Anonimo
Anonimo ha chiesto in Politica e governoPolitica e governo - Altro · 7 anni fa

Comunismo e fascismo. Da cosa nascono e quali sono i valori su cui si basano?

Aggiornamento:

*Ultras* per guardare al futuro, come dici tu, bisogna conoscere il passato!

Si parla spessissimo di questi due regimi e avendo le idee confuse a riguardo non ho mai potutto esprimere un mio commento.

Ecco perché ho posto la domanda (posso cercare su Wikipedia, l'ho fatto, ma una risposta sintetica che raggruppa i punti fondamentali del regime Fascista e Comunista è più chiara che tutta la storia dal principio).

Ho 18 anni, dovrò votare anche io e non lo farò da impreparato.

Per i motivi detti sopra non credo di stare a perdere tempo, anzi.

2 risposte

Classificazione
  • 7 anni fa
    Migliore risposta

    Il Fascismo è un regime autoritario e totalitario, nato nel '22 da Mussolini,

    La sua ideologia era intrisa di elementi nazionalistici, di miti alla violenza e al razzismo..

    Fu appoggiato da esponenti liberali e della piccola e media borghesia(proprietari terrieri, commercianti , categorie privilegiate...) e successivamente anche dal grande capitalismo industriale che utilizzò questo movimento reazionario in funzione anti-proletaria, dopo il biennio rosso..e per risolvere la crisi economica dalla 1^ guerra mondiale...

    Punti principali:

    -Stato a partito unico

    -Divieto di Sciopero

    -Esaltazione della Nazione

    -Distruzione della cultura, di biblioteche, di camere del lavoro, sindacati

    -Privatizzazioni

    -Soppressa la libertà di associazione

    -Controllo severo sulla stampa

    -Leggi razziali

    Le “camicie nere” in sostanza erano finanziate dai proprietari terrieri (agrari), che le utilizzavano per contrastare il movimento contadino e l’espansione dei socialisti, ma ben presto il fenomeno diventò anche urbano, appoggiato da numerosi imprenditori.

    Delitto Matteotti, socialista assassinato da una "squadra fascista".

    Mussolini firmò i Patti lateranensi,in cui la Chiesa riconosceva la sovranità dello Stato italiano, con capitale Roma, e il governo riconosceva la sovranità della chiesa su Città del vaticano.Quindi guadagnò il consenso dei cattolici, circa il 90% della popolazione all’epoca.

    Di fatto questo regime nella realtà aveva il compito di contrastare ogni tipo di Bolscevismo e di ideologia Comunista proprio dopo gli avvenimenti della rivoluzione d'Ottobre nel '17 e dopo che Lenin fermò la guerra con il trattato Brest-litovsk...

    Quindi un regime sostenuto dalla Borghesia , l' "involucro peggiore del capitalismo"

    ........................................

    Il COMUNISMO, (quello postulato da Marx, quello VERO e non il Capitalismo di Stato di Stalin)

    è un sistema sociale in cui:

    -non vi sarà la proprietà privata dei mezzi di produzione in mano a pochi capitalisti

    -senza classi sociali

    -senza il denaro

    Questo per ciò che riguarda i punti cardine che sono quelli che generano in questa società capitalistica disuguaglianze, guerre(40 attuali), fame (870 milioni di persone senza nè cibo nè acqua), distruzioni ecc.

    Marx parte dal MATERIALISMO DIALETTICO, metodo scientifico per analizzare i fenomeni economici dell'economia capitalistica e delle sue contraddizioni...

    Distingue 2 classi sociali: Borghesia e Proletariato, sfruttatori e sfruttati

    La classe che ha il ruolo di emancipare l'umanità da questo sistema è il Proletariato perchè classe oppressa al cui interno non genererà nessun antagonista in quanto ultima classe, quella che produce ricchezza di cui si appropria il capitalista mediante il profitto estratto da Plus-valore, cioè da lavoro non pagato al lavoratore salariato.

    Il percorso è dettato da Processi Rivoluzionari(in quanto per Marx la Rivoluzione è la lèvatrice della storia) in cui il Proletariato potrà, con l'intervento del suo Partito Rivoluzionario, bussola di riferimento e avanguardia, abbattere il sistema capitalistico per il VERO soddisfacimento dei bisogni umani e NON per il profitto di pochi..

    .per una società in cui "ognuno darà secondo le sue capacità e riceverà secondo i suoi bisogni"..

    In sintesissima...

  • Anonimo
    7 anni fa

    ok pensavo arrivassero altri utenti

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.