come iniziare un tema sugli aspetti buffi dei prof?

sono in prima superiore e la nostra prof ci ha dato un tema dove dobbiamo descrivere gli aspetti buffi dei nostri prof ...non ho ispirazione per come iniziarlo ...una mano?

GRAZIE veramente!!

1 risposta

Classificazione
  • 8 anni fa
    Risposta preferita

    Ahahah! Ma è troppo divertente un compito del genere!

    Mi fai venire in mente un giornalino che realizzammo io e una mia carissima compagna di classe ai tempi delle medie, in cui dedicavamo un capitolo ad ogni professore con tanto di caricatura in prima pagina, canzoni, poesie e disegni.

    (A volte al posto di studiare preferivamo fare il giornalino, così un giorno i nostri professori ci beccarono e ci mandarono dal preside, ma era così ben fatto che persino gli stessi professori e il preside si misero a ridere mentre lo sfogliavano)!

    Quel giornalino è un'opera d'arte e lo conserviamo tuttora! ='D

    Tornando al tuo tema, se fossi in te, lo realizzerei in maniera originale, sfruttando già l'originalità del tema in sé.

    Non so quanto ti sarà possibile evadere dagli schemi, ma potrebbe essere un'idea.

    Potresti impostare il tema nel futuro, ad esempio fingere che a distanza di anni tu abbia nostalgia della tua scuola e torni lì per fare una passeggiata al suo interno.

    Esempio introduzione:

    Oggi (metti una data inventata, ad es. nel 2035) sono entrata nella mia vecchia scuola (nome della scuola) per fare un giro tra le aule e ricordare i bei tempi del liceo.

    Passeggiando tra le aule, mi sono venuti in mente tantissimi ricordi e mi ha fatto uno strano effetto rivedere i miei vecchi professori.

    A turno, descriverai ogni singolo professore, senza necessariamente scrivere i loro nomi, ti basterà lasciare intuire la materia che insegnano.

    Dovrai essere brava ad evidenziarne i tratti tipici che, anche a distanza di anni, saranno rimasti identici.

    Anche se ci sarà qualche anno di troppo e anche se l'aspetto sarà un po' cambiato, quei tratti caratteristici dell'aspetto e del carattere dovranno rimanere inalterati nel tempo.

    Ti faccio un esempio, se hai un professore che porta un taglio di capelli particolare, anche quando avrà settant'anni dovrà comunque avere quel taglio di capelli, anche se i suoi capelli sono bianchi.

    Se hai un professore esigente e severo che si altera facilmente, anche a distanza di anni urlerà all'improvviso e si impunterà su ogni minuzia.

    Se hai un professore molto anziano, a distanza di anni potrebbe festeggiare il suo centesimo compleanno a scuola.

    Se hai un professore che non manca mai a scuola (neanche se c'è un uragano o se ha una gamba rotta) potrai beccarlo ad esempio all'uscita della scuola quando tutti vanno a casa a mangiare, mentre lui rimane lì fuori dal cancello ad aspettare che riapra la scuola.

    Insomma, una sorta di satira ironica, purché non sia offensiva, in cui la descrizione del professore dovrà essere abbastanza chiara da evitare persino di mettere il suo nome.

    Ti faccio un esempio concreto di come potresti svolgerlo.

    "Passando per la sezione A, vedo un professore con i capelli bianchi a caschetto, con un fazzoletto fuori dalla giacca e con un neo sul mento, dall'accento un po' marcato.

    Sento che urla dalla classe: "Non capite niente! Non conoscete neanche le tabelline!" e rimango lì ad osservarlo.

    Noto che dice spesso la parola "Asini!".

    Sì, è proprio lui, il mio professore di matematica. Non è cambiato per niente!

    Poi passando per un'altra sezione, vedo una donna con i capelli rosso fuoco che spiega con un tono di voce molto basso, ecc ecc."

    La cosa fantastica sarebbe se avessi un professore fissato con te, che ti interroghi spesso.

    Potresti marciarci sopra e fargli venire un lapsus mentre ti incrocia nel corridoio, a distanza di anni. Ad esempio, ti dice: "Cosa fai qui? Corri in classe che ti interrogo!"

    Insomma, come conclusione potresti mettere una cosa tipo: "La mia scuola non è cambiata per niente, neanche a distanza di anni. Ed è stato un piacere tornare a passeggiare su quei pavimenti.

    Insomma, un po' di fantasia!

    Purtroppo gli insegnanti non lasciano spesso gli alunni liberi di scrivere, ma se fossi un insegnante apprezzerei un sacco un tema del genere! ='D

    Buona fortuna! : )

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.