Il sito di Yahoo Answers verrà chiuso il 4 maggio 2021 (ora della costa est degli USA) e dal 20 aprile 2021 (ora della costa est degli USA) sarà in modalità di sola lettura. Non verranno apportate modifiche ad altre proprietà o servizi di Yahoo o al tuo account Yahoo. Puoi trovare maggiori informazioni sulla chiusura di Yahoo Answers e su come scaricare i tuoi dati in questa pagina di aiuto.

Anonimo
Anonimo ha chiesto in Scuola ed educazioneCompiti · 8 anni fa

mi serve il riassunto di Geni Popoli e Lingue di cavalli-sforza?

10 punti

2 risposte

Classificazione
  • 8 anni fa
    Risposta preferita

    Il volume si basa su due serie di lezioni tenute al Collège de France. Affronta il tema delle popolazioni umane, alla luce delle più recenti ricerche, sotto il profilo della genetica, della linguistica, della archeologia, della demografia.

    È uno studio che si estende nello spazio e nel tempo, fino ai primordi dell'umanità, seguendo le vicissitudini dei vari gruppi umani nei loro spostamenti da un continente all'altro. Un'analisi esauriente dei dati di genetica umana raccolti negli ultimi cinquant'anni e dei nuovi dati ottenuti con tecniche messe a punto di recente ha permesso di cartografare la distribuzione di centinaia di geni su scala mondiale. Da questa mappa si sono potute dedurre le linee filogenetiche delle popolazioni del mondo. Il nostro albero genealogico concorda con un altro albero che comprende un numero minore di popolazioni, costruito a partire da dati genetici fondamentalmente diversi. Inoltre la ricostruzione trova parallelismi sorprendenti in una recente classificazione delle lingue.

    non esistono le cosiddette "razze pure", né sarebbero auspicabili in quanto l'eccessiva omogeneità comporta il pericolo di accumulo di caratteri dannosi, che si potrebbero esprimere con maggiore frequenza nei vari individui data l'elevata possibilità di avere condizioni di omozigosi. La variabilità genetica costituisce un fattore positivo dal punto i vista biologico, offrendo un serbatoio di potenzialità utili per l'adattamento ai cambiamenti di ambiente.

    Alcuni caratteri sfavorevoli per la sopravvivenza sarebbero scomparsi nel corso delle generazioni, e altri, magari frutto di mutazioni casuali avvenute nel tempo, si sarebbero affermati e diffusi in quanto vantaggiosi. In altre parole, questo significa che gli individui portatori di certi caratteri ben adattati all'ambiente (è il classico caso della pigmentazione, assai utile nelle zone ad alta irradiazione solare) progressivamente hanno soppiantato gli altri che avevano caratteri dannosi per quel particolare ecosistema (l'epidermide bianca risulta più soggetta a tumori indotti dal sole di quella nera).

    Dobbiamo immaginare una serie di migrazioni verso nuove sedi, in altri continenti, con conseguente selezione di gruppi umani in base alle esigenze di adattamento all'ambiente, in primo luogo climatico.

    Cavalli-Sforza introduce anche altre metodiche di indagine, basate sul DNA mitocondriale e sui segmenti ripetitivi di alcune sequenze del DNA genomico, i cosiddetti microsatelliti, che offrono dati aggiuntivi assai utili negli studi sul lontano passato. Viene inoltre presentata la tecnica dell'orologio molecolare, che permetterebbe di calcolare il tempo trascorso dalla separazione fra due specie o popolazioni, analizzando la differenza di mutazioni accumulate.

  • 8 anni fa

    Fattelo!

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.