perche' nonostante la crisi in italia e' tutto piu' caro?

sono stato in francia, spagna, portogallo, Inghilterra, austria, germania, belgio, rep ceca e persino in russia, ma entrando in un supermercato o in un negozio di abbigliamento (compresi outlet) i prezzi sono veramente spropositati!! dalla frutta alla verdura, dalle scarpe alle bollette, per non parlare dell' Imu che qui in italia e' 3 volte piu' alto della spagna e 2 dela francia. i pubblici uffici sono lenti e pieni di gente ignorante e nervosa, l'adsl ed i telefoni fissi molto molto cara, il made in italy all' etero costa meno che qui dove si produce, la benzina, il diesel, i biglietti dello stadio, i biglietti di metro e bus, pullman, treni, parcheggi,,cinema, teatro, slot machine tarate da 25-50.1.00euro e con vincite misere impostate a 100 euro alla volta, colazione nei bar, aperitivi, coca cola nei supermercati, gelati, IL PANE!!! un paese mascherato da ricco e che si vanta in tv di star meglio di altri, ma io vi chiedo: ci siete stati da altre parti prima di dare valutazioni???

10 risposte

Classificazione
  • 7 anni fa
    Risposta preferita

    Negli anni '70 ci fu un'alleanza tra capitale di Stato (dirigenti e burocrati ) con la piccola borghesia (artigiani a commercianti ).

    Da li comincia il declino italiano.

    Parassitismo di Stato =tasse elevate per mantenerlo .

    Piccole imprese artigianali e commerciali= bassa produttività+ evasione fiscale.

    Cosi alti costi di produzione+ scarsa concorrenza + parassitismo piccolo borghese.

    Scadente organizzazione della burocrazia e della distribuzione (esempio 80% delle merci viaggia su gomma, nel resto d'europa l' 80% viaggia su rotaia ).

    Questa breve sintesi, ma aggiungo, vista la dilagante ignoranza, dubito venga compreso quanto Sopra esposto.

    Gli italici sono esperti di calcio, droga, Sanremo(salvo una minoranza ).

  • L' inefficienza costa. Molto cara.

  • L'Italia è il Paese dei furbi. Immagina che a Roma, da un servizio tv di qualche settimana fa, non ricordo in che zona, un cono gelato 16 euro.

  • Anonimo
    7 anni fa

    questo l'ho notato anche io (infatti quando posso preferisco comprare dall'estero), tra l'altro oltre che esser quasi tutto più caro da noi (rispetto agli altri paesi) è anche quasi tutto più scadente.

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • Cσrє
    Lv 6
    7 anni fa

    "perche' nonostante la crisi in italia e' tutto piu' caro?", ma è ovvio che i prezzi si alzano! è una cosa logica! Sei stato da altre parti ok, ma CHI dice che noi siamo messi meglio degli altri? DOVE lo dicono?

    Neanche Berlusconi lo oserebbe dire, lui e i suoi ristoranti pieni!

  • 7 anni fa

    iva 21% ;) ringrazia Monti

    ..ma non solo.

  • 7 anni fa

    Uno dei motivi è dato dall'altissima tassazione, che a sua volta è generata da un debito pubblico elevatissimo, e quindi serve aumentare le tasse per recuperare soldi.

    Naturalmente i prezzi subiscono un 'impennata a causa di queste tasse e pensa che per la benzina la tassazione incide per il 75% del suo valore.

    Un'altra ragione è da ricercare nel fatto che un paese come l'Italia non avendo fatto, in questi vent'anni, investimenti sostanziali per conseguire ammodernamenti strutturali si trova a produrre merce con costi di gestione molto alti. Ad esempio abbiamo un sistema di distribuzione dell'energia elettrica che fa acqua da tutte le parti. L'energia che parte dalle centrali elettriche si disperde per il 50% prima di arrivare nelle case, e questo sistema inefficiente è la causa dell'alto costo dell'energia che poi va ad incidere anche sul prezzo dei prodotti.

    Fai conto che se hai uno scaldabagno vecchio che consuma 2kw/h, la soluzione è comprarne uno nuovo di buona qualità che ti consuma 1kw/h.

    Altri paesi hanno fatto questi investimenti ed ora pagano meno l'energia e di conseguenza anche il prezzo dei prodotti è inferiore. Purtroppo le tasse sono causate anche da un sistema monetario europeo che è una verra truffa e ci penalizza perchè, mentre l'Italia paga circa 5/6 % di interesse

    sui titoli di stato la Germania ad esempio paga più o meno l' 1% ma, è lunga da spiegare, alla prossima.............ciao

  • L
    Lv 7
    7 anni fa

    Una delle motivazioni è che l'IVA in Italia è al 21%, mentre in altri Paesi (non tutti quelli da te citati) è inferiore. Comunque ho vissuto all'estero e ho viaggiato, e non è proprio tutto completamente vero quel che dici, almeno non secondo la mia esperienza personale. Alcune cose tuttavia sì:

    Repubblica Ceca e altri Paesi dell'ex blocco comunista sono indubbiamente più economici dell'Italia, ma per quanto riguarda l'Inghilterra, quasi tutto costa di più, e non solo a Londra. In UK uno stipendio mensile di £1000 è appena sufficiente per vivere, invece in Italia in molte città permette di vivere più decentemente.

    Gli uffici pubblici sono pieni di gente ignorante anche in Austria e in Germania, credimi. Infatti molti tedeschi si lamentano, esattamente come facciamo noi. Certo il loro standard di efficienza è diverso dal nostro, ma è per dire che "l'erba del vicino è sempre più verde" è un detto spesso valido.

    Parlando tralaltro di Austria e Germania, il primo è indubbiamente più caro dell'Italia, il secondo, invece, dipende dalle merci acquistate. Pizza, caffè, acqua e treni sono indubbiamente molto più cari in Germania che in Italia (dove abitavo la margherita d'asporto costava 7,40 €, il caffè solo raramente sotto gli 1,80 € e una tratta in treno di 15 minuti 4,70 €) però altre cose come tutti i prodotti tedeschi (dalle auto agli shampoo, dagli yogurt alle patate) costano effettivamente meno.

    Spagna e Portogallo prezzi più bassi, concordo. Francia dipende dalle zone. Comunque concordo sul fatto che spesso in Italia, fra balzelli di qua e balzelli di là, benzina cara, tasse, IVA e guadagni di autotrasportatori o di rivenditori, molte merci finiscono per avere prezzi inspiegabili. Ormai in tutta Europa si stanno diffondendo le palestre low-cost, da 20 € mensili, qui da noi ce ne sono pochissime, e quasi tutte al nord.

    Ci sono alcune cose per le quali ci possiamo, ancora, vantare, come la pizza buona a basso costo (almeno rispetto alla media UE), il caffè (solitamente 1 €), e alcuni ristoranti, ma è mia impressione che in generale la qualità negli ultimi anni in Italia sia calata molto e i prezzi aumentati, e non parlo solo della ristorazione.

    Meglio non parlare dei rincari sull'istruzione (Università) e dei ticket della sanità perché mi viene il nervoso.

  • 7 anni fa

    Hai ragione,ed è così da sempre:quando Emi era piccolo e mio marito lavorava in Cechia, per pannolini,latte e omogeneizzati,si faceva spesa lì e in Gemania:tutto costava meno della metà.

    Siamo veramente un popolo bue.

  • 7 anni fa

    sce e popo pkke la roba e cara che c'è la crisi no?! Guarda a sto plebeooooo\aaa

    ...tze

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.