Anonimo
Anonimo ha chiesto in SportAttività all'apertoPesca · 6 anni fa

aiuto con montatura da pesca !?

Salve a tutti volevo sapere che montatura usare per andare a pesca su un laghetto con carpe da 7-8 chili! premetto che sono un principiante ed avevo intenzione di pescare con un galleggiante

3 risposte

Classificazione
  • 6 anni fa
    Migliore risposta

    Per la lenza usa nylon dello 0.20 (o più), un galleggiante da un paio di grammi, piombatura raggruppata subito sopra alla girella (puoi anche usare delle torpille, volendo). Alla girella attacca un terminale di una quarantina di cm fatto con filo di diametro poco inferiore a quello usato per la lenza (0,18, se hai usato lo 0,20), con un amo di dimensione dall'8 al 12 a filo spesso (bronzato tondo a gambo corto, se usi il mais come esca, più lungo per il lombrico).

    Se usi le larve di mosca, usa ami più piccoli e magari scendi un pò con i diametri dei fili.

    Misura la profondità in modo da appoggiare appena l'esca sul fondo.

  • 6 anni fa

    Con il galleggiante metti un moschettone poi galleg dai 5-8 gr girella qualche pallino e torpilla e 2 o 1.5 di fondo ma ti consiglio con il pasturatore ho preso ha fiume un carpone da 9 kg mentre nel lago di carpe e pesci gatto ne ho prese tante da mezzo chilo 3 chili e anche qualche bel pesce gatto

  • Anonimo
    6 anni fa

    jpg

    Dobbiamo premettere che la pesca nel lago è preferibile d'inverno poichè la bassa temperatura dell'acqua le spinge il pesce risalire verso la superficie, facilitandone cosi la cattura.

    Gli strumenti principali per la pesca nel lago

    Le canne più indicate sono quelle corte, di carbonio e molto flessibili, perchèpermettono di utilizzare tecniche diverse. Da non dimenticare le girelle doppie o triple, che servono a non fare attorcigliare il filo e permettono all'esca di girare su se stessa con un movimento che stimola l istinto predatorio del pesce. Particolare attenzione deve essere posta nella scelta dell amo. Infine il galleggiante, il cui peso deve superare di pochi grammi il peso dei piombi , dell amo e dell esca insieme.

    Segreti e trucchi per la pesca nel lago

    La tecnica principale è fare ruotare l 'esca sul proprio asse durante il recupero (per questo passaggio è indispensabile la girella ), perche i pesci del lago se non sono incuriosite dall'esca non abboccano dato che hanno in parte dimenticato cosa significhi la ricerca del cibo.

    Unaltro importante trucco è la pesca in vicinanza di getti d acqua, pompe d ossigeno o ricambi d acqua. E' anche bene sapere che specialmente le trote spesso stanno a riva quindi, se s'intende stanare la trota dagli anfratti del bordo lago, conviene appostarsi ed utilizzare il galleggiante come segnale in caso di attacco. Se si vuole invece pescare a recupero vi consiglio di far vibrare la punta della canna in modo da incuriosire e attirare le trote.

    Anche la trota come ogni pesce ha delle preferenze in fatto di esca. Ottima e la camola che e facilmente innestabile e nasconde l' amo molto bene date le sue grosse dimensioni. Per attirare le trote va bene anche pasturare con i bigattini che si possono usare anche direttamente come esca. La tecnica di pesca con il galleggiante è sicuramente la piu usata sia per la sua efficacia che per la sua semplicità.

    La montatura standard va eseguita come segue: si fissa il galleggiante sulla lenza (galleggiante da 1 a 4 grammi), a cui si fa seguire solitamente un piombo scorrevole (olivetta, vetrino) del peso pari a circa la meta della portata del galleggiante. (es: galleggiante da 3 grammi si monta un'olivetta da 1,5 grammi).Successivamente si lega alla lenza una girella tripla a cui va legato il terminale composto da uno spezzone di filo (puo andare dai 30 cm al metro di lunghezza) di uno spessore inferiore a quello della lenza madre (in genere si oscilla tra lo 0,18 e lo 0,10). All'estremita del terminale si lega un amo, generalmente a gambo lungo, delle misure che possono variare tra il n4 al n 12. Si andra a tarare il galleggiante con dei pallini di piombo fino a ricoprire i due terzi della capacita del galleggiante stesso. L'azione di pesca consiste nel lanciare l'esca ed a questo punto si hanno due possibilità: lasciare l'esca ferma in acqua o ritirarla lentamente facendola muovere sotto il pelo.

    la pesca strisciando

    Le varie tecniche di pesca a striscio sono senza dubbio efficaci ma talvolta leggermente pu complicate rispetto alla consueta tecnica con galleggiante. La montatura si esegue in questo modo: si fa passare il filo (lenza madre) attraverso un qualsiasi piombo da striscio (bombarde, vetrini, olivette) del peso desiderato in base al periodo dell'anno ed alla distanza alla quale si intende lanciare l'esca. Al piombo, che e sempre scorrevole, va legata necessariamente una girella tripla che consentira all'esca di compiere il classico movimento rotatorio molto adescante per le trote; all'altra estremita della girella va legato un terminale che puo' andare dai 30 cm al metro e mezzo di lunghezza. Al terminale andra legato un amo delle stesse dimensioni di quelli utilizzati per la pesca con galleggiante. L'azione di pesca è semplice in quanto consiste nel lanciare e recuperare la lenza di continuo.

    PER I PESCATORI CAMPANI CONSIGLIO IL LAGO MATESE

    A parte le bellezze del luogo. il lago ricco di cannella (o cannizzi come preferite), tratti ricchi di erba dove si nascondono autentiche bestie Carpe e Tinche. Larghi tratti di pulito dove praticare la pesca al Luccio o al Persico Reale! Il paesaggio è qualcosa di spettacolare siete ai piedi di Monte Miletto 2050mt, circondati di Faggi. Il posto è incantevole e vi è la possibilità di piantare delle tende. Si possono pescare :Carpe, Tinche, Persici, Lucci, Capitoni, Anquille, Alborelle. spero di eserti stato d'aiuto ciao.

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.