Dentro mi sento un uomo.. e nonostante questo mi piacciono gli uomini?

Fin da sempre ho voluto essere un ragazzo... perché mi ci sento. Non immagino nemmeno cosa possa significare avere il "cervello di una donna". Ho sempre odiato fino alle lacrime gonne, gioielli, smalti, il rosa, fare shopping. Mi vesto nel modo più semplice e naturale possibile, il che per me significa maschile, perché è quello che sento più adatto a me. Amo i colori scuri e scelgo quelli. Come ho già detto non indosso gonne, non metto orecchini, collane o cose così perché mi sento un "travestito" a farlo. Tacchi mai messi in vita mia, nonostante io abbia già quasi 18 anni. Vestiti neanche a parlarne. Del trucco accetto al massimo fondotinta e matita (perché aiutano XD) ma niente ombrelli colorati o cose così, rossetti neanche a parlarne. Odio fare cerette o rasarmi (ma la società me lo impone -.-) Uso di nascosto il deodorante di mio padre, parlo piano per far sembrare grave il tono di voce, appena ho fatto un taglio maschile, seppur non prettamente cortissimo (dopo anni di capelli lunghi -.-) mi sono sentito il sole in terra. Come avrete notato non uso nemmeno aggettivi al femminile perché mi sento ridicolo a farlo. Come mi sento ridicolo ad andare al mare e ostentare un corpo femminile (quante volte mi sono ridotto ad essere uno stecchino per eliminare le curve...) Il seno lo odio, c'è poco da fare. Ho sempre temuto da piccolo che mi crescesse... ma è cresciuto eccome e ho tentato di coprirlo e comprimerlo in ogni modo. Allo stesso modo ho tenuto quel fottuto ciclo. E se qualcuno osa parlarmene mi incazzo di brutto. Mi sento umiliato in questo corpo. Voglio un corpo da uomo, voglio andare in moto, voglio essere un ragazzo a tutti gli effetti... MAA voglio anche un fidanzato. Perché anche se ho un problema d'identità di genere, non sono eterosessuale. Perciò so che nessuno delle persone a me vicine potrà mai capirmi. Vuoi cambiare sesso per diventare gay? mi direbbero. Ma io lo sono già. E inconsciamente l'ho sempre saputo. Ho sempre drizzato le orecchie alla parola gay, mi sono sempre scagliato per difenderli (anzi difenderci) e più o meno tutti sanno di "questa mia passione per il mondo gay". Che poi passione non è. é senso d'appartenenza. Nessuno lo sa. Ho un amico gay a cui ho detto di essere bisex x potermi avvicinare a lui e dimostrargli che "siamo nella stessa barca". Ma la verità è un'altra. Per un po' pensavo davvero di poter essere bisex, perché dal momento che mi sentivo uomo mi dicevo che dovevano piacermi le ragazze. E ho sempre cercato quelle lesbiche che sembravano uomini. Così eravamo due maschiacci alla fine che stavano insieme, o ci provavano. Punto e a capo. Ora finalmente ho capito e lo posso dire: sono un transessuale gay. E voglio cambiare sesso. Ho solo paura della reazione di un ragazzo omosessuale di fronte a questa realtà. Ho paura di essere evitato perché non "Originale". Ora ho il corpo di una ragazza e i ragazzi etero mi guardano, ma preferisco rinunciare a piacere loro... per piacere prima di tutto a me stesso. Questo è quanto, scusatemi il discorso prolisso. Spero abbiate capito. Magari se volete lasciarvi la vostra opinione in merito... ve ne sarei grato. Un bacio grande a chi legge.

Aggiornamento:

ЅhaDε ⑨ Choking Wrecked - LGBT f... : l'unica cosa che posso dirti è "Beato te che ti stai avvicinando all'ottenere il tuo vero corpo". Non sai quanto ti invidio e quanta sia l'impazienza di fare altrettanto. Se solo potessi iniziare già domani, o stasera stessa...

Kollok: ti ringrazio della schiettezza. Hai risposto esattamente ciò che mi aspettavo... e temevo a dire il vero. Perché la paura è proprio quella di essere percepito come trans prima che come uomo anche una volta operato. Ma sempre meglio che essere percepito come femmina dopotutto...

Comunque grazie ancora per il tuo punto di vista. Credo la tua risposta possa essere ciò che potrei sentirmi dire nella realtà. Non da tutti forse, ma da qualcuno di certo sì.

