Storia Arabi!!!!!! 10 punti ! :D?

Apporti dei arabi

Piano culturale

quali medicine usavano?

tecniche agricole

Prodotti agricoli

PER OGGI grz ;D

2 risposte

Classificazione
  • 8 anni fa
    Risposta preferita

    Gli Arabi sono una popolazione semitica, originaria della Penisola arabica, che ha guadagnato a partire dal VII secolo il centro della scena storica nel quadrante mediterraneo meridionale, nelle aree del Vicino e Medio Oriente, e in quelle dell'Africa settentrionale, proseguendo fino a includere nell'VIII secolo e nel IX secolo rispettivamente, parte della Penisola iberica e dell'Italia meridionale.

    Gli arabi e la terra che essi abitano prendono nome dallo Wadi Araba, che segnava il confine tra essi e le civiltà del medio oriente, e venivano perciò così chiamati dai vicini popoli civilizzati.

    I musulmani svilupparono grandemente la medicina, l'alchimia (genitrice della moderna chimica) la geometria e l'astrologia, con gli annessi studi astronomici (da ricordare l'introduzione dell'astrolabio). Anche nella filosofia il loro apporto contributivo per l'Europa continentale fu formidabile e, grazie alle traduzioni da essi approntate o da essi commissionate, si tornò a conoscere non pochi testi di filosofia e di pensiero scientifico prodotto in età ellenistica. Grazie a tali traduzioni l'Europa occidentale e centrale (che aveva quasi del tutto cancellato il ricordo del retaggio culturale espresso nell'antichità classica in lingua greca) tornò in possesso di opere da tempo trascurate e a rischio di totale oblio

    Si è scoperto che l'agricoltura sarebbe nata almeno 10.000 anni fa attraverso la domesticazione. Non solo tale domesticazione sarebbe avvenuta molto prima nell'area definita Mezzaluna fertile, ma persino prima di ogni altra specie vegetale, quali frumento, e legumi. La scoperta è avvenuta in un villaggio presso il fiume Giordano a 15 km a nord di Gerico. È con l'introduzione delle pratiche agricole che, in tempi remoti, i nomadi fondarono le prime aggregazioni urbane. L'economia dell'Egitto era basata sull'agricoltura e fu tra le prime popolazioni a utilizzare l'aratro in legno, e zappa; soprattutto nel bacino del Medio Oriente e del Mediterraneo

    spero che di soddisfa, spero che ti risponda uno che spiega im modo completo, buona fortuna.ciao ciao

  • 8 anni fa

    Secondo alcuni studi archeologici, le prime formazioni politiche arabe risalgono al V secolo a.C. con i regni dei Minei e dei Sabei, nella penisola arabica, nel cui centro si stanziarono tribù nomadi, mentre a sud si formarono insediamenti di tipo agricolo-mercantile.

    L'elemento arabo-berbero (ma non dimentichiamo anche la presenza persiana) portò all'Occidente cristiano nuove conoscenze tecnologico-scientifiche, specie nell'agricoltura, con l'introduzione di non poche piante del tutto sconosciute (canna da zucchero, carciofo, riso, spinaci, banane, zibibbo, cedri, limone, arancia dolce e cotone, come pure spezie di vario tipo, quali la cannella, i chiodi di garofano, la noce moscata - ossia di Mascate - il cardamomo, lo zenzero o lo zafferano) ovvero reintroducendo colture abbandonate dalla fine del cosiddetto periodo classico "antico" (innanzi tutto l'ulivo e l'albicocco). Altri fondamentali apporti furono nella scienza della matematica, l'algebra e la trigonometria, il sistema decimale e il concetto di zero (elaborati in ambito indiano). Un'altra innovazione tecnologica attribuita agli Arabi è l'introduzione in Occidente della bussola, già in uso in Cina.

    I musulmani svilupparono grandemente la medicina, l'alchimia (genitrice della moderna chimica) la geometria e l'astrologia, con gli annessi studi astronomici (da ricordare l'introduzione dell'astrolabio). Anche nella filosofia il loro apporto contributivo per l'Europa continentale fu formidabile e, grazie alle traduzioni da essi approntate o da essi commissionate, si tornò a conoscere non pochi testi di filosofia e di pensiero scientifico prodotto in età ellenistica. Grazie a tali traduzioni l'Europa occidentale e centrale (che aveva quasi del tutto cancellato il ricordo del retaggio culturale espresso nell'antichità classica in lingua greca) tornò in possesso di opere da tempo trascurate e a rischio di totale oblio.

    In Occidente la fama di medici quali Avicenna e Razī divenne duratura, tanto che i loro lavori divennero libri di testo fino al XVIII secolo, mentre di notorietà non minore fruirono gli studi di filosofi quali Averroè (che di Aristotele "il gran Comento feo", diceva Dante Alighieri 1 4 144) e Geber, considerato per secoli anche in ambito cristiano il più grande alchimista.

    La penisola araba evidenzia una forte crescita del settore primario. Ad Abu Dhabi si terrà la prima edizione di Eima Gulf, Fiera internazionale delle macchine agricole, dal 28 al 30 aprile 2009.

    La penisola araba evidenzia una forte crescita dell’agricoltura sia in termini di superfici utilizzate sia in termini di valore della produzione. L’economia agricola è in crescita anche grazie alle politiche di incremento delle risorse idriche e all’introduzione di innovazioni tecnologiche soprattutto per quanto riguarda la concimazione e i fitofarmaci, ma la dotazione di mezzi meccanici è ancora nettamente insufficiente. La superficie agricola complessiva ammonta – secondo le elaborazioni Nomisma su dati Faostat - a 261 milioni di ettari pari al 49,7% della superficie totale della penisola.

    Lo sviluppo dell’agricoltura ha stimolato l’aumento della meccanizzazione: nel periodo 1995-2005 il numero di trattrici è cresciuto nella penisola araba del 28% passando da 294.200 macchine complessive a 377.300. In termini percentuali, sono l’Iraq e gli Emirati Arabi i Paesi con i tassi di crescita più consistenti, rispettivamente del 46,7% e del 40,2%. La densità di trattrici è tuttavia ancora largamente al di sotto delle necessità, in considerazione del fatto che il rapporto fra numero di macchine e superficie coltivata vede attualmente una trattrice ogni 79 ettari. In questo quadro risulta di importanza strategica la prima edizione della Fiera internazionale delle macchine agricole Eima Gulf – che si tiene ad Abu Dhabi dal 28 al 30 aprile prossimo - organizzata da Unacoma Service in collaborazione con Adnec e Fiere nel Golfo. La rassegna presenta le migliori tecnologie per ogni tipo di lavorazione: saranno visibili trattrici, macchine per la raccolta dei prodotti, attrezzature per la lavorazione, la semina e la concimazione del terreno, macchine per i trattamenti e sistemi per l’irrigazione. Molto qualificata anche la sezione delle macchine per l’orticoltura e delle macchine e attrezzature per il giardinaggio e la cura del verde.

    Spero di esserti stato utile

    Fonte/i: internet e me
Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.