Il 4 maggio 2021 il sito di Yahoo Answers chiuderà definitivamente. Yahoo Answers è ora accessibile in modalità di sola lettura. Non verranno apportate modifiche ad altri siti o servizi di Yahoo o al tuo account Yahoo. Puoi trovare maggiori informazioni sulla chiusura di Yahoo Answers e su come scaricare i tuoi dati in questa pagina di aiuto.

Ocean ha chiesto in Arte e culturaStoria · 8 anni fa

ENTRATEEEEE il fascismo nasce come idea socialista perchè?

Nel 1919 nasce il fascismo come idea fascista o socialista? socialista perchè?

la risposta è socialista ma non so il perchè aiutoo la prof domani me lo chiede,mi interroga :c 10 PUNTI AL MIGLIOREE

4 risposte

Classificazione
  • 8 anni fa
    Risposta preferita

    Il fascismo nasce nel 1919 come idea originale che verrà quindi ribattezzata fascista. Prima di tale data non esisteva il fascismo oggi storicamente noto: c'era il precedente dei Fasci fondati dai lavoratori siciliani ma erano un tentativo di organizzazione sindacale, presto fatto fallire dalla repressione statale & mafiosa assieme (anni '90 secolo XIX°).

    Il fascismo delle origini, quello detto "diciannovista", era di derivazione socialista perkè Mussolini era stato socialista lui pure, espulso dal partito perkè di idee interventiste riguardo l'inutile conflitto 1914/1918.

    Il fascismo non ebbe una "codifica" precisa in quanto era contenuto nella testa di Mussolini, quindi cambiò diverse volte il corso della sua politica, in maniera abbastanza sconcertante, mantenendo solo pochi punti fermi (...nazionalismo, militarismo, autoritarismo, repressioni, sistema dittatoriale di governo). In realtà il fascismo "era" Mussolini, e nessuno poteva vantarsi di capire cosa gli passasse per la testa o quale fosse la sua visione globale delle cose, che forse mancava ed era invece sostituita dalla sua megalomania.

    Diciamo grosso modo che il fascismo diciannovista era un socialismo nazionalista e bellicista, ke andava in urto con gli ex compagni che erano pacifisti ed internazionalisti. I primi scontri fra opposte fazioni non per nulla nacquero durante manifestazioni socialiste che contestavano le celebrazioni commemorative di guerra e l'erezione di monumenti ai caduti con l'apposizione di frasi inneggianti a "patria" "vittoria" "valore" e "sacrificio", lì ove i socialisti avrebbero voluto fosse messo invece in maggior risalto l'assurdo della guerra.

    Entro il 1924 però era maturata la svolta a destra. Se nel 1921 le squadracce andavano anche a minacciare i dirigenti di stabilimenti che licenziavano, ora del 1924, ed ancora prima della Marcia su Roma, il Duce aveva elaborato il suo piano di appropriarsi del consenso delle parti forti del Paese: nobili, latifondisti, industriali e pretame, nonkè la Casa Reale.

    Quindi, ci fu una purga interna, giocata anche a pestaggi e olio di ricino, verso i sostenitori del fascismo degli inizi, che avevano cominciato a contestare questo spostamento programmatico ed anzi propugnavano "più legnate a destra". Ma Mussolini, che alla fin fine era solo desideroso di giocare a fare il dittatorello da due lire, aveva capito che se voleva il potere doveva attrarre a sé i ceti medio/alti ed abbandonare le idee socialiste.

    Non per nulla un alto prelato lo definì "l'Uomo della Provvidenza", quando pochi anni prima il futuro Duce gridava "con le budella dell'ultimo Papa impiccheremo l'ultimo Re".

  • Anonimo
    8 anni fa

    Perchè il Duce era tesserato dei Socialisti ma il fascismo non nasce come idea socialista, mussolini non era ben visto dai Socialisti anche quando era Socialista, (una testa di ***** è una testa di ***** sempre)

  • 8 anni fa

    Perchè prima Mussolini faceva parte dell'ala massimalista del partito socialista. Infatti il programma di San Sepolcro proposto dallo stesso Duce era alquanto eclettico e faceva confluire principi socialisti ad altri nazionalisti. Ad esempio egli voleva il suffragio universale o il voto alle donne. Solo dopo la marcia di Roma avvenuta nel '22 il fascismo assume una politica aggressiva e votata unicamente all'espansione coloniale.

  • Anonimo
    8 anni fa

    Il fascismo è sempre stato socialista.

    I Fasci italiani di Combattimento, fondati nel 1919, erano fascisti rivoluzionari, di ispirazione socialista. Tanto è vero che il manifesto comunista del 1936 ammesse di aver copiato il programma del fascismo rivoluzionario. Con la Marcia su Roma e l'avvento la dittatura, purtroppo Mussolini fu COSTRETTO ad un cedimento, accettando compromessi con le forze tradizionali e conservatrici (Chiesa Cattolica ad esempio). Poi negli anni '30 e '40 ci furono ulteriori cambiamenti, in positivo per i rivoluzionari e che colpivano la borghesia, leggi razziali comprese. Tuttavia fu una costrizione, quella dei primi anni 20,altrimenti il fascismo sarebbe morto. Io sono fascista e mi ispiro al socialismo. Ammiro il gerarca Farinacci, che negli anni '20 fu l'ultimo baluardo di vero fascismo. Ammiro Mussolini e Adolf Hitler.

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.