Anonimo
Anonimo ha chiesto in Auto e trasportiTrasporti marittimi · 7 anni fa

Futuro ufficiali di coperta?

salve...secondo voi tra 5 anni un ragazzo uscente dal nautico con tutti i corsi riuscira a trovare un posto da allievo e poi da ufficiale oppure verranno imbarcati solo indiani e filippini ? intendo ufficiale di coperta

1 risposta

Classificazione
  • 7 anni fa
    Migliore risposta

    Domanda molto difficile la tua.

    La marineria ha avuto un grosso periodo di "chiusura" verso gli allievi fino al 2007, per poi "aprire" di nuovo, soprattutto grazie (con pregi e difetti) all'accademia della marina mercantile che ha iniziato a inserire 80 allievi di coperta l'anno a bordo delle navi.

    La recente crisi diciamo che sta di nuovo chiudendo le porte di ingresso e infatti oggi molti allievi purtroppo hanno difficoltà ad avere la loro occasione.

    Posso però dirti che grazie alle detrazioni dalla "tonnage tax", gli armatori hanno interesse a formare un determinato numero di allievi nella loro flotta, oltre a costruirsi il proprio futuro quadro di comando.

    Io ho avuto la fortuna ( E anche la grinta, la determinazione e la passione) di essere riuscito a imbarcare e oggi a distanza di 6 imbarchi ho concluso da poco il mio primo imbarco da secondo ufficiale.

    La concorrenza con gli stranieri la si sente, ma fino a un certo punto. La differenza di stipendio oggi tra un italiano e un filippino non è molta ( pochissime centinaia di dollari) e se ci si preoccupa non solo di trovare l'imbarco, ma anche di conservarsi il posto impegnandosi ogni giorno, le sodddisfazioni ci sono. Prima o poi arrivano.

    Tornando in tema con la tua domanda:

    è difficile darti una certezza.... oggi il lavoro non è garantito per nessuno e anche io, che sono munito di corsi e patentino da ufficiale di navigazione ammetto che un po' mi preoccupo tra un imbarco e l'altro.

    Posso solo dirti che nonostante tutto questo è un mestiere dove i posti di lavoro ci sono e se in avanti si decidono a fare qualche saggia riforma, potrebbe migliorare la situazione.... o anche no.

    Per quanto riguarda "indiani e filippini" posso dirti che ormai in quasi tutti i lavori c'è questa concorrenza.

    Bisogna essere in grado di sapersi distinguere, fare bene il proprio lavoro e soprattutto non commettere il grosso errore di pensare che siamo migliori di loro solo perchè siamo italiani. GROSSO ERRORE E GRANDISSIMA ILLUSIONE.

    Ti posso parlare del nautico invece. Purtroppo il nautico ha subito una brutta riforma e la STCW non ha visto di buon occhio la cosa.... è realistico pensare che si arriverà al punto che dopo il nautico servirà qualche corso post diploma per raggiungere il minimo di ore di studio delle materie tecniche richiesto dalla convenzione.

    Ad ogni modo... il nautico è una buona scelta... è un istituto tecnico. Le materie "normali" vengono studiate discretamente e non è preclusa la possibilità di entrare all'università in tutt'altro ambito una volta finite le superiori. Oltre a questo da una certa "identità lavorativa" e se con un po' di impegno, fortuna e perserveranza riesci a trovarti nel posto giusto e al momento giusto..... può darti delle soddisfazioni.

    A me le ha date. E tornando indietro rifarei la stessa scelta. 1000 volte. Accettando i pregi e anche i grandi difetti del viaggiare per mare.

    A te ti auguro che riesci a trovare la tua strada.... e se per caso deciderai di andar per mare... beh!! un grosso in bocca al lupo!

    Ancora un consiglio: studia l'INGLESE. E' la materia più importante che che c'è in qualsiasi scuola. E questo vale sia se fai il nautico o se deciderai di fare qualcos'altro.

    Un saluto.

    Marittimo.

    Fonte/i: Ufficiale di Navigazione
Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.