Inizio di un racconto cosa ne pensate?

"Lena è seduta sulla sabbia. Lena chiama sua madre, le chiede di poter tornare da sola un'ora più tardi. Lena, ottenuto il consenso, ordina il terzo mohito della serata. Comincia a girarle la tesa, ma calmandosi si dirige quasi barcollando alla sdraio su cui l'attende il suo ragazzo. Lena e Greg quella notte a Ibiza, nell'agosto della a

loro maturità, faranno l'amore. Come nessuna volta prima. Lena lo ama, da morire. È in ritardo, si alza di scatto, recupera borsa e giacca e corre alla fermata, dando un bacio leggero a Greg, che si sta accendendo una sigaretta. Lena è alla fermata, si accende una marborbo rossa, ama il tabacco forte, che pero spegne subito per l'arrivo della 83. Sale. Si posiziona sul fondo del tram e si infila una cuffia. Socchiude gli occhi e nota 4 ragazzi sui vent'anni seduti a pochi posti di fronte. Nota che si stanno avvicinando a lei mentre uno sta ridendo vicino alla casotta del conducente. Lena fa tempo a togliersi una cuffietta che quello più alto l'affera per il braccio e fa commenti spinti sul suo mini abit.." Francesca si fermò, non era mai riuscita a spingersi oltre nel racconto.  Ogni volta cambiava i nomi, i luoghi e le parole. Ma comunque arrivata a quel punto si fermava, guardava il vuoto e si sentiva bruciare la pelle. E poi piangeva, di un pianto silenzioso. Si accendeva una sigaretta e si affacciava alla finestra, guardando le stelle. Erano passati 4 mesi e 17 giorni, ma il dolore era ancora troppo forte. Le mani bloccate in alto. Il tram che passava veloce a ogni fermata ignorando i passeggeri fermi nella notte. Il vestito strappato per terra, e quei viscidi che la palpavano, stringevano e la cambiavano per sempre. Il conducente con un coltello puntato alla gola affinché non fermasse la corsa. Francesca annuso la fresca aria e guardó in basso. Si sedette sulla finestra, spense la marlboro, e si lasciò cadere, silenziosa nella notte, con una grazia di cui è capace solo chi desidera morire.

Commenti, critiche? Siate cattivi!

3 risposte

Classificazione
  • Risposta preferita

    secondo me hai ripetuto troppe volete lena, lena è, lena chiama, lena fa, lena #dappertutto

  • 7 anni fa

    Tutti questi "Lena" rallentano parecchio la lettura: abbiamo capito come si chiama, noi lettori non siamo così scemi!

  • 7 anni fa

    Inizio col quotare il finto umano in realtà orango... continuerò un'altra volta.

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.