Mantenendo un utilizzo di apparecchi elettronici elevato, aumenta anche il consumo di carburante ?

Mi spiego meglio...

Ieri ero alla scuola guida e l'istruttore ha detto:

Consumare energia elettrica in auto, tenendo tanti apparecchi elettrici (luci, radio, e chissà quale altro dispositivo elettrico) accesi, fa aumentare anche il consumo di carburante e di conseguenza aumentano anche le sostanze inquinanti, perché, a sua detta, tutta l'energia elettrica che noi consumiamo viene presa dalla batteria, che a sua volta la prende dal motore, e che quindi, a causa di ciò, il motore deve lavorare di più, bruciando più combustibile per far in modo di produrre più energia elettrica, e ricaricare più in fretta la batteria.

Un po', di motori ci capisco, non molto, ma quel tanto che basta, e quindi so un po' come funziona e so anche che la batteria viene costantemente mantenuta carica dall'alternatore, che trasforma l'energia meccanica in energia elettrica, ma questa cosa che ha detto l'istruttore, francamente mi sembra un po' strana, potete ragguagliarmi ?

1 risposta

Classificazione
  • 8 anni fa
    Risposta preferita

    E' tutto vero. L'alternatore produce l'energia elettrica trasformando l'energia meccanica che proviene dal motore, quindi sfruttando il risultato della combustione della benzina.

    Ne consegue che più richiesta di energia elettrica c'è a bordo, più l'alternatore la prenderà dal motore, causando un maggior consumo con annessi e connessi.

    Va però detto che sul consumo globale gli accessori elettrici non è che pesino poi tanto. Per esempio i fari di una Panda assorbono un quattrocentesimo della massima potenza disponibile. E' più di niente, ma non "tantissimo". E su una Golf i fari consumano circa un ottocentesimo della potenza massima.......

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.