Non ce la faccio più, che fare?

Sta passando un periodo terribile, pieno di debiti e situazione familiare pessima. Ma ormai ho quasi "paura" a stare con lui. Non proprio paura perchè non mi ha mai alzato un dito sia chiaro, ma gli basta un niente per innervosirsi, bestemmiare e prendersela pure con me quasi. Prima ad esempio stavamo in macchina con sua madre, lei si doveva fermare dal meccanico dove però c'è pure una mia ex amica con la quale abbiamo chiuso in malo modo, ci provo col mio ragazzo e succedere delle cose molto spiacevoli. Così lui dice che non possiamo andare là e fa 2 volte il giro del paese per lasciare sua madre, prendere l'altra macchina, riprenderla e se ne vanno quasi 20 minuti altri. Così si mette a bestemmiare dicendo che questa non è vita che non ce la fa più e si mette a sbattere. Questo è solo un esempio, ma ormai per ogni cosa è così. A volte preferisco non vederlo perchè so che è la stessa storia. L'altra sera sono scoppiata in lacrime e gli ho detto che ho troppa paura che il nostro rapporto stia cambiando, che lui ce l'abbia con me per qualcosa e che non mi veda più come prima. Lui mi ha rassicurata in tutti i modo pregandolo di capirlo perchè è un periodo terribile e lui è al limite della sopportazione. Eppure ci sono stati periodi peggiori, ma credo che il fatto che tra poco farà 28 anni lo stia distruggendo: perchè vive un pò da suo padre un pò da sua madre, lavora tutto il giorno solo per pagare i debiti di suo padre, non ha nulla in mano di proprietà sua e nemmeno soldi da parte. Dice che non se ne esce più da questa situazione e bestemmia. Ho paura che ce l'abbia con me anche perchè 2 anni fa mi chiese di lavorare con lui e non andare all'università ma io non ce l'ho fatta per volere dei miei. Ma pensavo fosse una cosa superata, eppure sento questo peso addosso ogni giorno. Non so più come fare e cosa dirgli, perchè sa della situazione.

Come la vedete?

1 risposta

Classificazione
  • 8 anni fa
    Risposta preferita

    Gli devi dire di darsi una calmata... che tu lo capisci e che gli dai tutto l'appoggio di questo mondo, ma che non può fare così ogni momento che state insieme... Cioè ma che colpa ne ha tu...? Digli che ci sarai sempre per lui e che se ti vuole confidare i suoi problemi sarai sempre disponibile, ma che si dia una regolata con questi attacchi d'ira e di nervosismo perché sta diventando insopportabile... Pure mia madre è come lui... è stressata dal lavoro, io lo capisco ciò, ma con la scusa di essere stressata per il lavoro fa teatrini per qualsiasi cosa... Per esempio, un giorno non prende bene un canale...? E lei attacca... "Ma è mai possibile, ma che vita è, non funziona mai nulla, in questa casa fa tutto schifo, ma che devo fare, io non ce la faccio più, non la reggo questa vita..." e dai e dai e dai... per dieci minuti questa storia... E alza la voce, e bla bla bla bla... Dio mio, che pesantezza...! A volte preferirei uscisse di casa da tanto che è pesante... Insomma... il tuo ragazzo, ho capito che ha i suoi problemi, ma così facendo rischia di diventare insopportabile per chiunque lo circondi...

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.