Anonimo

Preferite il caffè alla tazza o al vetro? Venite dentro che c'è da leggere...?

Riposto una vecchia e a me cara domanda (chi me lo impedisce? Voialtri bruchi per caso?):

Qualcuno saprebbe spiegarmi il perchè di questa strana scelta verbale?

Rimembromi di un esilarante (ma a narrarlo perde quasi tutto...) episodio di cui fui testimonio

bulbo-oculare:

tempo fa ero con un amico in un bar e mentre lui stava al telefono io ebbi modo di tenere d'occhio un gruppetto di arzilli e "folkloristici" signorotti al tavolo che avevo notato subito e che prometteva ilarità.

Non mi sbagliai, affatto.

Dopo qualche minuto entrò una ragazza sui 28-30 anni, carina ma non troppo (ma con delle gran belle cosce da fare alla diavola) con aria accigliata e risoluta.

Non perdo di vista il gruppo che rivolge sguardi lascivi-sornioni-ammiccanti alla cosciuta "new-entry" e uno di questi adolescenti sulla sessantina - o poco meno - dopo aver udito la ragazza ordinare un caffè al vetro farfuglia qualcosa ai suoi amici, ammicca e si alza smargiassescamente dirigendosi verso lei chiedendole:

"scusi...perchè il caffè al vetro? Che differenza c'è con quello in tazzina?".

La ragazza (evidentemente già preparata/allenata e comunque acidella di suo) senza manco guardarlo gli rispose con tono secco ma al contempo stranamente elegante ed espressione del viso inalterata in questo meraviglioso - da registrare -modo:

"si faccia i suoi càzzi!"

Lui - jeans semi-ascellari, scarpe sportive ottime per calpestare cagàte di cani come hobby nelle giornate di sole primaverili, capello "broccolato" unto e "cacio-pepato" e giacca a vento chiara - fece una mezza smorfia di chi ci rimane male ma lo maschera con finta ironia salva-faccia e torna al suo posto mentre i suoi amici regredirono ulteriormente fino all'età pediatrica ridendo come scolaretti ubriachi.

Ecco...dalla mia prospettiva laterale in fondo vidi e udìiiiiiii il tutto trattenendomi a stento dall'esplodere, ma quando incrociai gli occhi della ragazza dovetti uscire dal bar quasi in preda alle convulsioni.

Ma un grandioso tarlo mi rimase da allora:

PERCHE' disse "si faccia i suoi càzzi!" e non il canonico "si faccia i càzzi suoi!"???

E poi:

non trovate che certi episodi sarebbero da immortalare su tela-audio?

Esequie con salma in bara di vetro anzichè in legno.

Aggiornamento:

@KERLI: ecco...a te offrirei volentieri un buon caffè, nero e fumante; ma conoscendo la tua proverbiale ritrosia te lo offrirei cavallerescamente infilandoti in trachea un imbuto e facendotelo bere a millantamila gradi Fahrenheit.

Ora cancellerai la "risposta", VERO??

Aggiornamento 2:

@MORTINA: effettivamente una scena degna dei migliori film comici...da immortalare, sì...

No...era italianissima.

Il filmetto facciamolo noi due (se non sei minorenne e se sei più che decente)...stai ancora ridendo?

Eh eh eh eh...

Aggiornamento 3:

@KERLI: oh, càzzo! Ho sciolto la lingua a Kerli...approfittiamo di questo miraculo per conversare un po', dimmi, dimmi...ah, e io che credevo che le cancellassi da sola...e chi sarebbe il pezzo di mèrda? Qui dentro è tutto un merdàio, quindi capire di chi stai parlando non è facile; su...sussurramelo nell' orecchio (non ho cerume ormai solidificato in stalattiti e stalagmiti, vai tranquilla).

Neanche io bevo caffè.

Posso allora offrirti qualcosa di più opalescente?

Aggiornamento 4:

@STALLA S: ah, ecco lo perché...

Lo scrissi molte volte, qua e là (pure col pennarello a sperma sulle tue chiappe, se non rimembro male) che il mio SNC è ipersensibile alla caffeina e a tutte le sostanze stimolanti che mi fanno schizzare freneticamente come sperma impazzito.

Lo bevo solo amaro e col limone quando ho mal di teschio: miraculoso...

Aggiornamento 5:

Chi è quel/quella/quei bocchinarone/a/i che stanno spolliciando come onanisti col loro micro-cazzetto da neonato?

Aggiornamento 6:

@FRANCESCO COL MARCHESE: ma no...auscultando il suo breve eloquio col barista e con la cassiera, e osservandola in generale, non mi pareva proprio una sborrina...aveva addirittura un che di elegante, pensa...un tipetto molto grintoso e ficuto.

L'amai, la amo e la amerò per sempre.

Aggiornamento 7:

Oh, sì...c'era una piena, contenuta, consapevolezza raffinatamente gestita in quello spettacolare siparietto, e l'occhiata che mi diede era come per dire "visto come l'ho ridotto con le pezze ar cùlo, eh? sono stata brava?".

@LUCREZIA ORGIA: Alla prima occasione non farti sfuggire la magica frase: vai in tutti i bar che vuoi, ma prima o poi DEVI sfoderarla; per me ormai è diventata un "must".

Aggiornamento 8:

@ Oh..."puntino" sparì...una prece per lei.

5 risposte

Classificazione
  • 8 anni fa
    Risposta preferita

    mon cher a roma è provato che il caffè al vetro lo bevono i burini, se ne deduce che la cossiona all'oggetto essendo un'appartenente a quella razza non sappia propriamente costruire una frase

    occhei rientro nella tazza a sguazzar nel mio caffè

    Fonte/i: ah addirittura, allora strano forte direi, allora potrebbe essere una grandissima finezza ovverosia intendeva dire molto succintamente di farsi inchiappettolare dai suoi amichetti di tavolata
  • 8 anni fa

    uhh

  • 8 anni fa

    Lei ordina il caffè in vetro proprio per poter dare una rispostaccia il giorno in cui le tira il cùlo a randa. Dovrei farlo pure io se non frequantassi il bar d'un amico...

    Devo trovare il bar giusto per sfogarmi.

    Esequie in vetro.

  • 8 anni fa

    Lo preferisco al vetro, la classica tazzina da bar lo fa freddare subito e un Kript che non beve caffé non si può sentire.

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • 8 anni fa

    hahahhahaha:') oddio vorrei averla vista io una scena del genere!XD

    mmmh non saprei magari era straniera e cercava di cimentarsi:D

    avresti dovuto fare un video:)

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.