Picci ha chiesto in Gravidanza e genitoriAdolescenza · 8 anni fa

questa è la mia storia.....cosa ne pensate?

allora è iniziato tutto questa estate, non mi riconoscevo più non sapevo più chi ero e cosa volevo c'erano troppe realtà che non volevo affrontare ma ero costretta a farlo.

non sopportavo più niente, niente mi faceva star bene oltre la musica che devo ringraziare più di chiunque altro, la musica dei miei idoli, mi ha fatto star bene...ma fino ad un certo punto perchè ad un tratto quelle cose hanno iniziato a pesare sempre più....così un giorno di settembre...ero in bagno ho aperto un cassetto e ho visto quel paio di forbici, che c'erano sempre state, ma il quel momento sentivo di poterle usare in quel momento non le ho più viste come un normalissimo oggetto ma come una meravigliosa ancora di salvataggio e così feci il primo taglio....il taglio che ora per me è diventato una fottutissima droga.....ma le cose che più han fatto sì che dessi inizio al mio dolore sono...il fatto che mio padre(?) si droga , sin da giovane io gli ho chiesto più volte di smettere ma niente così non mi sono sentita abbastanza, ma sotto questa mia deduzione cè stato anche il fatto che (i miei sono separati) un sabato, dopo tanto tempo, sono andata a casa sua e vabbè ero in camera, a un certo punto vado in salone e vedo lui che lo stava facendo...mi sono sentita una nullità senza importanza. così ho iniziato a farmi schifo ad odiare tutto TUTTO di me, mi guardo allo specchio e mi odio... poi perché ogni volta che mi arrabbio mi lascio tutto dentro e quello è l' unico modo che fa uscire tutto. infine perché nella vita mi sono successe tante cose brutte dalla separazione dei miei genitori dalla scoperta di mio padre che si droga e mia madre che si è ri accompagnata con un uomo a cui voglio più bene di mio padre ma che ha il vizio di bere un po' troppo e una volta mi ha quasi messo le mani addosso...e mi sento sola...mia madre sa del mio problema e mi porta da una psicologa (come se avessi una malattia)....ho delle amiche...sanno del mio amore per la geometria(?) ma infondo non gliene importa molto...parlo e non mi ascoltano..cambiano argomento parlandomi dei loro problemi con il fidanzato..

Aggiornamento:

@sara dove posso contattarti?

2 risposte

Classificazione
  • 8 anni fa
    Risposta preferita

    Sai anche io mi tagliavo,ti posso capire, mi facevo sempre più male perché pensavo che mi aiutasse a smettere di pensare alla mia vita di m***a, al mio peso e non mi sentivo mai al posto giusto, credevo che a nessuno importasse di me. dopo ho iniziato a parlare del mio problema con la mia migliore amica le mi ha aiutata e anche la musica. per smettere di tagliarmi quando ne sentivo il bisogno la chiamavo e iniziavo a parlarne con lei.

    Le tue amiche non si posso definire tali perché non ti stanno cercando di aiutare ad uscire da questo inferno.

    se vuoi puoi parlarne con me

    Fonte/i: esperienza personale
  • 8 anni fa

    Waw. Non saprei cosa dirti.... Non mi capita sentire delle storie del genere tutti i giorni ma ti dico una cosa.... Gli amici. Fanno tanto e se trovi qualcuno che ti sa ascoltare e che ti capisce, hai già a un buon punto. ;) mi dispiace tanto che ti tocca fare questa vita... Ma loro ti possono aiutare tanto.

    Fonte/i: Esperienza personale.
Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.