I viaggi intergalattici saranno mai possibili?

Anche ipotizzando la creazione futura di tecnologia adatta ai viaggi intergalattici la legge della relatività di Einstein afferma che una persona che viaggia alla velocità della luce (indispensabili per viaggi interplanetari, Proxima Centauri è a 4 anni luce di distanza) fa dilatare il tempo (passatemelo) rimanendo di fatto più giovane rispetto a un osservatore sulla Terra.

Questo vuol dire che un'astronauta che arriva dopo 4 anni su Proxima sulla Terra ne saranno passati magari 100 di anni, e per un eventuale ritorno 200 e tutti si saranno scordati dell'astronauta.

3 domande fantascientifiche:

1) Magari fra 2000 anni è possibile che l'umanità accolta un viaggiatore intergalattico partito "200" anni prima, in totale sorpresa, che ne pensate??

2) Per un osservatore dalla Terra che assiste alla partenza della navicella per Proxima non potrà mai vedere il suo ritorno, sbaglio?

3) Una colonizzazione dello spazio da parte dell'uomo (escluso forse Marte e la Luna e più ottimisticamente il sistem a solare) non sarà mai possibile per motivi logistici, per i motivi spiegati precedentemente.

4) Ipoteticamente, è possibile avere una comunicazione fra la base (Terra) e la navicella che viaggia alla velocità della luce? Non credo perchè se non c'è nulla che viaggia più veloce della luce, inoltre sicuro che in due spazi temporali diversi ci potrebbe essere comunicazione.

Scatenatevi :D

7 risposte

Classificazione
  • 8 anni fa
    Risposta preferita

    Secondo la teoria della relatività viaggiare esattamente alla velocità della luce è impossibile, perché l'astronave necessiterebbe di una massa e di un'energia infinita. Inoltre sarebbe paradossale perché, andando alla velocità della luce esatta, ogni istante del tuo tempo corrisponderebbe a infinito tempo sulla Terra, e questo come puoi capire non è possibile.

    1) Beh, si, potrebbe essere...

    2) No se va a velocità prossima a quella della luce e quindi il tempo sulla Terra passa velocissimo rispetto a quello sull'astronave...

    3) La colonizzazione dello spazio almeno a breve termine sarebbe impossibile, ma se stai parlando solo di sistema solare allora non occorre raggiungere la velocità della luce e quindi non ci sarebbero questi problemi. Se stai parlando di spazio interstellare, pur ammettendo che sia possibile, anche viaggiare a velocità luce non sarebbe sufficiente perché basterebbe solo per arrivare verso le stelle più vicine nell'arco di una vita umana. Avevo visto un video che parlava di come viaggiare a velocità superiore a quella della luce utilizzando l'antimateria, in qualche modo diceva che allargando il tessuto spaziotemporale dietro all'astronave e restringendo quello davanti si formerebbe una bolla di spazio fermo in cui è contenuta l'astronave, che viene spinta dallo spazio esterno che si allarga e si stringe a velocità superiori a quella della luce. Secondo questo video in questo modo si supererebbe la velocità della luce senza infrangere la teoria della relatività, però c'erano mille complicazioni e poi mi sembra più una cosa da film di fantascienza americano...

    4) No, non credo che ci potrebbe essere una comunicazione, in quanto come hai detto tu le onde radio non viaggiano a velocità superiori a quella della luce. Potrebbero "seguire" l'astronave per un po', ma poi dovrebbero tornare sulla Terra e quando ripartono non potranno più raggiungere l'astronave. Boh non lo so.

  • 8 anni fa

    Nel futuro tutto è possibile ma devono cambiare drasticamente le attuali leggi fisiche !! Ragionando con le attuali leggi fisiche ( e nulla dice che dovrebbero cambiare proprio le leggi della relatività ) non esiste NESSUNA possibilità per i viaggi intergalattici : siamo lontanissimi da questo !! Anche per i viaggi interstellari con la attuali sonde si parla di decine di migliaia di anni per un viaggio nelle stelle più vicine .... Per le stelle lontane della nostra galassia si deve parlare di milioni di anni di viaggio !! Per i viaggi intergalattici si arriva anche a miliardi di anni di viaggi ( insomma l'universo non è abbastanza vecchio per viaggiare fra le galassie ( con la attuali Leggi fisiche )

    Certamente per un un viaggiatore con altissime velocità ( che adesso NON esistono !!) il viaggio diventa fattibile ma soltanto per chi viaggia ! Avrebbe senso un viaggio sui pianeti di una stella vicina per un viaggiatore che dura 1 anno ma per noi che lo aspettiamo dura invece 10.000 anni ?? Chi aspetterebbe un viaggio di 10.000 anni ??

    Insomma io non vedo nè il modo nè la utilità attualmente di un viaggio fuori dal Sistema solare !! Finora non siamo riuscito neanche a fare un viaggio fino a Marte che è un vicino di casa figuriamoci le difficoltà per uscire dal Sistema Solare

    la comunicazione fra una astronave e la terra segue sempre la relatività ...comunicare soltanto con Plutone richiede 10/12 ore per mandare un messaggio e ricevere la riposta !! Su Proxima Centauri ( la più vicina ) circa 8 anni di attesa fra mandare un segnale e aspettare la risposta !!!

