Anonimo
Anonimo ha chiesto in SaluteAssistenza sanitariaPronto soccorso · 8 anni fa

10 pnt, 5 stelle, pollice in su a chi ha avuto già esperienza nella Cri?

Vorrei fare un corso (di quelli ben fatti) di primo soccorso presso un punto della Croce Rossa vicino casa mia....però vorrei sapere, quando vengono fatti i corsi? giorno o sera? quanto durano? si impara davvero? si paga? Si può lavorare sulle ambulanze dopo quanto?

Insomma io lo desidero davvero....in fondo avrei voluto fare medicina ma per motivi economici e personali non posso......

Datemi informazioni chi l'ha già fatto!

1 risposta

Classificazione
  • 8 anni fa
    Risposta preferita

    I Volontari del Soccorso (Vv.d.S) sono una delle componenti della Croce Rossa Italiana. Tale componente, e' formata da personale civile che presta servizio in maniera volontaria e non retribuita.

    Il corso e' completamente gratuito, i corsi vengono fatti periodicamente e ti consiglio di contattare la sede della CRI piu' vicina alla tua zona per sapere quando vengono effettuati. Si' si impara davvero, soprattuto impari 'cosa non fare mai'. (ed e' gia' importante). Non pensare che fare la volontaria equivalga a fare medicina. Tu non sarai mai autorizzata ad effettuare ne' un'iniezione ne'altro su un paziente, se non trasportarlo in condizioni di sicurezza, insieme ad un equipe di altri volontare al piu' vicino o idoneo pronto soccorso. Non si lavora, si fa volontariato, in genere la richiesta di volontari e' per le ore serali e notturne e nei giorni festivi. Negli altri giorni ci sono i dipendenti. (anche li' chiedi alla sede CRI).

    L'età minima per entrare a far parte dei Volontari del Soccorso è 26 anni, prima di tale età è possibile comunque entrare a far parte della Croce Rossa Italiana iscrivendosi nella componente giovane della Croce Rossa Italiana (Pionieri della Croce Rossa Italiana) già dall'età di 14 anni. Oltre ad essere in possesso di particolari requisiti psico-fisici, i Volontari del soccorso devono essere formati tramite un corso modulare teorico-pratico di primo soccorso. Il corso si suddivide in moduli che preparano il volontario all'espletamento delle diverse attività.

    Il modulo BASE si articola in una parte teorico/informativa C.R.I. dedicata alle attività istituzionali CRI quali nozioni di Diritto Internazionale Umanitario, storia della Croce Rossa, nozioni sulle Attività Socio Assistenziali, nozioni su la Protezione Civile; ed una parte teorico/pratica costituita dal corso B.E.P.S. (Brevetto Europeo di Primo Soccorso) che comprende nozioni di anatomia, fisiologia e patologia, rianimazione cardiopolmonare. Al termine di questo modulo è previsto un test teorico pratico per verificare l'apprendimento dell'aspirante, seguito da un tirocinio di almeno 10 ore. Tale corso permette l'accesso alla componente dei Volontari del Soccorso e dà la possibilità di specializzarsi nei vari settori previsti.

    Il modulo P.S.T.I. prevede ulteriori approfondimenti sul BLS (quale il PBLS, BLS pediatrico) e prepara il Volontario al servizio di Emergenza Urgenza che di solito si svolge in supporto alle A.S.L. o alle Aziende Ospedaliere responsabili del Servizio Sanitario di Urgenza ed Emergenza (118). Al termine del corso vi è l'esame finale (scritto, orale più pratiche) che permette l'ottenimento della certificazione CRI P.S.T.I. Durante il corso di formazione l'aspirante volontario seguirà un tirocinio di durata variabile ma superiore a 30 ore in ambulanza. In alcune regioni è anche previsto un ulteriore esame certificativo, a seconda della norma regionale vigente nell'ambito del servizio 118, a cura del personale della Centrale Operativa 118 competente per territorio.

    Intanto guardati il sito ufficiale della CRI per saperne un po' di piu' http://www.cri.it/flex/cm/pages/ServeBLOB.php/L/IT...

    Fonte/i: Volontaria del Soccorso della Croce Rossa Italiana.
Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.