Il sito di Yahoo Answers verrà chiuso il 4 maggio 2021 (ora della costa est degli USA) e dal 20 aprile 2021 (ora della costa est degli USA) sarà in modalità di sola lettura. Non verranno apportate modifiche ad altre proprietà o servizi di Yahoo o al tuo account Yahoo. Puoi trovare maggiori informazioni sulla chiusura di Yahoo Answers e su come scaricare i tuoi dati in questa pagina di aiuto.

Secondo voi stavo meglio con la Bandiera Imperiale austriaca o con il ritratto del GRANDE KAISER?

Aggiornamento:

@Larry: Kaiser è un titolo imperiale tedesco, utilizzato dai sovrani del Sacro Romano Impero, dell'Impero Austriaco e di quello Austro-Ungarico. Il suo uso più famoso è quello adottato ai tempi dell'Impero Germanico dal Kaiser Guglielmo I e II.

Aggiornamento 2:

@Vittorio: Se la vogliamo dire tutta anche nel Regno d'Italia non si godeva di tanta libertà

Aggiornamento 3:

@Vittorio: Se la vogliamo dire tutta anche nel Regno d'Italia non si godeva di tanta libertà

Aggiornamento 4:

@ Vittorio:: Nei moti del 1898 il regio esercito sabaudo sparava le cannonate sulla folla!

Aggiornamento 5:

@Il pensiero meridiano: infatti...se la Germania vuole invaderci che lo faccia anche militarmente..a me va bene

Aggiornamento 6:

@Vittorio: allora smettiamola di dire che il regno di sardegna ci ha liberati..ha sostituito una probabile tirannia in una monarchia ancora peggiore

Aggiornamento 7:

@shivaree: in effetti Franz Joseph non era brutto come Umberto I d'Italia

Aggiornamento 8:

@Vittorio: Inizialmente gli austriaci erano ben disposti nei confronti dei Lombardo-veneti..ad esempio avevano aperto al pubblico il Parco di Monza,avevano cercato di integrare i milanesi e i veneziani negli uffici pubblici tantè che i teatri come La Scala e la Fenice erano gestite solo da quelli che poi sarebbero diventati italiani....costruirono 500 km di ferrovie e abolirono la censura ecclesiastica poi però l'odio verso gli Asburgo che era alimentato anche dai savoia ha fatto cambiare rotta la governo viennese divenendo un po' più rigido

savoia minuscolo non è involontario

Aggiornamento 9:

@zamarco: grande persona il tuo amico

Aggiornamento 10:

@Vittorio: è probabile che se l'impero fosse resistito si sarebbe trasformato in uno stato federale (come gli USA)

5 risposte

Classificazione
  • 8 anni fa
    Risposta preferita

    Sia nell' Impero Austriaco che nella Germania del secondo reich le libertà dell' individuo non era garantita, gli scioperi erano repressi, il governo era nelle mani di un Elite nobiliare/borghese e le opere degli intellettuali erano censurate...

    Non so te ma non mi ispira l' idea di vivere in nessuna di quelle due tirannidi... Però se proprio bisogna scegliere meglio la Pruss... ehm volevo dire la "Germania unita" del kaiser.

    Concordo. Ma l' inefficienza della polizia politica dei Savoia rendeva meno rigide le maglie della censura... Lo stesso non si può dire delle repressioni contro socialisti e anarchici compiute dall' esercito con tanto di soldati che sparavano sulla folla...

    Già... la repressione del dissenso popolare con la violenza armata è una caratteristica comune a tutte le tirannidi di ogni epoca...

    L' errore sta nel pensare che alcune tirannidi siano meglio di altre...

    La tirannia nell' Impero austriaco non era probabile... Era un dato di fatto.

    Che i Sabaudi fossero peggiori degli austriaci è difficile da stabilire... penso che l' unica cosa che distingueva i due assolutismi fosse l' organizzazione dell' apparato di repressione... ben organizzato e crudelmente efficiente quello austriaco quanto quello sabaudo era mal organizzato e frammentato internamente... Qual' è meglio? Una tirannia assoluta efficiente e spietata come quella degli Asburgo-Lorena o una tirannia frammentata (da noi il parlamento fu sempre più influente rispetto a quello austriaco) e baldanzosa come quella Savoia?

    Grazie al cielo la storia ha spazzato via dalla faccia della terra entrambi gli assolutismi e ha donato ad entrambi la luce della libertà repubblicana! (con alti e bassi da entrambe le parti però...)

    Non credo (troppe spinte indipendentiste)...

    -Zamarco: Che dire? Che il tuo amico ex-irredentista non concepisce appieno il concetto di cittadinanza in quanto si può essere cittadini solo se non sussiste l' assolutismo.

    Gli abitanti di un impero (come quello austriaco) o di un regno (come quello Sabaudo) sono sudditi per definizione in quanto il concetto stesso di cittadino differisce da quello di suddito, che si riferisce a colui che è soggetto alla sovranità di uno stato; la condizione del suddito implica, di per sé, situazioni giuridiche puramente passive (doveri e soggezioni), mentre quella del cittadino implica la titolarità di diritti e altre situazioni giuridiche attive (seppur accompagnati da doveri e altre situazioni giuridiche passive).

