promotion image of download ymail app
Promoted
Anonimo
Anonimo ha chiesto in Politica e governoElezioni · 7 anni fa

La PROPOSTA dei SAGGI: MANTENERE IL FINANZIAMENTO ai PARTITI? Così continua il TEATRINO?

11 risposte

Classificazione
  • 7 anni fa
    Risposta preferita

    Non è giusto, a mio avviso, che i partiti politici continuino a fruire del finanziamento pubblico delle spese sostenute (o ritenute tali!).

    Già un referendum popolare aveva bocciato, senza appello, la prassi di alimentazione dei partiti.

    La volontà popolare è stata aggirata coll'artificio del finanziamento delle spese sostenute (e dichiarate): in pratica il popolo è stato preso nuovamente per....il po.di.ce.

    BASTA SOLDI PUBBLICI AI PARTITI!

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • 7 anni fa

    Detto che è comunque eccessivo, e che non è più sopportabile che partiti scomparsi continuino a prenedere finanziamenti per elezioni passate, quale sarebbe l'alternativa? Quella dei padroni dei partiti come Berlusconi per il PdL che fa fare leggi che convengono solo a lui, visto che ha lui il portafoglio in tasca?

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • 7 anni fa

    Fate come i Fratelli Peluria... Cliccate Mi Piace sulla pagina! https://www.facebook.com/pages/Mario-MTV/522936747...

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • 7 anni fa

    E' una proposta da considerare per non favorire i partiti dei ricchi. Io direi di ridurre il finanziamento dell' 80% e poi di proibire la propaganda politica alle TV non di Stato. A queste ultime lasciare la possibilità di propaganda politica con tempi uguali per tutti.

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • 7 anni fa

    Se cercassimo di ragionare con il cervello e non con altre parti anatomiche ci renderemmo conto che, come dice Riccardo, una forma di sostegno pubblico ai partiti (ma non certo quella attuale) è necessaria allo scopo di non ingessare la situazione politica limitando la presenza in parlamento ai partiti sorretti dai ricchi o con proventi da attività proprie di partito-azienda, cointeressato per esempio con banche e assicurazioni. Un approccio punitivo e indiscriminato in questo senso potrebbe essere peggiore del male,

    Per esempio si potrebbe stabilire un tetto massimo da non superare, tale che i partiti che già lo superano con introiti propri non possano accedere a finanziamenti. Ultimamente trovo molto preoccupanti queste posizioni demagogiche, che sembrano a prima vista utili ad eliminare costi e privilegi, ma che a fronte di risparmi quasi invisibili rispetto al mare magnum della spesa pubblica potrebbero dare risultati opposti rispetto a quello che in ultima analisi sarebbe l'interesse dei cittadini. Per esempio, una riduzione del numero dei parlamentari (anziché dei loro privilegi ed emolumenti) nonfarebbe altro che facilitare il controllo di partiti e governi sul Parlamento, che dovrebbe invece essere l'organo di rappresentanza degli elettori. Attenti a non farvi turlupinare !

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • 7 anni fa

    il finanziamento ai partiti è assolutamente necessario per un partito emergente che vuol farsi un minimo strada nel panorama politico italiano, certo però che è vergognoso che i finanziamenti ai partiti vengano estesi anche a grossi partiti con ingenti finanziamenti privati alle spalle, sarebbe ora di rivedere il metodo di versamento del denaro.

    Basterebbe applicare un sistema a scaglioni "inverso"..

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • 7 anni fa

    Immagino già uno spot Pubblicità Progresso , a metà tra lo spot sulla sicurezza stradale , quello sulla tassa di possesso sulla tv ( canone rai) e quello sui cani abbandonati:

    "non importa cosa ci fai , tu, dei partiti, ma loro san sempre cosa fare di te , e se li abbandoni per strada possono piangere e farti piangere"

    Il concetto lo avevamo capito , da vari decenni,. non c'era bisogno che scomodassero dieci cicisbei di corte , insigniti per giunta del titolo di "saggi".

    http://it.bing.com/videos/search?q=ho+visto+un+re&...

    ......e sempre allegri bisogna stare

    che il nostro piangere fa male al re

    fa male al ricco e al cardinale

    diventan tristi se noi piangiam;

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • 7 anni fa

    Se si ritiene utile l'esistenza dei partiti e si vogliono contemporaneamente eliminare le loro ingerenze nelle amministrazioni trattate come luoghi di collocamento di politici giubilati é giusto che le rispettive strutture burocratiche siano a carico della collettività con i dovuti limiti e controlli.Diverso é e il caso dei cittadini che si candidano a cariche politiche che dovrebbero provvedere in proprio a reperire i fondi per le proprie campagne elettorali.

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • 7 anni fa

    mah ! non ci sono parole.

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • Dago
    Lv 7
    7 anni fa

    io mi chiedo solo se è stato Napolitano con i suoi soldi a pagare per 10 giorni questi mentecatti

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.