Ebrei?? 10 punti e 5 stelle al migliore?

ciao a tutti, mi parlate un po' degli ebrei, la shoah e cose simili

le cose più importanti

e mi fate un riassunto della 2 guerra mondiale (le cose essenziali)

NON RISPOSTE IDIOTE PER CORTESIA

10 PUNTI E 5 STELLE AL MIGLIORE

1 risposta

Classificazione
  • 7 anni fa
    Risposta preferita

    Il termine Shoah è voluto dagli ebrei, i quali, attualmente, rifiutano l'altra parola stilizzata, Olocausto, in quanto questo indica un sacrificio propiziatorio, il che è sicuramente ingannevole. L'espressione Shoah si riferisce al periodo che intercorre fra il 30 Gennaio 1933, quando Hitler divenne Cancelliere della Germania, e l'8 Maggio 1945, la fine della guerra in Europa: in questo periodo furono milioni le persone soppresse dalla follia razziale nei confronti non solo degli ebrei . Pur essendo impossibile accertare l'esatto numero di vittime ebree, le statistiche indicano che il totale fu di oltre 5.860.000 persone. La maggior parte delle persone soppresse passarono per i campi di sterminio, che erano campi di concentramento con attrezzature speciali progettate per uccidere in forma sistematica. La spiegazione dell'odio implacabile dei nazisti contro gli ebrei nasceva dalla loro distorta visione del mondo che considerava la storia come una lotta razziale. Essi consideravano gli ebrei una razza che aveva lo scopo di dominare il mondo e, quindi, rappresentava un ostacolo per il dominio ariano. Secondo la loro opinione, la storia consisteva, quindi in uno scontro che sarebbe culminato con il trionfo della razza ariana, quella superiore: di conseguenza, essi consideravano un loro preciso obbligo morale eliminare gli ebrei, dai quali si sentivano minacciati.

    -----------------------------------------------------------------

    La seconda guerra mondiale scoppiò il 3 Settembre 1939 quando la Polonia fu invasa dalla Germania,la quale voleva conquistare il territorio della Danzica,attraverso una guerra-lampo. A rendere ancora più difficile la difesa dei polacchi fu anche l’improvviso attacco delle forze sovietiche,e in meno di un mese dall’inizio delle ostilità la Polonia fu divisa tra Germania e Unione Sovietica. Due mesi dopo l’esercito sovietico poneva sotto il suo potere la Lettonia,la Lituania,l’Estonia e attaccava la Finlandia occupandola. Nella Primavera del 1940 Hitler si impadroniva della Danimarca e della Norvegia e il suo esercito il 10 Maggio,violando la neutralità dell’Olanda,Belgio e Lussemburgo entrò in Francia e nel giro di pochi giorni Hitler aveva occupato tutta la Costa della Manica. Nel frattempo a Roma il 1° settembre 1939 il Consiglio dei Ministri proclamava la “non belligeranza” dell’Italia(quindi il non intervento alla guerra)avendo l’appoggio del Papa Pio XII. Di fronte alla disfatta Francese e alle vittorie di Hitler,Mussolini non seppe resistere alla tentazione di poter sedere al tavolo della pace,quindi dichiarò guerra il 10 giugno 1940 alla Francia e all’Inghilterra.Dopo 8 giorni di occupazione a Parigi il capo del governo francese il 22 giugno chiese l’armistizio e firmò anche l’Italia il 24 Giugno. I ripetuti tentativi fatti da Hitler per ottenere la pace con l’Inghilterra restarono senza alcuna risposta di fronte all’avversione nei confronti del primo ministro Winston Churchill eletto nel Maggio 1940.L’8 agosto Hitler dette inizio alla battaglia d’Inghilterra,cioè a una serie di bombardamenti a tappeto sulle installazioni militari e sulle più importanti città dell’isola che vennero sottoposte per 84 giorni a una pioggia di fuoco dall’aviazione tedesca. Contemporaneamente nel Mediterraneo e in Africa. Nonostante i continui bombardamenti,l’Inghilterra non si arrese tanto che nell’ottobre 1940 la battaglia d’Inghilterra poteva considerarsi fallita. Contemporaneamente l’Italia con Mussolini realizzò un duplice attacco:nell’Africa orientale che si concluse con la conquista della Somalia Britannica e quella della Libia.Nel frattempo il Patto di Acciaio del 22 Maggio 1939 si era esteso anche al Giappone diventando così Patto Tripartito il 27 settembre 1940. Nel 28 ottobre 1940 lo stesso Mussolini invase la Grecia,anche se l’esercito greco fu abile nel respingere le truppe fasciste,penetrando così in Albania stessa. Quasi contemporaneamente l’Italia perdeva uomini a Taranto e nelle acque di capo Matapan ad opera degli Inglesi,i quali conquistarono la Libia,la Somalia,l’Eritrea e l’Etiopia.Successivamente le forze dell’asse tornarono in Africa e nei Balcani.In Africa gli Italiani con l’aiuto delle truppe naziste costrinsero gli inglesi ad a abbandonare la Libia,nello stesso tempo Hitler poté occupare la Iugoslavia,invadendo anche Grecia e Creta. Con la conquista dell’Africa e dei Balcani Hitler aveva ormai sotto il suo potere l’intera Europa occidentale.

    Fonte/i: Egli stesso però aveva come obbiettivo la conquista dell’ URS,che con Stalin costituiva una mancanza. Infatti il principale obbiettivo di Hitler era abbattere lo Stato Comunista in quanto egli considerava l’est europeo come “spazio vitale” della Germania. Ecco perché il 22 giugno del 1941,Hitler dette via all’ “operazione Barbarossa” ordinando alle sue truppe di attaccare l’Unione Sovietica. Hitler in poche settimane con l’aiuto di 200,000 comuni dell’alleato Mussolini,poté impadronirsi dei territori stranieri arrivando a Mosca e Leningrado,ma non conquistandola. Infatti l’esercito sovietico era riuscito a sfuggire allo stesso duce,creando un movimento di resistenza. A metà ottobre l’inverno impedì a Hitler di occupare Mosca.
    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.