Stefano: hai ragione, devo dirlo. Grazie per la tua comprensione.

Ppo: non me la prendo perché ridi :) Che devo fare? È semplicemente una bella situazione di m**** la mia... Comunque anch'io sono fiero di essere gay. Mi serve solo il corpo c

Aggiornamento 2:

he mi spetta

Aggiornamento 3:

Beatrice: ma è meraviglioso *.* non sai quanto piacere mi ha fatto leggere della tua storia. Cavoli ma quindi da ragazzo eri effeminato? Mi sarei innamorato di te XD Ma a te sarebbero piaciute le donne, e io donna non mi sento, quindi nada. Sarebbe stato bello se io avessi potuto avere il tuo corpo e tu il mio.

Grazie a tutti per le risposte comunque, mi sono state utilissime. Me le sono rilette tante volte e ho anche avuto modo di approfondire in privato con qualcuno di voi. Quindi di nuovo grazie.

Stefano: oggi pensavo a ciò che mi hai detto, ovvero di rivelarlo a qualcuno a me vicino. Ebbene l'ho fatto :) Che sollievo..... Non c'è gioia più grande.

11 risposte

Classificazione
  • Anonimo
    7 anni fa
    Migliore risposta

    Non sai quanto ti capisca perché io sono una mtf lesbica, anche se odio le etichette e mi ritengo a tutti gli effetti una ragazza.

    Sono molto femminile, ho sempre odiato discorsi su auto, strette di mano, vestiti maschili (che rifiutavo, mi sarei sentita travestita in giacca e cravatta), mentre adoro lo shopping, il fucsia, la bellezza, la linea, la cura del mio corpo e tantissime altre cose. Reazioni, emozioni, sentimenti puramente femminili.

    Anch'io ho avuto conflitto anni fa perché -essendo molto femminile- credevo che mi dovessero piacere gli uomini, ma mi piacciono solo le ragazze e rimango femminilissima, infatti nessuno lo sospetta. Almeno fisicamente ho la fortuna di essere molto femminile.

    Sono già sotto terapia ormonale da quasi un anno, ho fatto degli interventi, fra cui una mastoplastica additiva e una rinoplastica e non vedo l'ora di coronare il mio Sogno e avere il corpo in tutto e i documenti che mi dovevano da sempre appartenere!

    Ormai sono molto sicura di me e non m'importa niente di come la pensano gli altri. Io devo vivere per me e amarmi, se non ci si ama è la fine: nessuno ci rispetterà, anche tu sei molto deciso e lo ammiro, quindi continua sulla tua strada e non farti scoraggiare: non devi rinunciare a qualcosa per dei timori, altrimenti ti sentiresti infelice tutta la vita.

    Anch'io ho paura che una ragazza per questo potrebbe non accettarmi, ma penso che alla fine si perderebbe una ragazza speciale (io) e che comunque le storie possono finire, mentre io non mi tradisco mai e poi non trovo giusto non fare qualcosa per qualcun altro...

    Buona fortuna!

    Edit: Grazie! Anche a me è molto piaciuto leggere di te... Io preferisco le ragazze femminili come me, ma il carattere mi colpisce moltissimo ed è quello che fa la differenza, quindi è difficile stabilire a priori, comunque sarebbe stato stupendo poter fare uno scambio dei nostri corpi :)

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • Ciao, la questione è più semplice di quello che pensi: essere uomo o donna non preclude l'essere omosessuale. Tu sei un ragazzo intrappolato nel corpo sbagliato, il fatto che ti piacciano i ragazzi viene dopo. E assolutamente non devi fare la donna per avere un uomo al tuo fianco.

    Posso capire benissimo la tua paura di essere evitato in quanto trans*

    Vorrei capire se però intendi intraprendere un percorso di transizione per adeguare il corpo a chi Sei.

    Considera che tutto quello che hai detto lo sento mio, essendo anche io un ftm (ragazzo nato femmina)

    Io però ho praticamente due anni di testosterone alle spalle, sto aspettando la sentenza per andare sotto i ferri, se ti serve una mano scrivimi pure in privato.

