Benny
Lv 4
Benny ha chiesto in Scuola ed educazioneCompiti · 7 anni fa

AIUTO!!Come vive la Lituania la sua condizione di stato membro UE?

Potreste dirmi come vive la lituania la sua condizione di stato membro UE e il suo livello d'integrazione?

Grazie mille

2 risposte

Classificazione
  • Elisa
    Lv 6
    7 anni fa
    Migliore risposta

    Il 12 giugno 1995 la Lituania firma l'accordo di associazione con la Comunità Europea ed i suoi stati membri.

    L'8 dicembre 1995 presenta la domanda di adesione.

    Il 1º febbraio 1998 entra in vigore l'accordo di associazione.

    Il 10 dicembre 1998 apre i negoziati d'adesione, terminati il 13 dicembre 2002 a Copenaghen durante il Consiglio europeo.

    Il 14 aprile 2003 a Bruxelles il Consiglio Europeo approva l'adesione della Lituania all'Unione Europea.

    Il 16 aprile 2003 ad Atene la Lituania firma il trattato di adesione all'Unione Europea,in vigore dal 1º maggio 2004.

    L'11 settembre 2003 in un referendum popolare il 69% dei lituani approva il trattato di adesione.

    Il 16 marzo 2006 la Lituania richiede che sia esaminata la sua subordinazione ai criteri di convergenza.

    Il 16 maggio 2006 la Banca centrale europea e la Commissione europea pubblicano le loro relazioni sul rispetto dei criteri di convergenza da parte della Lituania, nelle quali osservano che la Lituania rispetta tutti i criteri di convergenza escluso quello che riguarda la stabilità dei prezzi.

    Il 21 dicembre 2007 la Lituania entra nello spazio Schengen.

    L'economia lituana, la meno sviluppata tra quelle delle repubbliche baltiche, negli ultimi anni sta lentamente crescendo. Importanti settori economici sono i mobilifici, le industrie tessile e alimentare. Il recente ingresso del paese nell'Unione europea 2004 ha contribuito ad accelerare questo processo, basato sulla privatizzazione delle aziende e la modernizzazione delle principali industrie. Superata la dipendenza commerciale ed energetica dell'URSS, oggi l'economia lituana punta molto sull'industria metallurgica, mineraria [torba, ferro e petrolio]e tessile settori concentrati nei poli urbani di Vilnius e Kaunas. Molto importante l'industria alimentare [pesca] sviluppata nella città costiera di Klaipeda. L'economia agricola che ha caratterizzato il recente passato del paese è ancora ben radicata nel territorio, rilevanti sono le produzioni di segale e lino, l'allevamento bovino, la produzione di latticini e la silvicoltura. Nel 2003 la Lituania ebbe il più alto tasso di crescita fra i paesi candidati all'ingresso nell'Unione Europea, arrivando a quota 8,8% nel terzo quadrimestre dell'anno. La valuta nazionale, la litas, ha un cambio fisso con l'euro dal 2 febbraio 2002 a un valore di EUR 1,00 = LTL 3,4528. La Lituania svolge inoltre un'importante funzione di paese di transito per gli oleodotti.

    I settori produttivi della Lituania sono così divisi: primario 5,3%; secondario 35,3%; terziario 59,4%.

    CIAO

  • Matteo
    Lv 7
    3 anni fa

    bene, penso non ne vuole uscire

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.