Anonimo
Anonimo ha chiesto in Matematica e scienzeIngegneria · 8 anni fa

impianto solare-termico-acs?

Salve a tutti, sono uno studente alle prese con la progettazione di un sistema di integrazione di un impianto solare-termico-acs ed essendo alle prime armi brancolo un pò nel buio e ho molti dubbi!qualcuno è in grado di abbozzare una soluzione conveniente per il mio progetto?sto lavorando su una villetta a schiera che si compone di un piano terra, primo piano e mansarda (in cui molto probabilmente andrò ad alloggiare caldaia e boiler di accumulo) di circa 160 mq. Il sistema di riscaldamento è dato da radiatori e la potenza complessiva uscente dall'involucro è di circa 3,5 Kw (trasmissione+ventilazione).I miei dubbi sono:

1) Posso inserire una caldaia a condensazione e abbinarla a dei collettori solari a circolazione naturale?o in genere questo tipo di caldaia si abbina al solare a circolazione forzata?in tal caso potrei utilizzare questo accostamento per l'integrazione del riscaldamento dei radiatori? (so che è meglio utilizzare in questi casi dei pannelli radianti, ma per i radiatori che sto utilizzando ho abbassato le temp di mandata e ritorno rispettivamente a 55°C e 45°C)

2) se al posto della caldaia volessi utilizzare una pompa di calore, come dovrebbero interconnettersi solare-termico-acs?

2 risposte

Classificazione
  • 8 anni fa
    Risposta preferita

    1) Se metti il classico accumulo con doppio serpentino (uno per caldaia e uno per solare) usa i pannelli a circolazione forzata. Sicuramente puo usare l'impianto solare per l'integrazione del riscaldamento, il calcolo non è immediato da fare, ma con un accumulo di una certa dimensione puoi ottenere disceti risultati. Spero che tu abbia calcolato la resa dei radiatori con la temerpatura di 55°C, ovvero con il Dt di 30°C (le tabelle di resa sono sempre per Dt 50°C), ma indicano sempre i coefficienti n per la nuova resa.

    2) Se usi la pompa di calore il concetto non cambia: hai un accumulo che viene caricato o dalla pdc o dal solare

    Se invece non ti interessa integrare il riscaldamento con il solare, avrai una partenza e una valvola deviatrice a 3 vie: una verso il riscaldamento e una verso l'accumulo (con precedenza di quest'ulimo)

  • 8 anni fa

    Ciao,

    Non vorrei stravolgere il tuo progetto ma probabilmente in questa situazione (grandi dimensioni dell'abitaizone) e vista la necessita di riscaldamento da radiatori (quindi alte temperature) è più interessante una caldaia a pellet.

    Il solare termico andrebbe meglio se ci fosse il riscaldamento a pavimento che necessita di basse temperature.

    Dai una occhiata a questo blog, ho trovato diverse info utili in proposito:

    http://energycycle1.blogspot.it/2012/01/caldaie-pe...

    Spero di esserti stato di aiuto!

    Ciao

    Fonte/i: www.energycycle.it
Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.