    Fonte/i: ftm in tos
    • Accedi per rispondere alle risposte
  • 7 anni fa

    guarda che esistono transessuali attratti dallo stesso sesso! non sei il solo! secondo me devi accettarti così come sei, fai l'operazione e sii felice! restando nello stato in cui sei ora sicuramente non ti potrai mai godere la vita!! ;) in bocca a lupo! :D

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • 6 anni fa

    Anch'io sono una femmina ,perché sono nata femmina, ma dentro mi sento un maschio ,ma molto romantico

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • Ethan
    Lv 4
    3 anni fa

    Alle volte il concepimento di un bambino tarda ad arrivare: ecco alcuni consigli per la coppia su quando iniziare a preoccuparsi e come fare per cercare di aumentare la probabilità di avere un gravidanza http://GravidanzaMiracolosa.netint.info/?a15h

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • janesh
    Lv 4
    3 anni fa

    Le tentazioni esistono, ma qui devi fare la scelta, e in keeping with farla devi capirci qualcosa. Chiediti se col tuo ragazzo c'è il sentimento, o è diventata solo abitudine, il fatto che vada bene anche tra le famiglie, ti da sicurezza, una sicurezza che da un lato non vuoi perdere, Ma, se credi che sia abitudine, che magari , gli vuoi bene ma non lo ami, parlane con lui, non è giusto far soffrire una persone che in keeping with te è stata importantissima in passato, permetterti con lui le hai sentite le farfalle all'epoca :)

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • 3 anni fa

    Mi succede la stessa cosa 😔

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • 7 anni fa

    Mamma mia che storia! Io sono un ragazzo bisessuale, ma potrei capire come ti senti. Sono meravigliato di quanta forza esce da queste parole che hai scritto, di quanto coraggio hai avuto per accettarti vista la società di merrda. I miei consigli sono: transizione (con operazione) e vivere la vita come viene. L'amore è di tutti, è per tutti, e verrà anche per te sicuramente. Sei un ragazzo in gamba, davvero

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • Anonimo
    7 anni fa

    Alex (?) secondo me sei un grande solo per aver capito tutto questo. Non sei stato prolisso, sei stato commovente! Io sono gay, sono un ragazzo e mi sento tale, ma forse posso capire quello che provi. Non avere paura, c'è tanta gente che può capirti, devi solo trovare le persone giuste! Se io fossi in te forse penserei alla transizione... non so come ci si sente in un corpo diverso da quello a cui ci si sente adatti. Io comunque ti dico questo: se per essere un ragazzo anche fisicamente saranno necessarie varie cose, per essere gay non hai bisogno di niente, perché essere gay è come essere eterosessuali... se ti piacciono i ragazzi non devi nemmeno domandarti se sei un ragazzo o una ragazza. Ti piacciono e basta! Vai avanti così e sii sempre forte... confidati con qualcuno vicino a te. In genere gli omosessuali forse possono capire meglio quello che provi, ma non ne sono troppo convinto. Se hai un grande amico o una grande amica DI' TUTTO. Ti darà forza! Infine: forse qualcuno pò sentirsi a disagio nel conoscere una persona che ha passato la transizione, che non è, come dici tu, "originale"... ma vedrai che troverai chi ti capirà e amerà. C'è sempre qualcuno per noi là fuori :) in bocca al lupo per tutto.

    stefano

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • 7 anni fa

    Ciao, guarda non voglio fare del moralismo, quindi parlerò schiettamente, in fondo credo che è questo che chiedi: adesso, l'idea di sapere che un uomo che mi attrae una volta era stato una donna, non me lo rende più così attraente. Non parlo di repulsione e disgusto, non ne sto neanche a parlare, parlo proprio di semplice carenza di attrazione. Tu dirai: "io non sono mai stato una donna, apparivo solo una donna", però, vedi, è difficile concepire l'identità sessuale di una persona prescindendo dal suo corpo. Credo che questo tu possa capirlo bene, sperimentandolo con te stesso. Però credo che il fatto di venire a sapere del tuo corpo precedente sia più un "colpo", cioè qualcosa che dopo un po' diventa marginale, se mi hai colpito per altre ragioni.

    La cosa che non so se riuscirei a superare è l'operazione, l'idea di un corpo modificato artificialmente, (non credo che la transizione sia solo ormonale, giusto?). Però la mente umana è complessa, mi è capitato troppo spesso di riuscire ad accettare e addirittura ad amare cose dalle quali mi sono sentito distante o indifferente.

    In ogni caso ti auguro il meglio, e ti consiglio di fare il prima possibile la transizione per non essere costretto a intervenire troppo chirurgicamente.

    • Accedi per rispondere alle risposte
Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.