Il sito di Yahoo Answers verrà chiuso il 4 maggio 2021 (ora della costa est degli USA) e dal 20 aprile 2021 (ora della costa est degli USA) sarà in modalità di sola lettura. Non verranno apportate modifiche ad altre proprietà o servizi di Yahoo o al tuo account Yahoo. Puoi trovare maggiori informazioni sulla chiusura di Yahoo Answers e su come scaricare i tuoi dati in questa pagina di aiuto.

Cosa accade se presto il mio pc e il mio amico commette un reato ?

Se io presto il mio pc portatile con la chiavetta della Vodafone e commette un reato.. in teoria risalgono a me dall'indirizzo IP o sbaglio??

Io se dico ai carabinieri.. guardi l'ho prestato al mio amico o amica X e gli do i dati.. a me cosa accade??

Se poi questo amico o amica nega.. ci vado di mezzo io che sono in buona fede??

Como dimostri il tutto.. scusate??

1 risposta

Classificazione
  • Anonimo
    8 anni fa
    Risposta preferita

    Dipende che tipo di reato viene potenzialmente commesso con il tuo pc e la tua chiavetta Adsl mobile.

    La tracciabilità delle attività svolte, soprattutto in internet potrebbe essere imputabile al tuo amico se nella cache e nei dati fuori linea del browser sono presenti tracce di accessi e navigazione in caselle di posta e profili facebook o twitter riservati solo a lui e delle cui credenziali, solo lui ne sarebbe a conoscenza, ovviamente questo può essere verificato con un controllo incrociato delle attività svolte nel pc e gli accessi che questa persona ha effettuato nei web di cui solo lui conosce le credenziali di accesso e dove sono presenti dei log relativi agli ip imputabili ad altre connessioni ADSL fisse o mobili intestate sempre al medesimo amico.

    La vicenda è molto complicata ed è sempre meglio evitare di prestare pc e chiavette a persone estranee alla nostra sfera personale.

    Tieni presente che la chiavetta si autentica in celle Vodafone che possono essere differenti da quella dove risiedi te e questo potrebbe, in parte, dimostrare che l'utilizzo avveniva in altra località e da altra persona residente in tale località secondo i tabulati delle compagnie telefoniche (incrociando i dati di autenticazione e traffico telefonico dei cellulari intesati al tuo amico con le attività di autenticazione e traffico dati della tua chiavetta sempre nella zona di residenza del tuo amico).

    Se i fatti sono potenzialmente gravi, fanno testo anche eventuali impronte digitali presenti nel pc e lasciate dal tuo amico... ma qui entriamo nella criminologia...

    TIENI PRESENTE, CHE LO SCHIFO DI ORDINAMENTO GIUDIZIARIO ITALIANO NON E' MINIMAMENTE GARANTISTA E TALE PERIZIA RICHIEDE UN BUON AVVOCATO (esperto in informatica forense), un perito informatico legale E MOLTI SOLDI.

    Comunque non angosciarti. Se non hai commesso nulla non devi temere nulla... evita di prestare cose personali a terzi...

    ... dimenticavo... se il tuo amico inserisce una chiavetta Usb, un disco esterno, una SD Micro... su questi supporti (in suo possesso) si genera un identificativo di cui una copia resta (sostanzialmente è il cestino a generarla tramite Windows) nel registro di configurazione e nel registro eventi del tuo pc... pertanto qualche indizio di imputabilità verso una terza persona esiste.

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.