    Solo le repubbliche sono composte da cittadini... I regni, gli imperi e i dispotismi sono composti solo da sudditi...

    Il mio è un discorso globale e intendevo fare un rapporto tra il piemonte sabaudo e l' impero austriaco non tra quest' ultimo e l' italia fascista... comunque la Dieta di Vienna era un parlamento formale la maggior parte delle decisioni che mandavano avanti l' impero erano prese dai consiglieri dell' imperatore e dall' imperatore stesso, e non dai rappresentanti delle "nazioni" che componevano l' impero, in quanto tra queste molte desideravano maggiore autonomia o addirittura l' indipendenza dalla corona asburgica...

    La democrazia è una forma di governo estremamente delicata e impegnativa in quanto il popolo dovrebbe come presupposto impegnarsi attivamente nella vita politica...

    Sono d' accordo con te nel dire che oggi in italia (e in occidente più in generale) la mancanza di coscienza civile dei politici abbia corrotto il sistema tanto da mettere le radici per una oligarchia piuttosto che per un sistema democratico... E ciò è un vero peccato...

    Per quanto riguarda il modo in cui si auto definiscono gli stati non gli darei molta importanza... L' Urss si auto definiva Unione delle Repubbliche Socialiste Sovietiche quando in realtà si trattava di un governo fortemente centralizzato che con i consigli popolari (soviet) aveva ben poco a che fare...

    La stessa cosa si dica per l' Impero Austriaco si trattava di un Impero e gli imperi sono per definizione assolutistici (si possono concedere autonomia limitata ai locali ma devono sempre ribadire l' ultima parola su qualsivoglia decisione) e centralizzati...

    Pensi davvero che Vienna riuscisse a mantenere insieme popoli cosi diversi sotto la sua egida solo perché era ben voluta? Per mantenere un impero eterogeneo come quello austriaco serviva:

    -una fortissima autorità centrale

    -una burocrazia interna estremamente sviluppata costituita da funzionari fedeli al governo centrale

    -una polizia politica spietata e ben organizzata

    -un esercito fedele all' impero e per lo più di provenienza austriaca

    Per quanto riguarda le repubbliche... beh il loro numero non voleva dire nulla... la superiorità di una forma di governo rispetto ad un altra non si evince da quanti assumono la forma di governo migliore...

  • 8 anni fa

    Serbi Dio l'Austriaco Regno

    Guardi il nostro Imperator....

    Lascia Franz Josef, fà sempre piacere rivederlo.....sai come interpretarono, con l'avvento del Fascismo, la sigla PNF dalle mie parti??? "Povero Nostro Franz"!

    Signor Vittorio: un mio concittadino, ex-irredentista poi pentitosi, disse "Sotto l'Austria eravamo citadini di un Impero, sotto l'Italia siamo SUDDITI....." che dire???

    Mr. Vittorio....l'ex-irredentista probabilmente si riferiva al proprio sentire.... si parlava di Impero AustroUngarico contro Italia fascista....e mi par corretta la precisazione sullo stato assoluto....più assoluto di una dittatura!

    Poi, almeno da quanto leggo in giro, testimonianze storiche - non politiche - non mi sembra che la monarchia AustroUngarica potesse definirsi assoluta; vi era un Parlamento (la Dieta) che proponeva e ratificava le leggi, nella quale siedevano rappresentanze di tutte le Nazionalità dell'Impero, anzi, prima del 1848 ciascun territorio veniva governato secondo le proprie tradizioni. Non mi risulta - parlando in termini contemporanei, giacché è fuori luogo parlare del "ieri" confrontandolo all' "oggi" - che nell'Impero AU sia mai successo niente di nemmeno lontanamente paragonabile alla repressione nel Mezzogiorno dell'Italia postunitaria....per non parlare di Bava Beccaris....

    Comunque, venendo all'oggi dell'Italia, una democrazia può definirsi tale se i fortunati abitanti non sanno avvantaggiarsi di un sistema di governo poggiantesi su basi democratiche? Può definirsi tale se i governanti coltivano l'idea di "POTERE" e non quella di Servizio????

    AH, sì tecnicamente l'Impero AU era una "monarchia constituzionale federale"....e ricordiamoci che all'epoca di Repubbliche ce n'erano quante???? Una? Due? bu, comunque pochine....

    Con tali riflessioni La saluto!

  • Anonimo
    8 anni fa

    Sei più sexy in questa foto

  • invece di vivere nell'800 pensa ad oggi.

    dovresti essere felice che la germania vuole farci diventare un paese civile,lotta per questo visto che la pensi cosi,non puoi decontestualizzarti storicamente in questo modo,diventi ridicolo

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • Anonimo
    8 anni fa

    ...il kaiser non era in Germania???

    @@

    Ahhh! Grazie per la pillola di cultura ;-)

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.