E' vero che il sole con il suo campo magnetico ci protegge dalle radiazioni dello spazio interstellare?

7 risposte

Classificazione
  • 8 anni fa
    Risposta preferita

    Vero!!

    E' la Eliosfera ma fino ad un certo punto ( non blocca tutte la radiazioni che provengono dal di fuori del Sistema solare ! ) Tanto è vero che noi abbiamo bisogno della nostra atmosfera per proteggerci dalle radiazioni cosmiche !! Ma in parte quello che dici è vero . Ti Copio Wikipedia

    """"L'eliosfera è quella regione dello spazio delimitata dall'eliopausa nella quale la densità del vento solare è maggiore di quella della materia interstellare; in pratica è una gigantesca bolla magnetica che contiene il Sistema solare, il campo magnetico solare e il vento solare. Assorbe i raggi cosmici e, a causa dell'impatto con queste forti radiazioni provenienti dall'esterno, non ha la forma di una sfera perfetta ma è caratterizzata da una superficie irregolare di dimensioni variabili a seconda del ciclo solare.""""

    http://it.wikipedia.org/wiki/Eliosfera

  • 8 anni fa

    NO.

    quello che ci protegge é il campo magnetico terrestre

    http://1.bp.blogspot.com/-q9Oz4kT-k4Q/T4-Dyt6cMoI/...

    Se non ci fosse il campo magnetico terrestre,

    saremmo bombardati non solo dallo spazio esterno

    ma anche dallo stesso Sole!

    Su Marte, per esempio, é ben noto

    che una delle ragioni per la quale é difficile la vita su di esso

    é proprio l'assenza di un campo magnetico.

    -

    @ Sirio:

    Elio, non emio. Lo so che é un lapsus,

    ma qualcuno potrebbe anche pensare diversamente.

    Meglio stare attento prima di fare clic.

    Poi un giorno vorrei sapere da te come si fa a vedere Sirio B...

    -

  • @Cipriano forse si riferisce all Eliosfera quella che viene formata dal vento solare. Comunque come già detto il campo magnetico della Terra. Si mi sono confuso.

    Cipriano non sono un'esperto di telescopi non so come si fa Sirio B e offuscato da Sirio A non è per esempio come Alnitak che si riesce a vedere anche con un discreto telescopio. Dimmi tu Cipriano che sei l'esperto dei telescopi uno dei migliori di qua come si fa.

    @Sveglia fino ad ora ti ho lasciato perdere perché insultavi gli altri però mi sembra che parli molto ad occhio e mi sembra pure che tu ne sai più di noi qua. Devi essere un vecchio answer che è rimasto un po depresso forse perché non scelgono te come migliore. Non piangere e non rompere!

  • Anonimo
    8 anni fa

    Non esattamente: è il vento solare che ha prodotto nel corso del tempo un "guscio" magnetico di particelle attorno al sistema solare, e che ci protegge dai raggi cosmici interstellari. questi sembrano molto potenti e distruttivi, come ha rilevato l'anno scorso la sonda Pioneer.

    Quindi la Terra è protetta da diversi schermi.

    http://danielegasparri.blogspot.it/2012/02/la-sond...

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • 8 anni fa

    E' vero in parte...e penso che tra le varie risposte abbiano tutti ragione.

    Eliosfera, campo magnetico terrestre, atmosfera, sono tutte "protezioni" per le forme di vita presenti sulla Terra.

    ---

    L'Universo sembra disegnato con il compasso :)

  • HAL
    Lv 5
    8 anni fa

    Leggendo attentamente la domanda, sembra che si parli di radiazioni interstellari, quindi radiazioni cosmiche di qualsiasi tipo e non strettamente provocate dall'attività solare.

    La risposta più generica (e quindi corretta) è il campo magnetico terrestre in concomitanza con strati gassosi dell'atmosfera.

    Alcune radiazioni interstellari prodotte da Blazer, da buchi neri supermassicci o da supernove potrebbero generare lampi di radiazioni (principalmente raggi gamma) capaci di superare ogni forma di protezione magnetica o fisica fornita dal nostro pianeta.

    Quindi si può dire che il campo magnetico terrestre e la sua atmosfera ci hanno protetto dalle radiazioni interstellari (o meglio radiazioni cosmiche) FINO AD ORA!

    Il rischio più "immediato" potrebbe arrivare da WR104, sistema binario di massa superiore a 50 volte il nostro sole, prossimo allo stato di supernova con emissioni di lampi gamma bidirezionali che sono purtroppo perfettamente puntati verso il nostro pianeta.

    Un lampo gamma di una supernova relativamente vicina (da 5000 a 8000 anni luce) distruggerebbe in brevissimo tempo l'atmosfera terrestre e praticamente ogni forma di vita complessa.

  • Probabilmente @Sirio A ha ragione.

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.