cosa posso fare legalmente ? aiutoooo please!?

sono cresciuta in una famiglia con padre padrone. In pratica ha sempre voluto avere il controllo della vita di tutti, ancher di quella di mia madre. E' sempre stato violento con noi donne (me e mia madre), si sente onnipotente e in diritto di fare tutto quello che vuole. Fino ad ora ho rispettato orari assurdi, in casa faccio tutto io perchè loro sono sempre al lavoro, anche se loro dicono a tutti che io non faccio niente. Ma il mio non fare niente comincia alle 7 del mattino quando devo preparare mio fratello di 12 anni, che ancora devo lavare grazie a mio padre e che tra l'altro non riesce neanche ad infilarsi i pantaloni da solo (non perchè sia incapace ma perchè mio padre l'ha fatto crescere pensando che tutto gli fosse dovuto siccome che lui è "ancora un bambino"). Poi portato lui a scuola pulisco casa, cucino, lavo i piatti e solo quando loro tornano da lavoro alle 6 o alle 7 un pò quando vogliono loro posso uscire. Oggi ho 23 anni e fino a 3 mesi fa il mio orario dal lunedì alla domenica era alle 11, poi mio fratello di 20 anni ha cominciato a lamentarsi fe quindi è diventato all'una tutti i giorni e alle 3 al venerdì sera !! è andata così per pò. Adesso però si sono rimangiati la parola e quindi tutti i giorni bisogna tornare a casa a mezzanotte. La violenza di mio padre comincia a degenerare, basti pensare che ieri solo perchè mio fratello stava facendo la doccia e lui doveva andare in bagno, ha comiciato ad urlare come un pervertito e a prendere a calci e pugni la porta del bagno e a momenti la buttava giù !!! mia madre dice che sta diventando pericoloso e che se continua si rivolge agli assistenti sociali, ma alla fine non fa niente, dato che nega anche a mia nonna che lui la picchia.

Quello ch ora voglio sapere è: legalmente io cosa posso fare.

se lui mi mette le mani addosso o le mette a mia madre, io in quali modi posso difendermi legalmente?

quali obblighi di orari ho io in casa, dato che sono maggiorenne?

possono cacciarmi di casa se io comincio a non rispettare gli orari ?

ps. evitate di giudicarmi perchè molte cse non le sapete !!!

grazie in anticipo a chi risponderà !!!

Aggiornamento:

ah bhe, quello che mi sono dimenticata di aggiungere è che io subisco insulti e discriminazioni di ogni tipo già da quando ero bambina. Ed è anche per questo che sono cresciuta senza un briciolo di autostima. Mi vergogno ad entrare nei luoghi affollati, perchè mi sento sempre fuori posto è inadeguata, penso sempre che gli altri siano migliori di me, da quando avevo 16 anni soffro di attacchi di panico e per questo ho sempre avuto problemi anche a scuola. Io stessa mi accorgo che spesso aggredisco in malo modo e spesso l'unico modo di difendermi e di farmi rispettare mi sembra quello di menare, anche se so che non è giusto, molte volte non riesco a frenare il mio istinto, dovuto al fatto che sono cresciuta in un ambiente dove l'unico modo per farsi rispettare è che gli altri abbiano paura di te !!!

Aggiornamento 2:

sheratan, io ho provato a dire loro che le cose devono cambiare, ma nessuno di loro fa niente e io mentalmente e fisicamente non riesco più a reggere niente, neanche le urla continue, al punto che a casa devo stare con le cuffie e mi imbottisco di farmaci per il mal di testa !!!

4 risposte

Classificazione
  • 8 anni fa
    Risposta preferita

    Per prima cosa quando tuo padre picchia te o tua madre andate al pronto soccorso a farvi fare una visita e automaticamente scatterà la denuncia. Dovrebbe essere un modo per cominciare a fermarlo. Se l' episodio di violenza dovesse ripetersi, rifate la denuncia. Mi chiedo poi perché non mettete d' accordo (intendo tu, tua madre e tuo fratello grande) lo fate sedere e gli parlate, dicendo che al primo episodio di violenza o di prepotenza lo denunciate, perché siete stufi, che deve smetterla.

    Per quanto riguarda poi gli orari da rispettare: diciamo che sino a che starai in casa sua sei tenuta a una certa obbedienza. Il fatto però che tu sia maggiorenne non vuol dire che lui possa buttarti fuori di casa. Lo potrebbe fare se tu fossi in grado di mantenerti da sola, altrimenti lui ha l' obbligo di provvedere a te o dandoti dei soldi che ti consentano di andare a vivere da sola, oppure tenendoti in casa e mantenendoti.

    @ Ho visto la tua risposta e cosa dire? Hai ragione di sentirti così stanca dentro, però credo tu capisca bene che se non prendi misure forti non cambierà mai niente. Non imbottirti di farmaci, ma cerca di essere lucida e reattiva. Alla prima violenza, non fermarti: denuncialo. E' il solo modo per far sì che le cose comincino a prendere una piega diversa.

  • 8 anni fa

    in casa mia succedeva piu o meno la stessa cosa violenze inaudite..mia mamma è andata pestata dai carabinieri e non hanno fattoNIENTE!anzi le hanno sconsigliato di fare la denuncia!!!!anche con certificati dell ospedale niente!però fortunatamente ci sono le organizzazioni come Doppia difesa Onlus che aiutano soprattutto le donne.in alternativa vai tu stessa dall assistente sociale e prova pure dai carabinieri e se non fanno niente minaccia che se succede qualcosa e non fanno niente la responsabilità sarà anche loro..e quando tuo padre urla o picchia chiama comunque la polizia senza farti sentire così lo colgono in flagranza di reato e sono obbligati a fare qualcosa almeno..

  • Anonimo
    8 anni fa

    la mia è una situazione simile

    13 anni in casa mai uscire da sola neanche casa-scuola. il mio fratello ha tt le attenzioni, puo uscire il pomeriggio e la sera fino a mezzanotte (ha 9 anni) io invece secondo i miei nn faccio niente x meritarmi un po di svago, in realta io pulisco la casa tt i gg dopo scuola, preparo la cena pulisco il giardino e la picina tt le settimane, poi quando mio fratello mi fa qualcosa la colpa è sempre e comunque mia quindi mio padre me le da e poi mi chiude in camera e piango x 1 ora.

    la mia vita è un op brutta e vorrei cambiarla anche io....

    cmq tu 6 maggiorenne in teoria puoi fare tt quello ke vuoi:::: nn so se sia proprio cosi cmq tuo padre puoi denunciarlo ala polizia qualunque sia la tua età (penso) nn preoccuparti lui nn po' metterti le mani addosso xk è reato...

  • 8 anni fa

    Salve,

    ho letto la tua domande. mi dispiace per quello che ti succede a casa o con i tuoi famigliari, volevo solo dirti che c'e solo una possibilità che tu possa è andare dai carabinieri e denunciare il fatto semplicemente avendo delle prove.

    "Es. se ti picchia e ti rimane lo stampo di un pugno o una sberla" fatti una foto consegnala immediatamente ai carabinieri e fai denuncia per violenza. i carabinieri dopo queste segnalazioni intervengono immediatamente e potranno fare causa alla persona. Per adesso stai tranquilla rispetta semplicemente. al primo atto di violenza o offesa dirigiti immediatamente dai carabinieri.

    Spero di Esserti stato di aiuto

    Saluti

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.