aria condizionata in casa,come impostare per una temperatura ideale e sana?

ciao,ho fatto i lavori in casa,ed ho fatto innstallare l'aria condizionata,ho un Fujy inverter da 12.000 btu,per un appartamento da 55 mq,split in sala/cucina open space,

mi chiedevo ,qual'è il miglior modo per godersi l'aria fresca senza stare poi male? ,qual'è la modalità in cui va messa? ,cool (freddo) o dry(deumidificazione)? premetto che dove abito io c'è molto umido ,ad esempio adesso dentro in casa, c'è 28 gradi circa e 52% di umidità

come meglio posso avviare lo split ,per non stare male il giorno dopo,e per levarsi da dosso quel caldo umido fastidioso?di quanti gradi devo impostare l'aria condizionata ,rispetto alla temperatura esterna? posso lasciarla accesa anche di notte,è consigliato oppure fa male?

p.s aggiungo che la macchina dell'aria è nuova per cui va bene ,e fa molto freddo,e gli infissi sono nuovi d'alluminio ,per cui casa mia dovrebbe disperedere poco essendo ermetica

grazie ciao

Aggiornamento:

dimenticavo ,le alette dove esce aria meglio farle puntare verso l'alto o verso il basso?

e la potenza dell'uscita aria meglio metterla in auto ,high media low ?

3 risposte

Classificazione
  • 7 anni fa
    Migliore risposta

    Io sono in un monolocale con 1 split. Da me è molto umido, io uso solo la funzione deumidificatore, ed è sufficente a raffrendare l'ambiente. nel mio, con la funzione deumidificatore, la potenza non è variabile, ma unica. Se invece usi la funzione aria condizionata (ma non lo consiglio) poui impostare la potenza medio/alta all'inizio, poi una volta che ha raffreddato, la metti a "low" che mantiene la temperatura e consuma meno, oltre ad essere meno fastidiosa.

    Comunque non esagerare neanche con la funzione deumidificatore, che anche un ambiente troppo secco non è salutare. Magari puoi alternare un po'. Di notte poi se non lo vuoi spegnere, almeno mettilo al minimo (temperatura un po' piu alta, dato che all'esterno è comunque piu bassa) e potenza minima.

    Le alette, sempre nel mio, oscillano automaticamente, per rendere l'erogazione piu omogenea. In caso tu possa regolarla, direi che, dato l'aria calda tende a salire, puoi impostarle verso l'alto, così da creare un flusso di ricircolo.

    Ciao

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • matteo
    Lv 6
    7 anni fa

    io ti posso dire la mia esperienza, abbiamo l aria condizionata da 4 anni e abbiamo un figlio piccolo , era sempre malato, tosse e raffreddore, da questo anno mia moglie la tiene a 26-27 gradi e stiamo benissimo, aria giustamente umida e si dorme bene , l unico modo e fare un po di prove

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • 7 anni fa

    Nel periodo caldo, cioè quando il climatizzatore è impostato a freddo, le alette devono essere puntate verso l'alto, perchè l'aria calda, pesa meno di quella fredda e tende a salire e a concentrarsi nella parte alta della stanza, così facendo si raffredda meglio l'ambiente.

    • Accedi per rispondere alle risposte
Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.