Gionny ha chiesto in Arte e culturaStoria · 7 anni fa

Camicie nere (Mussolini)?

Devo fare una ricerca sulle camicie nere,il reparto di volontari ai tempi di Mussolini,qualcuno può aiutarmi spiegandomi magari la storia,il significato e quali sono le volte in cui questo reparto è stato usato.Grazie mille

2 risposte

Classificazione
  • Migliore risposta

    Le camicie nere non sono il reparto di volontari del Ventennio.

    Come camicia nera si intendeva il primo grado della Milizia volontaria per la Sicurezza Nazionale.

    Soltanto in seguito prese il significato che ancora oggi evoca lo squadrismo di Mussolini.

    Quelli del ventennio erano membri dell'Organizzazione paramilitare del P.N.F. (Partito nazionale Fascista).

    Le camicie nere erano anche gli squadristi, cioè quei gruppi di volontari che fungevano da controllo territoriale, usando alle volte metodi di violenza e persecuzione.

    C'erano gli squadristi urbani, che controllavano le varie città, e quelli agrari, che intervenivano nelle zona di campagna e nei paesini.

    Essi erano rappresentati dai Quadrumviri :Italo Balbo, Michele Bianchi, Emilio De Bono e Cesare Maria De Vecchi.

    Le camicie nere si ricordano sopratutto per la Marcia su Roma, avvenuta il 28 ottobre del 1922.

    Essi erano persone giunte a Roma da tutta Italia al seguito di Mussolini, con l'intento di prendere il Governo.

    Questa milizia della camicie nere cadde e si disgregò negli ultimi anni di guerra, tanto che gli ultimi giorni di vita di Mussolini, il Duce chiese di avere come scorta un esercito di camicie nere. Fu allora che Pavolini, uno del Consiglio, gli portò l'esercito richiesto: 12 camicie nere di 15 anni, le ultime rimaste in Italia.

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • Anonimo
    7 anni fa

    Sulle camice nere ti posso dire, che era tipo l'esercito di Mussolini.

    La maggior parte,però, erano vecchi soldati della guerra che c'era stata in precedenza (la 1 o 2 guerra mondiale), e questi assetati di vendetta e di sterminio, si allearono con Mussolini.

    Ma lo fecero anche per avere premi in palio,promessi da Mussolini, ma mai dati.

    Un'esempio che ricordo, è la marciata su Roma, dove andarono dall'imperatore e entrare in Parlamento, furono attaccati dalle guardie, ordinato dall'imperatore di allora, tempo un giorno, il litigio finì, e l'imperatore convocò Mussolini per stringere un accordo sul Governo (considerato che pochi anni prima fecerò le elezioni in parlamento con 36 deputati,anche se perserò)

    Spero di esserti stata utile,ciao

    Fonte/i: L'ho studiata 1 settimana fà, e mi devono interrogare...dammi un voto te! :) ahahah
    • Accedi per rispondere alle risposte
Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.