  • Valer
    Lv 6
    8 anni fa

    brava Sidonia, mi associo, bello l'esempio dei batteri, difficile dire cosa non sia possibile in futuro !

    Altra cosa è dire che le leggi attuali siano sbagliate, tutt'al più sono incomplete, inesatte ai limiti estremi.

    Ad esempio, che gli oggetti materiali non possano raggiungere e tanto meno superare la velocità della luce è un fatto sperimentale, quindi i limiti dei viaggiatori nello spazio ci sono e non credo che ci sia neanche il barlume di ipotesi realistica per superarli.

    Ma sappiamo che la relatività generale non si sposa con la meccanica quantistica ai limiti dell'infinitamente piccolo; se e quando si troverà la grande unificazione quali progressi potranno essere fatti ?

    Altro esempio è l'entanglement. Funziona a tempo zero anche su distanze grandi ?

    Oppure della materia oscura di cui sappiamo solo che dovrebbe esistere, sempre che non nasconda un errore nelle ipotesi di fondo della cosmologia, come l'isotropia dello spazio ? Se lo spazio non fosse isotropo quali scenari si aprono ?

    ____________________

    L'ultimo esempio di cose che secondo me potranno riservare sorprese è l'allontanamento delle galassie a velocità >c, cosa compatibile con la relatività generale ma che richiede energia oscura: sarà mai compresa e utilizzata ? Agisce su scala intergalattica, non è proprio roba da laboratorio ma fra 1000 anni chissà... Appena 100 anni fa rispettabilissimi fisici sostenevano l'inutilità di discutere di atomi visto che se fossero esistiti, viste le dimensioni, sarebbero stati inconoscibili e quindi fuori dalla fisica che è sperimentale, ma come si sa non è andata così.

    Ho aggiunto più domande che risposte comunque, caro fil_best, anche le tue 3 domande fantascientifiche in realtà erano 4 !

  • 8 anni fa

    mi permetto di dire la mia:

    consideriamo la distanza tra i primi batteri un miliardo di anni fa (circa) e noi,

    ora consideriamo noi e l'evoluzione tra un miliardo di anni.

    senza considerare l'accelerazione tecnologica, possiamo tranquillamente dire che tra un milardo di anni ci sarà una forma di vita con diversi sensi che noi non abbiamo (la stessa differenza che passa tra noi e i batteri), sicuramente questa civiltà evoluta ci studierà come noi ora studiamo i batteri. quando studiamo un batterio non ci passa nemmeno per la testa di metterci in comunicazione con lui.

    ecco, è probabile che tra un miliardo di anni ci siano forme di vita capaci non solo di viaggi intergalattici ma anche di creare miliardi di universi, sensi e dimensioni.

    noi, miseri uomini, saremo come dei batteri attuali, osservati, magari manipolati, ma non potremo mai entrare in comunicazione con una civiltà un miliardo di anni più avanti di noi.

    ecco anche perché i famosi "extraterrestri" potrebbero essere benissimo qui a osservarci, potrebbero essere dappertutto, ma noi, con i nostri miseri 5 sensi non li potremo mai vedere.

    un po' come un cieco non potrà mai vedere il sole, anche se il sole è lì, davanti a lui.

    ma perché questa civiltà superiore non ritorna indietro nel tempo?

    ma voi andreste indietro nel tempo per andare a guardare un'accozzaglia di batteri?

    forse anche sì, ma in ogni caso i batteri non sarebbero comunque in grado di vedervi e parlarvi, non ci sarebbe comunicazione.

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • 8 anni fa

    Non sarà possibile cosa?!

    Per te che vivi qui... nel presente!

    È come chiedere ad un'uomo di 1000 anni fa come sarebbe viaggiare su un Boeing - 747!

    La sua risposta sarebbe:"eh?!? Ma che razza di cavallo è?!"

    Chissà cosa ci riserva il futuro...

    CIAO:-)

  • 8 anni fa

    1) Si, sarebbe bello, e non sarebbe una sorpresa per le persone, ma anche per l'astronauta... Insomma, è difficile immaginare come sarà il mondo tra 200 anni!

    2)Per saperlo bisognerebbe fare un bel po' di calcoli, ma comunque sì, potrebbe succedere.

    3) Secondo me sarebbe possibile anche senza bisogno di viaggiare alla velocità della luce (vale solo per i pianeti vicini), peró si deve aumentare almeno di un po' la velocità dei razzi e dovrebbero passare tantissimi anni; peró ci vorrà comunque tanto tempo per passare da un pianeta all'altro.

    Secondo me, prima bisogna ottenere la pace qui sulla Terra e poi si puó andare sugli altri pianeti.

    4) Mai dire mai.

  • Tony
    Lv 5
    8 anni fa

    Secondo me sono qualche forma di vita aliena potrebbe portare un' innovazione tale, sulla terra non ci sono ne ci saranno menti e mezzi capaci di concepire una cosa del genere. Per noi terrestri può rimanere solo fantascienza.

    Fonte/i: Back to the future...
Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.