promotion image of download ymail app
Promoted
Anonimo
Anonimo ha chiesto in Politica e governoPolitica e governo - Altro · 7 anni fa

domanda importante sulla questione meridionale?

fatti storici di addirittura 150 anni fa sarebbero validi ancora oggi come scusante per la questione meridionale??

Il Giappone alla fine della seconda guerra mondiale ha subito 2 bombe nucleari. 68 anni fa, non 150. I giapponesi sono rimasti sino ad oggi con le braccia incrociate, a chiagnere e lamentarsi?? Direi proprio di no. Anzi, sono diventati il paese più tecnologicamente avanzato al mondo, e una superpotenza economica, e lo sono da almeno 30 o 40 anni. Allora, come mai i meridionali hanno avuto più del doppio di tempo, e una montagna di risorse a disposizione, ma non hanno mai reagito, e assolutamente non vogliono sforzarsi di cambiare?? E come mai la totalità dei meridionalisti presenti su answer ritiene che i fatti storici di addirittura 150 anni fa siano una scusante valida per l’attuale atteggiamento dei meridionali?? Spesso mi tocca leggere quella storiella secondo la quale prima dell’unità il sud fosse un posto civilissimo, ordinatissimo, pulitissimo, senza alcuna mafia o camorra, e che addirittura in alcune città avessero già il teletrasporto. Poi sono arrivati i piemontesi a conquistarli, e inspiegabilmente dalla sera alla mattina i meridionali sarebbero diventati come li conosciamo oggi, la mafia è comparsa dal nulla e diventata onnipresente in pochi anni, la monnezza e le mèrdè di cane hanno incominciato ad accumularsi a migliaia di tonnellate lungo le strade e sui marciapiedi delle città. Anche fosse vero, costoro la riterrebbero ancora oggi una valida scusante per le attuali condizioni del sud?? Dal dopoguerra ad oggi lo Stato Italiano ha inviato migliaia di miliardi di euro verso le regioni sottosviluppate del sud, molto di più dell’ammontare del debito pubblico attuale del nostro paese… quei soldi erano destinati per portare il sud alle condizioni sociali ed economiche del nord, che nel frattempo diventava una delle aree industriali più sviluppate al mondo… mi sa che sono stati tutti spesi nei videopoker, o per comprare petardi per capodanno, perchè di cambiamenti sino ad adesso nemmeno l'ombra!! Forse la verità è che i meridionali non vogliono affatto cambiare, perché infondo gli va bene di rimanere così, mantenuti ma anche controllati dalla politica centrale romana?? Tutt'ora ogni anno vengono destinati (o sarebbe meglio dire "cestinati") circa 55/60 miliardi di euro di denaro pubblico per le regioni del sud!

Una cosa molto importante che ha detto Obama appena eletto per il primo mandato, e che mi è piaciuta molto, per la quale è stato ricoperto da una decina di minuti di applausi:

“I neri d’America devono smetterla di lamentarsi dei soprusi subiti durante l’era coloniale, secoli fa, bensì devono cambiare atteggiamento, e rimboccarsi le maniche, e darsi da fare in prima persona se vogliono cambiare il loro destino in meglio!”

Perché nessun politico italiano ha mai avuto la franchezza di dire la stessa cosa, riferendosi agli abitanti delle regioni del sud d’Italia??

5 risposte

Classificazione
  • 7 anni fa
    Risposta preferita

    Cosa Nostra grazie a Dell' Utri, la 'Ndrangheta grazie alla Bossi family e la Camorra grazie a quell' altro di cui ora mi sfugge il nome hanno sempre tenuto per le palle i partiti più forti del Nord, già colonizzato in precedenza da torme di emigranti che nell' arco di una generazione sono prolificati demograficamente e si sono insediati nei posti di comando e non solo del settore pubblico.

    Il fatto che all' inizio si chiamasse Italia anche se era Piemonte e che ora continui a chiamarsi Italia non vuol dire nulla. Perché se prima era Piemonte ora è Regno delle due Sicilie. E quelli colonizzati alla fine siete stati voi!

    Dimmi tu se non siamo in gamba, povero logorroico sempliciotto.

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • 7 anni fa

    Perchè ad alcuni meridionali questa situazione va bene così com'è. E' inutile continuare ad addossare tutte le colpe allo stato. La colpa è la loro, c'è poco da discutere.

    Per quel che riguarda quel che è successo 150 anni fa i meridionalisti dicono solo ciò che fa loro comodo. Il fatto che ci fossero una caterva di ufficiali dell'esercito borbonico prezzolati e corrotti (in seguito traditori) se lo dimenticano sempre, chissà perchè.

    Secessione subito. Sono stufo di pagare per i meridionali.

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • Anonimo
    7 anni fa

    già il fatto che fai una divisione del nostro paese tra meridionali o gente del sud e gente del nord mi fai girare i coglio.ni.

    Detto sopra vorrei ricordarti che la situazione dell'Italia non è come quella del tuo caro Giappone,da sempre lo Stato italiano è stato il primo a fare una netta divisione tra il sud Italia e il nord,in primis come investimenti in secundis come controllo della delinquenza e in terziis come ragione raziale nei concorsi pubblici,una questione di costume in poche parole ma non da parte di molti italiani ma da parte dello Stato del nostro paese.

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • Anonimo
    7 anni fa

    Troppo facile lavarsi le mani in questo modo

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • Forse perché Tokyo non ha continuato a sfruttare Hiroshima e Nagasaki dopo le bombe, forse perché nessuno ha più sfruttato Fukushima dopo l'omonimo incidente, ma in Italia il Nord ha sempre continuato a sfruttare selvaggiamente il Sud,nel 1860 come nel 2013 , il Nord ha imposto al Sud la Mentalità mitteleruopea cercando di togliere quella mediterranea !!!

    Se il comunismo andasse al potere e togliesse al Nord tutta la ricchezza in Eccesso,vorrei ben vedere se ancora il Nord riuscisse a superare il Sud !!!

    Fonte/i: Meridionalcomunista convinto
    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.