sarebbe possibile cambiare alimentazione elettrica ad un giocattolo?

probabilmente non se l'è mai chiesto nessuno... io si...

elettrotecnici e colleghi... vi chiedo..

è possibile modificare il sistema di alimentazione di un giocattolo per non essere schiavi delle batterie?

trattasi di giocattolo alimentato con due stilo AA da 1,5 v.

ecco per esempio, se volessi mettere due fili collegati con la batteria di una sirena per antifurto, stessi v, sarebbe possibile tutto ciò?

se potete, spiegate i motivi della vostra risposta ;-)

grazie mille :-)

Aggiornamento:

gentile felix, avevo già provato ma anche quelle col tempo si esauriscono e caricano poco e nulla e poi devo rimetterle in carica... volevo saltare anche questa :-.)

ma ti ringrazio per la dritta ;-)

Aggiornamento 2:

@luigi - mi sarebbe piaciuto poterlo attaccare con una spina alle prese ma credo che non sia possibile, perchè c'è la 220...

perciò magari attaccando due fili (positivo-negativo) ad una batteria con lo stesso voltaggio ma più capienza (es. quelle delle sirene degli antifurti, che magari poi non sono adatte ma facevo un esempio... quelle durano una vita) avrei evitato di dover acquistare batterie a pacchi...

non so, io chiedevo a voi che avrete sicuramente più preparazione di me :-D

è un giocattolo che usa due stilo AA da 1,5 v...

2 risposte

Classificazione
  • 7 anni fa
    Migliore risposta

    Da quando sono genitore ho scoperto il mondo delle ricaricabili.

    Da *una nota catena svedese che vende anche polpettine* (scusate ma i maniaci della segnalazione si attaccano pure al fumo della pipa) vendono un kit con pile e caricabatterie per pochi spiccioli.

    @Allora l'unica alternativa che vedo è quella di un alimentatore esterno. Nei negozi cinesi vendono degli economici alimentatori di piccola potenza (in genere meno di una decina di W), con un commutatore che regola la tensione in uscita da 3 a 4,5-6-7,5-9-12 V e dotati di un gruppo di spinotti multi-standard. Con minima perizia si può sostituire al gruppo di spinotti un paio di coccodrilli per collegare l'alimentatore dove vuoi. Ed è sicuramente più leggero e pratico di una batteria per antifurto. Ed infine il rischio è nullo per le basse tensioni in uscita.

  • 7 anni fa

    ò.o no capisco cosa vorresti fare ...

    Non vorresti usare più le pile perchè si scaricano in poco tempo e quindi vorresti cambiare il modo di alimentazione? Se così fosse ... stiamo parlando di una sostituzione di un generatore da 1,5 v .

    non puoi usare un altro metodo sufficientemente efficace come le batterie, quindi ti consiglierei di usare comunque le pile ma invece di metterne ( ad esempio) 3 in serie da 1.5 v ( incrementando i volt) ti consiglierei di metterne, sempre 3, ma in parallelo in modo tale da incrementare il tempo di durata e ridurre i volt... Ora non so di che giocattolo si tratta e di quanti spazi è il portapile ma, fa si che, mettendole in parallelo, i volt non cambiano ( trattieniti sui 1.5 v )

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.