aiuto con le domande di economia?

mi potete rispondere a queste domande?

I SOGGETTI ECONOMICI

1. Analizza il soggetto economico " FAMIGLIA"

2. Che cosa si intende per consumo?

3.Distingui tra beni di consumo immediato e beni di consumo durevole.

4.Che cosa è il risparmio?

5. Che cosa afferma la legge di Engel?

6. Che cosa si intende per IMPRESA?

7. Che cosa è la produzione?

8. Che cosa è il profitto?

9. Che cosa sno gli enti non profit?

10. Che cosa è la pubblica amministrazione?

11. Da chi è costituita?

12. Che ruolo svolge lo stato nell' economia?

13. Che cosa è la spesa pubblica?

14. Come si divide?

16. Che cosa soo le infrastrutture?

1 risposta

Classificazione
  • 7 anni fa
    Migliore risposta

    2.Per consumo si intende qualsiasi attività di fruizione di beni e servizi da parte di individui, di imprese o della pubblica amministrazione (consumatore) che ne implichi il possesso o la distruzione materiale o la distruzione figurata (nel caso dei servizi).

    3.Beni di consumo immediato: beni che si esauriscono in un unico atto di consumo (ad esempio un caffè, una bibita, un panino); Beni di consumo durevole: beni che possono essere utilizzati più volte (ad esempio la tazza da cui si beve il caffè, una lavatrice, un computer);

    4.il risparmio è la quota del reddito di persone, imprese o istituzioni che non viene spesa nel periodo in cui il reddito è percepito, ma è accantonato per essere speso in un momento futuro.

    5.La legge di Engel dice dunque che la proporzione del reddito consacrato all’alimentazione diminuisce quando il reddito aumenta. Ciò significa che l’elasticità della domanda rispetto al reddito è inferiore all’unità. Infatti, sia y il reddito, p il prezzo e q la quantità di beni alimentari.

    6.è un'attività economica professionalmente organizzata al fine della produzione o dello scambio di beni o di servizi.

    7.è l'insieme delle operazioni attraverso le quali beni e risorse primarie (es. materie prime) vengono trasformati o modificati, con l'impiego di risorse materiali (es. macchine) e immateriali (ad es. energia e lavoro umano), in beni e prodotti finali a valore aggiunto in modo da renderli utili o più utili cioè idonei a soddisfare, in seguito alla loro distribuzione sul mercato, la domanda e il consumo da parte dei consumatori finali.

    Tale definizione è applicabile pressoché a qualunque attività umana e non, in qualunque disciplina, anche non tecnica. A causa della generalità della sua definizione, il termine "produzione" assume sfumature diverse a seconda del tipo di risorse trattate, dei risultati ottenuti, e del contesto in cui è utilizzata. A livello macroeconomico al livello di produzione, che rappresenta l'offerta, è collegato il livello di consumo o domanda ed livello di occupazione.

    8.è il risultato positivo di una attività (esercizio) economica. Il risultato negativo di una gestione economica si chiama perdita.

    Il profitto in ragioneria è l' utile che deriva dallo sbilancio tra i ricavi e costi di gestione. Qualora i costi superino i ricavi si parla di perdita d' esercizio.

    9.non lo so

    10.in senso oggettivo è una funzione pubblica (funzione amministrativa), consistente nell'attività volta alla cura degli interessi della collettività (interessi pubblici), predeterminati in sede di indirizzo politico;

    in senso soggettivo è l'insieme dei soggetti che esercitano tale funzione.

    L'aggettivo "pubblica" che qualifica il termine amministrazione fa capire che quest'ultimo ha di per sé un significato più ampio: in effetti qualsiasi persona o ente svolge attività volta alla cura dei propri interessi privati o di quelli della collettività di riferimento.

    11.non lo so

    12.non lo so

    13.In economia con il termine spese pubbliche si indicano le somme di denaro che vengono spese dallo Stato in beni e servizi pubblici finalizzati al perseguimento di fini pubblici, indipendentemente dalla natura (pubblica o privata) dell'obbligazione che ne è titolo. Si tratta dunque delle uscite da parte dello Stato e dunque una voce di passività all'interno del bilancio dello Stato.

    14.non lo so

    16.Strade, autostrade, ferrovie, porti, accessi alle zone industrializzate, autoporti, efficienti servizi amministrativi, snellimento della burocrazia, insomma tutte quelle cose che facilitano nello svolgimento di tutte le attività e purtroppo tutte quelle cose che nel nostro paese mancano o funzionano male e tutto questo non favorisce, non attrae i capitali esteri a fare investimenti in Italia e complica la vita a tutti gli italiani che vorrebbero fare di più e meglio.

    Fonte/i: io anni e anni di studio
Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.