a circa un anno in più prima che debba essere sostituita.

    In casi estremi, se siete smanettoni o lavorate tanto con lo smartphone, è bene acquistare una cover ricaricante o una batteria esterna per le emergenze e le cariche in movimento. Le misure per evitare però che il telefono si spenga già nel primo pomeriggio esistono, e le ho elencate poc'anzi.

    Nella speranza che le case produttrici capiscano che è necessario prendere provvedimenti anche sull'integrazione di nuove batterie più capienti e non solo introdurre servizi e tecnologie futili o secondarie, buona salvaguardia a tutti!

  • 8 anni fa

    Molta potenza della batteria se ne va con lo schermo che è molto grande rispetto ai cellulari di vecchia generazione. Poi altri prosciugatori di batteria sono il Bluethoot il Wi-Fi e le App. Cerca di impostare una modalita che non sia molta luminosa e che sia a risparmio energetico.

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.