Anonimo
Anonimo ha chiesto in Animali da compagniaRettili · 7 anni fa

Consigli sull'allevamento di una coppia di salamandre!!!?

Ho deciso di comprarmi una coppia di salamandre....mi potreste elencare quali specie (di salamandre non di tritone!!!) si possono trovare in fiera??

Poi mi servono altre informazioni:

-come stimolare la riproduzione?

-servono lampade, termometri o cose del genere?

-mi potete dare dei consigli sull'allevamento?

-ke piante vive vanno utilizzate nel terrario?

NB: lo so ke le salamandre sono anfibi e non rettili ma non sapevo in quale altra categoria mettere la domanda!

NB: se non sapete di cosa sto parlando non rispondete!!!

5 stelle e 10 punti al migliore!!! Grazieee! :D

Aggiornamento:

-la temperatura?

1 risposta

Classificazione
  • Pixel
    Lv 5
    7 anni fa
    Risposta preferita

    Alle fiere si possono trovare fin troppe specie di salamandre, sia terrestri che acquatiche, ed è impossibile elencarle tutte.

    Se ne vuoi una grossa e semplice da curare ti consiglio di puntare all'ambystoma tigrinum, ovvero la salamandra marmorata.

    Si alleva in un terrario di plastica (tipo t-box di obi o samla dell'ikea) da almeno 60x40 cm ad esemplare (un t-box xxl da 80x60 basta per una coppia), perchè diventa lunga anche 30 centimetri.

    A circa 2 centimetri dal fondo del terrario, su un lato, devi fare un buco in cui far passare un tubo di plastica per il drenaggio dell'acqua (poi ti spiego a cosa serve). L'estremità del tubo che sta nel terrario deve essere coperta da un pezzo di rete zanzariera fissata con la colla a caldo (oppure con del silicone per acquari, sono le uniche due colle non tossiche che puoi usare). L'estremità del tubo che dà sull'esterno deve essere attaccata a una siringa (che servirà per risucchiare l'acqua in eccesso).

    Una volta che la colla si sarà asciugata, devi mettere sul fondo del terrario 6 centimetri di argilla espansa da giardinaggio (quelle palline marroni che si usano sul fondo dei vasi, per intenderci).

    Sopra all'argilla devi stendere un foglio di TNT (tessuto non tessuto, lo trovi sempre nei negozi di giardinaggio o nei ferramenta, serve a impedire che la torba si infili tra le perle d'argilla incasinando tutto). Stai attento a non lasciare parti scoperte, il TNT deve coprire bene ogni angolo del terrario isolando l'argilla.

    Sopra al TNT, infine, dovrai stendere uno strato abbondante di torba bionda di sfagno non fertilizzata.

    Tutto il procedimento lo trovi in uno dei miei album di facebook, dopo ti mando il link via pm.

    Nella torba potrai piantare diverse piante, ti consiglio fittonie e pothos, sono le migliori per un terrario umido e costano anche poco.

    Dovrai aggiungere, oltre alle piante, anche una larga vasca per l'acqua (deve essere di almeno 30x20cm e profonda almeno 5), e un grosso nascondiglio.

    Il riscaldamento non serve, queste salamandre si abituano bene alle temperature italiane, anzi, d'estate bisogna stare attenti a tenerle al fresco. Anche l'illuminazione è inutile: la vasca non va esposta assolutamente alla luce diretta del sole o diventerà un forno, mettila in una zona riparata e se proprio vuoi usa una piccola lampadina al neon appoggiata sul coperchio per fare un po' di luce.

    Come cibo, la base deve essere costituita da grilli, blatte o tarme della farina, e ogni tanto (OGNI TANTO, non sempre) puoi darle anche lombrichi, camole del miele (pochissime perchè son troppo grasse) oppure topini appena nati (solo agli esemplari adulti, e al massimo uno ogni mese).

    Siccome mangiano anche cibo inerte, se vuoi puoi nutrirle anche con mangimi in stick attaccati ad uno stecchino e agitati davanti al muso delle salamandre. Io uso il Raffy P della Sera per molti dei miei anfibi, ma ricordati di integrare spesso la dieta con insetti vivi.

    Per quanto riguarda la riproduzione, ti consiglio di non pensarci per ora: è una cosa complicata con le salamandre, e richiede allestimenti particolari oltre che un periodo di brumazione, non credo che tu ne sia ancora capace. Questa specie comunque vive fino a 30 anni, quindi hai tutto il tempo che vuoi per riprodurle. Per ora limitati ad allevarle così.

    Fonte/i: zootropicana.blogspot.it www.facebook.com/ZooTropicana
Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.