Anonimo
Anonimo ha chiesto in Arte e culturaFilosofia · 7 anni fa

Quali sono al momento le vette della conoscenza scientifica?

Quali sono secondo voi i concetti intrinsecamente più profondi, densi di significato e di implicazioni, finora scaturiti dal pensiero umano e dalla sua conoscenza delle leggi naturali? E chi sono gli autori?

4 risposte

Classificazione
  • 7 anni fa
    Migliore risposta

    Beh, non é facile dare una risposta anche solo minimamente esauriente alla tua domanda. Sono molte le discipline che, negli ultimi duecento anni, sono in continua espansione e possono vantare scoperte fondamentali per lo sviluppo della conoscenza. Senza alcuna pretesa di essere esauriente, vorrei farti notare che, forse, il più grande passo in avanti nella concezione scientifica del mondo é quella che é stata chiamata "rivoluzione copernicana". Essa rappresenta, al di là delle circostanze storiche nelle quali si é data, una specie di modello per la capacità di mettere in dubbio, razionalmente, credenze anteriori che si ritenevano intoccabili e, invece, non lo erano.

    Come saprai, i protagonisti della "rivoluzione copernicana" (chiaramente Copernico, ma anche Keplero, Galileo, Cartesio e, infine, Newton) hanno ribaltato l'immagine antica del nostro cosmo, per la quale la terra era il centro inerte di un universo finito, composta da sostanze differenti da quelle degli altri astri, i quali avevano una natura divina ed erano incorruttibili. Opponendo ragionamenti sottili e osservazioni sperimentali al senso comune (che ci dice che é il sole a muoversi, e non la terra) e alla tradizione religiosa, seppero stimolare un nuovo metodo per comprendere la realtà, più profondo, globale e unitario. Seppero altresì formare un'immagine del mondo meno dipendente dal pregiudizio antropocentrico dell'essere umano, in un certo senso più obiettiva e coerente.

    Il termine "rivoluzione copernicana" viene usato metaforicamente anche in altri contesti, come nell'epistemologia kantiana (per indicare la trasposizione del processo conoscitivo dalle cose all'uomo) o nell'evoluzionismo darwiniano (per sottolineare la nostra derivazione naturale e non divina), sempre per celebrare l'ingegno umano nel superare i limiti di una conoscenza dogmatica verso teorie nuove e più stimolanti. Anche quella di Einstein può essere considerata come una "rivoluzione copernicana" (anche se contraddice il contenuto della teoria newtoniana), proprio per la capacità di "ribaltare" quello che davamo per assodato.

    In conclusione, la vetta più alta della conoscenza scientifica (e ciò che la differenzia da altri tipi di conoscenza) é forse proprio l'abilità di mettersi in gioco, di non accettare quello che ci viene insegnato come "vero", ma metterlo costantemente in dubbio.

  • Anonimo
    7 anni fa

    Quelle del 2000, il periodo più avanzato, bello ed elevato che l'umanità abbia mai vissuto! Altro che questi anni di ***** che esistono di rendita solo su quello che è stato fatto un tempo!

  • 7 anni fa

    Io sono metafisica, ma parto da un concetto molto importante: quello di persona. Secondo me, il Personalismo è il culmine del pensiero umano. Prima la persona, poi vi è tutto il resto. Se non conosciamo prima chi siamo, come possiamo conoscere quello che ci sta attorno?!

  • 7 anni fa

    Visto che tu sei DIO e io faccio parte della concorrenza.. mi astengo dal risponderti!!

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.