Zaira ha chiesto in Affari e finanzaImmobiliare · 8 anni fa

cedolare secca,paga l'inquilino o il proprietario di casa?

Salve ,ho preso in fitto una casa,il canone mensile è di 300 euro.Il contratto annuale.La proprietria ha applicato la cedolare secca,vorrei capire a quanto ammonta l'importo da pagare e soprattutto se deve pagarlo solo lei o anche io a metà.Grazie.

PS: ho già dato uno sguardo in internet ma ci ho capito poco e soprattutto nn ho trovato info su chi dovesse pagare

Aggiornamento:

PER DANTE: grazie dell'aiuto,ma allora xkè il ragioniere che ha fatto il contratto ha chiesto di pagare 200 euro a me e alla proprietaria? Dice che sono 100 a lei e 100 che devo dargli io...ma x cosa???

Aggiornamento 2:

Dante perdonami ,un'ultima cosa...ma tocca anche x me pagare il ragioniere o tocca solo alla proprietaria?cioè questo x aver stampato due copie di contratto si piglia 200 euro???

1 risposta

Classificazione
  • Dante
    Lv 5
    8 anni fa
    Risposta preferita

    Ciao,

    se la proprietaria ha adottato il regime della cedolare secca, stai tranquilla perchè non c'è nulla da pagare: non si paga nè l'imposta di registro, nè le marche da bollo. Il contratto lo si registra semplicemente all'agenzia delle entrate e basta.

    Anche quando lascerai l'appartamento, non dovrai pagare l'imposta di 67 euro (che si pagherebbe nel caso in cui non ci fosse la cedolare secca).

    Saluti

    ----

    Se vi ha chiesto 100 euro a testa, credo che quello sia il suo compenso per avervi fatto il contratto. Non sono imposte. Visto che si fa pagare, pretendi almeno che vada lui a fare la registrazione.

    Ciao.

    ---

    Diciamo che la proprietaria, per correttezza, avrebbe dovuto avvisarti del fatto che si avvaleva di un professionista per la stesura del contratto. Tu prova a parlare con lui, dicendo che non eri a conoscenza del fatto che la propr. si sarebbe avvalsa del professionista. Tu, non sapendolo, non sei assolutamente obbligata a versare nulla a nessuno.

    Tuttavia, può essere una cosa positiva il fatto che il professionista si sia occupato della stesura e della registrazione, poichè avrà fatto un contratto "a regola d'arte", evitando eventuali problemi futuri nel corso della locazione. Spesso infatti tra privati si fanno contratti un po' imprecisi, seppur in buona fede.

    In definitiva, se io fossi in te, chiamerei la proprietaria e le direi che non hai intenzione di pagare per un servizio non richiesto. In fondo il ragioniere lavora per la proprietaria, non per te.

    saluti

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.