Viola ha chiesto in Scienze socialiPsicologia · 7 anni fa

Pareri su questa storia?

Lei appena 20enne, periodo di grave dfficoltà economica, decide di iniziare a fare la escort... In poco tempo è ricercatissima, tra i suoi clienti avvocati, medici, politici, insomma uomini di un certo livello... Un giorno si presenta lui, bello e affascinante, su i 45 anni, distinto... A fine incontro le dice che gli piacerebbe conoscerla non come la escort di lusso che gli si è presentata, ma come ragazza "normale", invitarla nella sua lussuosa villa, trattarla da principessa... Pur essendone affascinata, gli dice che no, lavoro e vita sono due cose ben distinte per lei... Lui se ne va e la cosa finisce lì... Passano mesi, lei sempre più ricercata, sempre molti clienti, eppure quell'uomo non riesce a toglierselo dalla testa... Un giorno, dopo mesi, si ripresenta (il tizio citato sopra)... Le fa intuire di essere uno spacciatore e a fine incontro, estrae una busta, lei chiede di cosa si tratta, lui: cocaina. te la lascio nel caso in cui volessi provarla... Lei non aveva mai fatto uso di droghe, per curiosità la prova... Le piace e quel tizio che lei non aveva deciso di conoscere in circostanze normali, questa volta si, è automatica la cosa... Lei inizia a cercarlo perchè ha bisogno della sua dose di cocaina giornaliera, perchè altrimenti non riesce più a lavorare... Iniziano a vedersi sempre più spesso, ora non la paga più con cifre da capogiro, no, ora le da la cocaina... Lei non riesce più a farne a meno, pensa che è solo perchè le piace, non si rende conto di esserne ormai dipendente... Lui inizia a portarla a festini, in cui le fa fare sesso anche con i suoi amici... La inizia ad umiliare, guarda come ti sei ridotta... Lei non riesce più a lavorare, i clienti si accorgono che c'è qualcosa che non va, non intendono pagare cifre del genere per una che è sempre fuori e fisicamente non è più in forma come prima... In breve da top escort strapagata quale era, arriva semplicemente a prostituirsi per pochi grammi di cocaina... Quando lei arriva ad essere completamente devastata dalla cocaina, lui sparisce dalla sua vita...

Ora secondo voi, tralasciando critiche, questo uomo era intenzionato a distruggere la vita di questa ragazza? Si è trattato di una vendetta? Cosa ne pensate?

4 risposte

Classificazione
  • Anonimo
    7 anni fa
    Risposta preferita

    Penso che quando la chiami escort, sembra un lavoro fighissimo, ganzo, di gran lusso, altamente invidiabile, poi quando la descrivi come una che si prostituisce per la coca, sembra una schifezza umana.

    In realtà era una pattumiera vivente sia prima che dopo.

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • 7 anni fa

    Domanda interessante la tua.. potrebbero essere tante le motivazioni, parti dal presupposto che sono già paranoica di mio :D scrivi che questa ragazza era molto ricercata, quindi avrebbe potuto dare fastidio a qualche altra escort, rubarle lavoro.. potrebbe averlo mandato qualcuna e dirgli di mandarla a ruota con la coca, così da farla fuori dal giro.... oppure si potrebbe trattarsi di una vendetta, lui le aveva proposto di conoscersi in privato e lei lo ha in un certo modo respinto.... anche l'intenzione di rovinarle la vita non è da escludere, una ragazza giovane, ricercata e che maneggia parecchi soldini, può dar fastidio....

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • Anonimo
    7 anni fa

    Allora primo io anche avendo problemi economici non sarei mai diventata una escort secondo secondo me lui non è che voleva rovinargli la vita ma semplicemente si voleva vendicare del rifiuto ricevuto e guadagnare soldi

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • Anonimo
    7 anni fa

    Sicuramente non l'ha fatto per caso,però è comunque stupido..stupido lui e anche lei che si è lasciata coinvolgere in tutto questo!

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.