Anonimo
Anonimo ha chiesto in Arte e culturaLibri ed autori · 7 anni fa

URGENTISSIMO...!!! PER FAVORE ENTRATE!!!!!?

Ho bisogno che mi leggiate il mio prologo di un libro fantasy che sto facendo e che mi diate un vostro giudizio. Vi prego è importante. Grazie.

Questo è il prologo:

Il cielo si era tinto di un rosso intenso. Non che la differenza si notasse tanto, per il fatto che in quel territorio il colore del cielo non cambiava mai. Una sottile foschia era apparsa invadendo le vallate e le ampie foreste che circondavano il paesaggio circostante. Nella Grande Foresta, che era la selva più grande di tutte le altre non solo per larghezza, ma anche per altezza, visto che gli alberi erano alti alcune centinaia di metri, la Creatura si muoveva velocemente tra gli alberi, in cerca di qualcosa o di qualcuno. D’un tratto si fermò, guardò il cielo, annusò l’aria colma di umidità e pensò al piano che aveva preparato tanto tempo prima e che finalmente si sarebbe avverato se le cose fossero andate nel modo giusto.

Ripartì correndo, doveva fare presto e ritornare alla sua terra e dai suoi simili per dare la notizia, qualunque essa fosse. Saltò le radici di qualche albero, girò a destra e a sinistra e imboccò un sentiero fatto di terra battuta e pietre levigate.

Era arrivato.

Rallentò la corsa e prese a camminare, stava sudando. Dopo qualche istante, notò che la vegetazione si faceva sempre più rada, tanto che alla fine, raggiunta l’estremità della foresta, arrivò all’inizio della vallata. L’unico problema era che la nebbia si era fatto sempre più fitta, tanto da non riuscire più a distinguere le cose che lo circondavano. Deglutì e continuò ad avanzare, ma si fermava sempre più spesso a causa della bruma, cercando di aiutarsi con il colore del cielo che illuminava malamente il paesaggio. Man mano che si avvicinava però, divenne consapevole che qualcosa non andava: qualcuno lo stava seguendo. Ogni volta che si fermava infatti sentiva dei piccoli fruscii dietro le spalle e subito dopo il silenzio. Quando si voltò per la prima volta non vide nessuno, ma non fece in tempo a girarsi che qualcosa di molto affilato gli si puntò alla gola, non aveva paura, anzi per lui era un buon segno, era definitivamente arrivato. Lo sconosciuto disse qualcosa che la Creatura non capì e come risposta disse ciò che sembrò uno strano nome:

“Tropom.”

L’ignoto individuo levò l’ascia dal collo della Creatura e ordinò di seguirlo con un rapido gesto, lui ubbidì e così si rimisero in cammino girando prima a destra, poi a sinistra e poi altre due volte a destra, o almeno così sembrò. Arrivati a un certo punto si fermarono improvvisamente, una piccola folla si era radunata intorno a loro, ma l’accompagnatore non sembrò interessarsene e continuò a camminare come se nulla fosse. La Creatura riuscì a distinguere qualcosa come se fossero delle tende da accampamento e dei bersagli circolari anche se non era sicuro poiché i contorni apparivano imprecisi. Si fermarono davanti a un grande padiglione triangolare, fissato a terra da paletti arrugginiti dal tempo. L’accompagnatore entrò nella tenda mentre la Creatura fu fatta aspettare fuori in piedi circondata da Minotauri, mostri dal corpo umano e bipede, ma con zoccoli , pelliccia bovina, lunga coda e una massiccia testa di toro. Dall’aspetto sembravano selvaggi e feroci, dominati da istinti animaleschi poiché la testa, e quindi il cervello, erano quelli di una bestia. Erano armati di gigantesche spade a doppio manico, asce e alcuni da un arco con una faretra in spalla contenti numerose frecce.

Tropom, il comandante di quella etnia che abita nella Valle Nord, era il più grande di stazza ed il suo carattere era dieci volte più malvagio degli altri e la sua crudeltà lo rendeva un nemico molto temibile. Egli uscì dalla tenda e guardò la Creatura, dopo di che si avvicinò e lo abbracciò salutandolo con il suo linguaggio e facendolo accomodare dentro il padiglione. Da lì a poco si sarebbe formata una nuova alleanza tra il Minotauro e Gunak, la Creatura, re degli Orchi, con l’intento di ridurre in schiavitù l’intera Terra degli Uomini, o come la chiamavano gli abitanti stessi, Gahel.

Nel caso vi dovesse piacere molto, sarei ben felice di farvi leggere gli altri capitoli, magari ditemi voi come posso spedirveli. Grazie ancora :D

Aggiornamento:

Per chi lo voleva sapere, sono per ora al 4 capitolo, ho scritto 5 pagine per ogni capitolo e siamo solo all' inizio. Se ce la faccio spero davvero di riuscire a pubblicarlo. Grazie veramente a tutti :D

Aggiornamento 2:

Infine, ho 15 anni

5 risposte

Classificazione
  • 7 anni fa
    Risposta preferita

    wow!!! è bellissimo! complimenti davvero:D poi mi piace un sacco il nome Tropom ahahah:D

  • 7 anni fa

    non mi piace....é noioso

  • Anonimo
    7 anni fa

    Guarda,premetto che non amo leggere.... Però c'ho provato e devo risponderti. Sarò sincera,perchè non amo girare intorno alle cose ne dire bugie per far piacere... Non l'hai scritto male,intendo proprio in termini grammaticali (i linguista non intendono per grammatica gli errori ortografici ecc ma bensi proprio la costruzione di frasi e descrizioni con determinate parole)... Secondo me dovevo all'inizio dare una piccola descrizione della creatura... Non magari per forza dettagliata subito... Anche vaga e a pezzetti su qualche riga... In modo che uno mentre legge può immaginarsi la creatura che corre,che gira ecc... Il problema piu grande però,e non so dirti il motivo o darti soluzione,è che sinceramente non mi ha suscitato nessuna emozione... Sembra quasi un cartone animato,una fiaba cattiva per bambini..(sarebbe utile sapere quanti anni hai).Non mi ha dato l'interesse di andare avanti a leggere,pur sapendo che tu puoi spedirmi gli altri capitoli.Mi da quasi il senso che manchi qualcosa...ma non so cosa.

    Ovvio,che però alzo un po le mani...nel senso che non essendo io portata a leggere può darsi che sia colpa mia se non mi suscita nulla....

    Comunque buona continuazione e in bocca al lupo

  • 7 anni fa

    Carino! Direi che come stile è accettabilissimo. Certo, una ripassata non ci starebbe male perché è un po' lento, ma assolutamente non è nulla di grave, anche perché va molto in base ai gusti personali. Sicuramente ho letto molto di peggio (a volte roba PUBBLICATA, e a volte, ancora peggio, PUBBLICATA DA GRANDI CASE EDITRICI). Per cui, bravo! :D

    Domanda: a che punto sei del romanzo? Quante cartelle hai scritto? Lo vorrai pubblicare?

    Anche io ho scritto un fantasy e sto cercando di pubblicarlo, per cui capisco la tua passione, e ti auguro tutta la fortuna del mondo ;)

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • 7 anni fa

    Complimenti è davvero bello.!!!

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.